Laurea in Infermieristica (Bolzano)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Applicazione dei processi diagnostici e terapeutici (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000098
Crediti
6
Coordinatore
Ugo Moretti

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
SCIENZE DIETETICHE 1 MED/49-SCIENZE TECNICHE DIETETICHE APPLICATE INF BZ - 2° anno 1° sem Michael Kob
FARMACOLOGIA CLINICA 2 BIO/14-FARMACOLOGIA INF BZ - 2° anno 1° sem Ugo Moretti
INFERMIERISTICA APPLICATA AI PERCORSI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI 2 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE INF BZ - 2° anno 1° sem Ursula Braun
DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOPROTEZIONE 1 MED/36-DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA INF BZ - 2° anno 1° sem Astrid Wallnoefer

Obiettivi formativi

IN LINGUA ITALIANA


------------------------
MM: SCIENZE DIETETICHE
------------------------
L’insegnamento si focalizza sulla gestione e applicazione di processi diagnostici e terapeutici che sono richiesti per erogare l’assistenza infermieristica ai pazienti in diversi contesti di cura sia ospedalieri che territoriali e residenziali. Questo insegnamento si fonda sui principi della sicurezza ed efficacia delle cure per raggiungere i risultati di salute o uno stato di compenso dell'assistito e per valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team interdisciplinare. L’approccio considera le modalità di applicazione dei processi diagnostici e terapeutici prescritti nonché le strategie di sorveglianza degli effetti.
------------------------
MM: FARMACOLOGIA CLINICA
------------------------
Obiettivo del corso è fornire allo studente nozioni di farmacologia clinica necessarie per lo svolgimento della professione di infermiere, utili nel controllo e nella gestione delle terapie farmacologiche, con particolare riferimento al riconoscimento e alla prevenzione degli eventi avversi più importanti per ogni categoria di farmaci studiati. Altrettanto importante è avere le conoscenze necessarie per poter effettuare una efficace educazione farmacologica nei confronti dei pazienti.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA APPLICATA AI PERCORSI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI
------------------------
Lo studente conosce:
le 6 fasi del ciclo dei test di laboratorio e sa descriverli
le variabili preanalitici, che influenzano la validità del campione
le informazioni dare ai pazienti prima e durante il prelievo di sangue venoso
le vene degli arti superiori utilizzabili per il prelievo venoso e sa motivare la scelta
i diversi tipi di provette autoaspiranti e sa indentificarli in base alla prescrizione medica secondo i diversi colori (ISO 9000)
la procedura del prelievo venoso in ordine cronologico e sa motivare i singoli passi
i principali problemi correlati al prelievo venoso e sa come evitarli e gestirli
gli intervalli di riferimento dei test ematochimici di laboratorio più frequentemente effettuati
descrive la procedura del prelievo venoso per emocoltura e sa motivare i singoli passi
i parametri rilevanti tramite dell’emogasanalisi arteriosa o venosa
la procedura del prelievo arterioso e capillare per emogasanalisi i parametri principali esaminati nelle urine
la procedura della raccolta di urine e feci
situazioni in cui è ammesso una prescrizione verbale o per via telefonica
diversi sistemi di distribuzione e conservazione dei farmaci e i loro vantaggi e svantaggi
la procedura di somministrazione di farmaci per differenti vie di somministrazione
le caratteristiche delle principali soluzioni infusionali (cristalloidi e colloidali) Lo studente spiega il principio dell’osmolarità, conosce i valori per le soluzioni isotoniche, ipotoniche e ipertoniche Lo studente conosce i valori dell’osmolarità e pH di alcuni soluzioni infusionali Lo studente distingue tra una nutrizione parenterale totale e periferica, e sa quali soluzioni somministrare in tutte due i casi Lo studente conosce le proprietà (osmolarità e pH) delle soluzioni che si possono somministrare per via periferica e quelli che richiedono una somministrazione centrale Lo studente conosce le caratteristiche di soluzioni contenenti carboidrati, aminoacidi e lipidi, la compatibilità fra di loro e la possibilità di combinazione durante la somministrazione Lo studente descrive le fasi operative per la somministrazione di fluidi e farmaci e sa motivare i singoli passi Lo studente conosce le caratteristiche dei diversi accessi vascolari Lo studente conosce le caratteristiche dei diversi sistemi d’infusione (gocce/ml) e sa calcolare la velocità d’infusione Lo studente conosce le vene degli arti superiori uttillizabili per il posizionamento di un’agocanula, possibili contro indicazioni e sa motivare la scelta Lo studente descrive la procedura di rimozione dell’agocanula Lo studente spiega la differenza tra una terapia infusionale continua, intermittente e la somministrazione in bolo. Lo studente sa quando e come controllare la sede d’inserimento dell’agocanula Lo studente conosce gli intervalli di sostituzione dei sistemi di infusione e agocanula Lo studente conosce gli intervalli, indicazioni, soluzioni e la procedura necessaria per il lavaggio di accessi venosi Lo studente spiega possibili complicanze della terapia infusionale, sa prevenirli e gestirli Lo studente spiega la procedura di somministrazione dei farmaci per via inalatoria Lo studente conosce i farmaci che richiedono una somministrazione sublinguale o buccale, indicazioni, vantaggi e svantaggi Lo studente spiega l’applicazione e rimozione di un sistema transdermico e le sue indicazioni Lo studente spiega la somministrazione oculare, auricolare, nasale e rettale, l’applicazione e i vantaggi Lo studente spiega come monitorare gli effetti terapeutici attesi Lo studente sa calcolare le dosi dei farmaci e la velocità di infusione Lo studente conosce strategie per favorire l’aderenza alla terapia farmacologica Lo studente sa come conservare e documentare i stupefacenti Lo studente conosce il fabbisogno giornaliero e la velocità di somministrazione degli aminoacidi, carboidrati e lipidi Lo studente conosce il fabbisogno di liquidi Lo studente conosce i parametri da monitorare durante la nutrizione parenterale totale e conosce le complicanze Lo studente conosce indicazioni e contraindicazioni della nutrizione enterale Lo studente conosce diversi tipi di soluzioni per la nutrizione enterale, caratteristiche, indicazioni e controindicazioni Lo studente conosce la procedura di inserimento di un sondino nasogastrico Lo studente spiega come controllare la posizione corretta del sondino Lo studente distingue tra somministrazione intermittente e continua della nutrizione enterale, spiega i vantaggi e svantaggi Lo studente nomina problemi e complicazioni, che può incontrare somministrando una nutrizione enterale e sa prevenirli Lo studente spiega come prevenire ad un’occlusione del sondino e sa come intervenire in caso di occlusione avvenuta Lo studente conosce i farmaci che può macinare e quali no Lo studente spiega cosa considerare quando somministra farmaci liquidi attraverso un sondino Lo studente conosce i diversi tipi di disfagia e le loro cause Lo studente conosce test di screening (water swallow test) e ulteriori esami per accertare una disfagia Lo studente sa come intervenire prima, durante e dopo il pasto, per garantire un’alimentazione sicura Lo studente conosce diversi alimenti indicati nella disfagia lieve, moderata e grave Lo studente spiega le complicanze principali della disfagia Lo studente sa come imboccare correttamente Lo studente conosce i diversi tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio e complicanze della broncoscopia, gastroscopia e colonscopia Lo studente conosce i diversi tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio e complicanze della coronarangiografia
------------------------
MM: DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOPROTEZIONE
------------------------
L’insegnamento si focalizza sulla gestione e applicazione di processi diagnostici e terapeutici che sono richiesti per erogare l’assistenza infermieristica ai pazienti in diversi contesti di cura sia ospedalieri che territoriali e residenziali. Questo insegnamento si fonda sui principi della sicurezza ed efficacia delle cure per raggiungere i risultati di salute o uno stato di compenso dell'assistito e per valutare i progressi delle cure in collaborazione con il team interdisciplinare. L’approccio considera le modalità di applicazione dei processi diagnostici e terapeutici prescritti nonché le strategie di sorveglianza degli effetti.  

Programma

------------------------
MM: SCIENZE DIETETICHE
------------------------
Fabbisogno nutrizionale nel soggetto sano, livelli di assunzione giornalieri raccomandati nella popolazione (LARN ) Fisiologia dell’assorbimento gastrointestinale dei principi nutrizionali e dell’acqua Integratori alimentari e miscele nutrizionali Approccio nutrizionale alla persona obesa, alla malnutrizione e cachessia La dieta della persona con problemi cardio-vascolari e disturbi epatici: esempi di diete
------------------------
MM: FARMACOLOGIA CLINICA
------------------------
Lo Studente alla fine dei corso dovrà essere in grado di illustrare le principali caratteristiche, il meccanismo d'azione (con riferimento agli effetti collaterali collegati) le più frequenti e/o gravi reazioni avverse, le controindicazioni, le precauzioni, eventuali problemi nella gestione (es interazioni, gestione della somministrazione), i principali usi terapeutici ed i singoli farmaci maggiormente utilizzati per ciascuna delle classi di farmaci sottoelencati: Farmaci cardiovascolari: Digitalici, Antiaritmici, Antipertensivi, Antianginosi, Diuretici, Ipocolesterolemizzanti, Anticoagulanti, Antiaggreganti piastrinici (le seguenti categorie includono anche Calcio antagonisti, Beta bloccanti, ACE-inibitori, Sartani e Statine) Farmaci dell'apparato respiratorio: Antiasmatici, Sedativi della tosse, Mucolitici Farmaci dell’apparato gastrointestinale: Antiulcera (gastroprotettori), Antiemetici, Lassativi Farmaci del Sistema nervoso: Analgesici oppiacei (terapia del dolore), Ansiolitici – Sedativo-Ipnotici (benzodiazepine), Antidepressivi. Nell'ambito del corso è prevista la discussione di uno o più casi clinici.
------------------------
MM: INFERMIERISTICA APPLICATA AI PERCORSI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI
------------------------
1. Indagini di laboratorio ¬ Tipologia delle indagini di laboratorio ¬ Ciclo dei test di laboratorio ¬ Variabili che garantiscono la validità del campione 2. Principi generali della venipuntura ¬ Vene del braccio utilizzabili per il prelievo venoso ¬ Sistemi chiusi per il prelievo di sangue ¬ Prelievo venoso con sistema auto aspirante ¬ Principali problemi correlati al prelievo venoso ¬ Intervalli di riferimento dei test ematochimici di laboratorio più frequentemente effettuati 3. Prelievo di sangue venoso per emocoltura 4. Prelievo di sangue arterioso per emogasanalisi: puntura dell’arteria radiale per emogasanalisi 5. Prelievo venoso capillare 6. Esame completo delle urine: ¬ raccolta di un campione di urina per esame completo ¬ raccolta urine nelle 24 ore ¬ uro coltura 7. Raccolta campioni per copro coltura, espettorato Somministrazione sicura della terapia 1. Concetti di farmacologia generale propedeutici ad una somministrazione sicura ¬ Farmaco e forme farmaceutiche ¬ Denominazione dei farmaci ¬ Classificazione dei farmaci ¬ Fonti di informazione 2. Responsabilità dell’infermiere nel processo di terapia 3. Il processo di gestione della terapia farmacologica ¬ La prescrizione farmacologica (prescrizione verbale e per via telefonica) ¬ Sistemi di distribuzione e conservazione dei farmaci (sistemi di distribuzione in stock, automatici, a dose unitaria, conservazione dei medicinali, tracciabilità del farmaco) ¬ Somministrazione e monitoraggio del farmaco (“7 G”, sicurezza nella gestione dei farmaci ad alto livello di attenzione) 4. Somministrazione di farmaci attraverso le vie comunemente utilizzate ¬ Somministrazione di farmaci per via orale ¬ Somministrazione dei farmaci attraverso un sondino naso gastrico o PEG ¬ Farmaci per via iniettiva: Aspirazione di un farmaco da una fiala; diluizione ed aspirazione di un farmaco da un flaconcino ¬ Iniezione di farmaci per via intramuscolare ¬ Iniezione di farmaci per via sottocutanea ¬ Farmaci per via endovenosa: Indicazioni e caratteristiche delle principali soluzioni infusionali, soluzioni per la nutrizione parenterale periferica ¬ Fasi operative per la somministrazione di fluidi e farmaci: Allestimento della via infusionale, preparazione della soluzione da infondere; inserimento e avvio dell’infusione, posizionamento dell’accesso venoso periferico; mantenimento delle vie infusionali con accesso periferico e centrale; prevenzione di complicanze (flebite, occlusione, infiltrazione e stravaso) ¬ somministrazione di terapia endovenosa a domicilio ¬ compatibilità tra farmaci e soluzioni per la terapia infusionale ¬ Impostare uno schema terapeutico sulla base di una prescrizione infusionale ¬ Farmaci per via inalatoria: inalazione tramite spray dosatore pressurizzato (MDI) e distanziatore; inalazione tramite inalatore a polvere secca - es. dispositivo Diskus; dispositivo Accuhaler ¬ Applicazione di un sistema transdermico 5. Monitoraggio degli effetti terapeutici attesi 6. Abilità di calcolo necessarie per il dosaggio della terapia ¬ Calcolo delle dosi ¬ Calcolo delle velocità e tempi di infusione 7. Favorire l’aderenza alla terapia farmacologica 8. Anziano e terapia farmacologica 9. Interazione tra farmaci ed alimenti 10. Rischio clinico correlato alla terapia; farmacovigilanza 11. Stupefacenti La nutrizione parenterale 1. Nutrizione come terapia ¬ Nutrizione nei pazienti con diabete mellito, Insufficienza renale, malattie del sistema cardiocircolatorio 2. Basi nutrizionali ¬ Fabbisogno energetico ¬ Sindrome “Refeeding” ¬ Aminoacidi (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Carboidrati (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Lipidi (fabbisogno, velocità di somministrazione) ¬ Fabbisogno di liquidi 4. Gestione della nutrizione parenterale totale ¬ Indicazioni e controindicazioni ¬ Monitoraggio della nutrizione parenterale totale ¬ Complicanze della nutrizione parenterale totale ¬ Gestione pratica della nutrizione parenterale totale 5. Compatibilità e stabilità delle soluzioni nutrizionali 6. Coinvolgimento del paziente e caregiver nella nutrizione parenterale totale La nutrizione enterale 1. Gestione della nutrizione enterale tramite sondino nasogastrico e PEG 2. Soluzioni nutrizionali 3. Tipi di sondini: ¬ Indicazioni ¬ Vantaggi ¬ Svantaggi 5. Somministrazione della nutrizione enterale 6. Prevenzione e gestione dell’occlusione di un sondino 7. Somministrazione di farmaci attraverso un sondino 8. Complicanze 9. Monitoraggio Assistenza ai pazienti affetti da disfagia 1. Disfagia 2. Assistenza dei pazienti 3. Diagnosi e test di screening 4. Interventi assistenziali ¬ Prima ¬ Durante ¬ Dopo il pasto Preparazione e assistenza durante gli esami diagnostici 1. Esami endoscopici ¬ Broncoscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) ¬ Gastroscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) ¬ Colonscopia (tipi, indicazioni, preparazione, monitoraggio, complicanze) 2. Coronarangiografia 3. Somministrazione dei famaci (anticoagulanti) prima degli esami
------------------------
MM: DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOPROTEZIONE
------------------------
Principi di radioprotezione rispetto alle seguenti indagini: ecografia e biopsie ecoguidate, tomografia assiale computerizzata (TAC) e Risonanza Magnetica Nucleare (RSM)- angiografia a scopo diagnostico e terapeutico Indagini radiologiche speciali del tratto digerente ed urinario – saranno affrontati i seguenti aspetti: - indicazione e strutture anatomiche o fisiologiche indagate dalla procedura diagnostica - preparazione specifica della persona (es vescica piena, esami ematochimici) informazioni da trasmettere alla persona prima dell’esame - posizionamento e/o utilizzo del mezzo di contrasto, indicazioni da fornire al paziente durante l’esame per l’esecuzione ottimale dell’indagine - complicanze o disagi che possono insorgere durante o dopo un esame radiologico (reazioni avverse da mezzo di contrasto)

Modalità d'esame

Esame scritto con 84 quesiti a scelta multipla. L'esame è superato con almeno 50 punti e la metà dei punti di ogni singola materia con questo voto
punti-voto
<50-respinto
50 18
51 18
52 19
53 20
54 20
55 21
56 21
57 21
58 22
59 22
60 23
61 23
62 23
63 24
64 24
65 24
66 25
67 25
68 26
69 26
70 26
71 21
72 27
73 27
74 28
75 28
76 29
77 29
78 30
79 30
80 30
81 30 lode
82 30 lode
83 30 lode
84 30 lode

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Taylor - Lillis - Lynn Principi fondamentali dell'assistenza infermierisitica (Edizione 8) Piccin 2018
Battaglia E, Noè D. Elementi di Fisiologia e Scienze dell'Alimentazione. McGraw-Hill Companies 2008
Biesalski, Hans Konrad; Grimm, Peter Taschenatlas der Ernährung (Edizione 5) Thieme-Verlag 2011 9783131153555
Marina Vanzetta Roberto Leone Maurizio Volterrani Farmaci e infermiere. Un prontuario per la somministrazione McGraw-Hill Education 2013
A. Conforti, L. Cuzzolin, R. Leone, U. Moretti, G. Pignataro, M. Taglialatela, M. Vanzetta Farmacologia per le professioni sanitarie (Edizione 1) Idelson-Gnocchi 2015 978-88-7947-592-1
Rossi F., Cuomo V., Riccardi C Farmacologia per le professioni sanitarie (Edizione 1) Edizioni Minerva Medica 2014 9788877117878
Ledonne G., Tolomeo S. Calcoli e dosaggi farmacologici (Edizione 2) Casa Editrice Ambrosiana 2014 o Pagina 49 - 65
Saiani, L., Brugnolli, A. Trattato di cure infermieristiche (Edizione 2) Idelson-Gnocchi 2014 978-88-7947-576-1 o Capitolo 18: gestione assistenziale della disfagia (Seite 627-633) o Capitolo 20: procedure ed esami diagnostici (Seite 702-703; 729-730) o Capitolo 26: gestione della terapia farmacologica nel periodo preoperatorio (Seite 895-898) o Capitolo intero 28: somministrazione sicura di farmaci o Capitolo intero 29 e pag.745: prelievo venoso e indagini di laboratorio o Capitolo 26.: gestione della terapia farmacologica nel periodo preoperatorio (Seite 895-898) o Capitolo intero 28: somministrazione sicura di farmaci o Capitolo intero 29 e pag.745: prelievo venoso e indagini di laboratorio




© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits