Laurea magistrale in Scienze motorie preventive ed adattate

Attivita' motoria in ambienti naturali

Codice insegnamento
4S004073
Docente
Nicola Rovetti
Coordinatore
Nicola Rovetti
crediti
3
Settore disciplinare
M-EDF/01 - METODI E DIDATTICHE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° semestre motorie dal 1-mar-2021 al 30-mag-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire i concetti fondamentali per poter svolgere attività sportive e motorie in ambiente naturale. I risultati di apprendimento attesi sono: CONOSCENZE - Delineazione e distinzione tra i concetti di “sport”, “attività di gioco e avventura”, “pratiche di benessere e fitness” in ambiente naturale; - Distinzione e connessione tra i concetti di progettazione, realizzazione, promozione e gestione delle attività motorie che possono essere svolte in ambiente naturale; - Ruolo del Laureato in Scienze Motorie nelle attività motorie all’aria aperta e connessioni con le altre figure professionali. ABILITA’ - Definizione di programmi specifici realizzati in ambiente naturale; - Distinzione e applicazione delle diverse pratiche possibili in funzione delle tipologie di persone o gruppo; - Capacità di integrazione tra diverse discipline, pratiche e approcci utilizzati in ambiente naturale e gestione della complessità; - Capacità di comunicare in modo chiaro sia orale che scritto i concetti e contenuti specifici delle attività in ambiente naturale.

Programma

Durante il corso verrà trattata ogni specifico tema (attività sopra elencate) sia negli aspetti pratici che teorici.
Il corso sarà organizzato in 8 ore di lezione in aula e 5 incontri da 6 ore per la parte pratica. Ogni incontro pratico si svolgerà in ambiente naturale e tratterà una specifica disciplina.

Nelle lezioni di teoria verranno trattati i seguenti argomenti:
1. Camminare: il valore del cammino come attività fisica con breve presentazione degli aspetti metabolici e biomeccanici. Il trekking, il trekking con le ciaspole, il nordic walking e le diverse tecniche di camminata, presentazione degli aspetti tecnici e dei materiali da utilizzareLa teoria e la pratica di Hebert e della ginnastica naturale. Il valore delle attività motorie e sportive svolte in natura, gli effetti sull’organismo e sulla persona.
2. La teoria e la pratica di Georges Hebert e della ginnastica naturale. Il valore delle attività motorie e sportive svolte in natura; i movimenti naturali e la loro pratica come mantenimento e promozione della salute; gli effetti della pratica di movimento in ambiente naturale sull’organismo (earthing;, ecc.).
3. La preparazione di un’attività motoria in ambiente naturale. L’utilizzo di schede di progettazione, di analisi della situazione e di verifica. L’equipaggiamento in funzione delle diverse tipologie di proposte.
4. L'organizzazione di interventi di attività motoria in ambiente naturali, differenziati in funzioni delle diverse tipologie di utenze: fasce sociali deboli, fasce sociali con bisogni speciali (Neet, carcerati, ecc), bambini, anziani. L'avventura e sport in ambienti naturale: le diverse figure professionali che operano in ambienti e naturale e la collaborazione con queste.


Nelle esercitazioni pratiche:

• Il valore del movimento svolto all'aria aperta, i punti di forza e le variabili da controllore e gestire. Tipologie di proposte e differenziazione dei contenuti in funzione di diverse utenze (scuola, fasce deboli, soggetti a rischio, fasce sociali speciali). Caratteristiche delle attività motorie in ambienti naturali e loro gestione. Come valorizzare le risorse dell'ambiente naturale in una logica educativa con diverse categorie di fasce sociali.

• Il movimento e l’attività fisica di base in natura: le modalità naturali di spostamento nell'ambiente naturale: il cammino, il cammino veloce, il trekking, la corsa, la corsa in salita, la corsa in discesa, la corsa veloce, la corsa su lunga distanza. Altre modalità di spostamento con l’utilizzo di diverse attrezzature: le ciaspole, gli sci, i bastoncini da trekking, il nordic walking, ecc. L’orientamento: l’utilizzo delle mappe, l’orientamento sul campo, la bussola, il GPS, le app dei cellulari.

• Hebertismo e la ginnastica naturale: come interpretare l’ambiente naturale in funzione di un proposta di attività fisica differenziata, dalla ginnastica all’aria aperta ai percorsi Hebert in natura; L'ambiente naturale come contesto ideale per lo svolgimento di attività fisica dall'anziano al bambino, dall'atleta professionista alle persone con bisogni speciali.

• L’avventura, come dimensione sempre presente delle attività all'aria aperta, e le sua utilità e importanza nell'educazione, nella crescita e formazione umana, nel lavoro di équipe.
La gestione delle situazioni avventurose; il rischio e il pericolo; i diversi professionisti con cui collaborare nei progetti di formazione outdoor.
Fasce sociali a rischio e avventura: progetti di promozione sociale ed empowerment.

Durante l’attività praticata, verranno introdotti gli elementi teorici sopra esposti, attraverso una metodologia attiva di confronto. Verrà rilasciata agli studenti una dispensa e dopo ciascun incontro gli studenti saranno tenuti a produrre un elaborato scritto, sviluppano aspetti diversi per ogni attività, secondo le indicazioni che verranno fornite dal docente.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Andrea Bianchi A piedi nudi Edicicloeditore  
Patrick Edlinger Arrampicare  
Luigina Mortari, Rosanna Zerbato Avventure in natura Edizioni Junior 2007
Lucia Carpi Educare in natura Erikson 2017
Duccio Demetrio Filosofia del camminare Raffaello Cortina Editore 2005
Luca Gianotti L'arte di camminare 2011
Riccardo Massa Linee di fuga 1999

Modalità d'esame

L’esame del corso, terrà conto delle diverse relazioni scritte, che ogni singolo studente elaborerà dopo ognuna delle esperienze fatte e si concluderà con un colloquio finale di sintesi dell’intero programma svolto nel corso.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits