Laurea in Infermieristica (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Infermieristica clinica in area medica [Matricole pari] - INFERMIERISTICA CLINICA MEDICA

Codice insegnamento
4S000100
Docente
Martina Debiasi
crediti
2
Settore disciplinare
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
INF VR - 2° anno 1° sem dal 1-ott-2019 al 20-dic-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di affrontare la variabilità della traiettoria di malattia, complessità dei problemi del paziente e famiglia lungo un continuum dei seguenti problemi di salute problema di salute scompenso cardiaco, IMA e angina, BPCO e Asma. Lo sviluppo della malattia nella fase di stabilità/instabilità e nelle fase avanzata permette di
a) soffermarsi sulla pertinenza e necessità di interventi assistenziali, educativi e riabilitativi - con approccio integrato e
interdisciplinare - verso paziente e famiglia;
b) riflettere sul contributo nella cura e assistenza di pazienti famigliari esperti;
c) sviluppare una visione territoriale su risorse e opportunità assistenza domiciliare;
d) analizzare l’approccio palliativo e di fine vita, anche per pazienti non oncologici, per la gestione dei sintomi e il sostegno alla famiglia in scelte difficili. L’instabilità/riacutizzazione sarà affrontata con protocollo assistenziale.

Questo insegnamento si costruisce sulle conoscenze del 1° anno di “Infermieristica Generale e Metodologia applicata” e “Fisiopatologia applicataall’infermieristica” (valutazione del respiro, significato e segni/sintomi dell’ipossia, dispnea, principi di O2 terapia; principi di caring e vigilanza). I contenuti sono collegati ai moduli di “Educazione terapeutica” e di “Infermieristica di comunità” per il trend di dimissione precoce e necessità di supporto al momento della dimissione.

L’insegnamento si integra inoltre con i Laboratori professionali previsti al 2° anno di corso: prendere decisioni per la gestione del paziente con scompenso cardiaco in fase stabilizzata e nella fase avanzata; sviluppare abilità di autocura in una persona con BPCO.

Programma

Assistenza notturna e il rumore: peculiarità nella valutazione e osservazione dei pazienti durante a notte, la sorveglianza, problemi che più facilmente si manifestano durante la notte.
La gestione assistenziale del paziente con cardiopatia ischemica e scompenso cardiaco, BPCO e Asma bronchiale:
- Assessment del paziente e famiglia
- Interventi per sviluppare comportamenti di autocura e prevenzione di riacutizzazioni
- Gestione assistenziale territoriale dei principali problemi nelle fasi iniziali di riacutizzazione
- Indicatori di gravità di eventi acuti e protocollo di gestione
- Riabilitazione e mobilizzazione precoce Impatto e carico del cluster di sintomi nelle fasi avanzate di malattia /fine vita
- La famiglia e rete dei servizi territoriali attivabili nel percorso assistenziali Interventi complessi collegati alle situazioni/problemi prioritari trattati
Assistere ed addestrare la persona con OTLT a lungo termine.
- Riposo a letto come prescrizione terapeutica e mobilizzazione precoce
- Bilancio dei fluidi, peso impenziometria: validità, affidabilità e significato clinico
- Valutazione e primo approccio al dolore toracico ‐ Uso del plan chart

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Brugnolli A., Saiani L. Trattato di cure infermieristiche (Edizione 2) Idelson-Gnocchi srl - SORBONA 2014
Brugnolli Anna e Saiani Luisa Trattato di Medicina e Infermieristica - Un approccio di cure integrate Sorbona 2017

Modalità d'esame

Esame scritto integrato di insegnamento con domande a risposta multipla e aperta breve.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits