Laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro (Trento - ex sede Ala)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro) d.m. 270/04

Prevenzione dei rischi ed educazione alla sicurezza negli ambienti di lavoro - FONDAMENTI DI SICUREZZA SUL LAVORO

Codice insegnamento
4S006095
Docente
Francesco Torre
crediti
2
Settore disciplinare
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
TRENTO
Periodo
TPALL 1° ANNO 2° SEMESTRE dal 1-feb-2020 al 31-mag-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Fornire agli studenti le nozioni e le conoscenze introduttive inerenti la sicurezza e la salute nei luoghi e negli ambienti di lavoro. Illustrare i contenuti normativi, tecnici e professionali che fondano e regolamentano gli aspetti inerenti la salute e la sul sicurezza sul lavoro.
A completamento del percorso didattico, gli studenti saranno in grado di circoscrivere la norma di rifermento in funzione dello scenario assegnato, comprendendo e valutando la situazione descritta in funzione della norma in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Programma

Definizione di fattore di rischio. L’infortunio sul lavoro le malattie professionali. L’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. L’evoluzione degli approcci e della legislazione in materia di sicurezza e salute sul lavoro. Sicurezza Soggettive ed Oggettiva. I principi giuridici e fondamenta dell’assetto giuridico in materia di salute sul lavoro. Il sistema introdotto dal Testo unico in materia di igiene e sicurezza sul lavoro: principi ispiratori nella legge delega e principali modifiche all’assetto in materia. Ruolo e competenze del tecnico della prevenzione nell’ambito dell’attività di prevenzione, verifica e controllo della tutela salute e sicurezza. Attività di prevenzione e repressione. Il potere di accesso. Organi di vigilanza ed istituzioni nazionali. Il titolo I del D.Lgs. 81/08: campo di applicazione e particolarità applicative, soggetti della prevenzione e obblighi di garanzia. Principio di effettività. La tutela dei terzi. I soggetti giuridici e l’impresa familiare. Il lavoratore autonomo. Il processo di valutazione del rischio. Procedure di cooperazione e coordinamento negli appalti endoaziendali. L’organizzazione e la gestione della sicurezza in azienda. La delega di funzioni. L’informazione e la formazione. Attrezzature di lavoro. La disciplina sanzionatoria nel Testo unico in materia di sicurezza e salute sul lavoro e relativi procedimenti. Differenza tra delitti e contravvenzioni. Nesso di causalità e perseguibilità dell’evento.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
M. D'Apote - A. Oleotti Manuale per l'applicazione del D.Lgs. 81/2008 Epc 2017

Modalità d'esame

Esame scritto a risposta aperta.
Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le nozioni teoriche relative alla situazione riferita, ed essere in grado di esporle con linguaggio tecnico appropriato. Dovrà essere in grado di trasferire le nozioni apprese, ai casi applicativi proposti analizzandone la fattispecie.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits