Bachelor's degree in Sport and Exercise Science (from 2008-2009)

Sport and exercise psychology - PSICOLOGIA DEI GRUPPI

Course code
4S02430
Name of lecturer
Francesca Vitali
Number of ECTS credits allocated
6
Academic sector
M-PSI/06 - WORK AND ORGANIZATIONAL PSYCHOLOGY
Language of instruction
Italian
Location
VERONA
Period
II semestre dal Mar 2, 2015 al Jun 5, 2015.

To show the organization of the course that includes this module, follow this link * Course organization

Lesson timetable

II semestre

To view lesson hours, consult* click in order to view the timetable here  

Learning outcomes

La finalità del corso è quella di fornire un quadro articolato e completo delle principali aree di studio e di intervento della psicologia dei gruppi nei contesti sportivi e di pratica motoria. Gli obiettivi specifici del corso sono quelli di approfondire i fenomeni psicosociali che regolano la vita dei gruppi sportivi (sport) e dei gruppi attivi (esercizio fisico) e di presentare le principali ricadute applicative per gli operatori delle scienze motorie.

Syllabus

Il corso è suddiviso in due parti.

Nella prima parte introduttiva sono presentati gli elementi di base del corso (definizioni di gruppo e team; principali classificazioni dei gruppi; appartenenza ai gruppi e ricadute sull’identità personale e sociale; processo di socializzazione fra individuo e gruppo).

Nella seconda parte avanzata del corso sono approfondite le seguenti tematiche della psicologia dei gruppi in ambito sportivo e motorio:

1) Teorie sullo sviluppo dei gruppi e analisi della struttura di un gruppo: gerarchia di status e differenziazione dei ruoli; ruoli formali e informali nei gruppi sociali e sportivi; chiarezza e ambiguità, accettazione e conflitto di ruolo; regole, norme e produttività di gruppo; clima di gruppo efficace (effective team climate); massimizzazione della prestazione individuale nei gruppi sportivi; effetti delle abilità sportive e motorie dei singoli sulla performance di gruppo.

2) Motivazione alla pratica sportiva e motoria in gruppo: analisi dei principali approcci teorici alla motivazione nello sport: teoria socio-cognitiva della self-efficacy (Bandura, 1977), teoria dell’attribuzione di causalità (Attribution Theory) (Weiner, 1986), teoria della motivazione intrinseca e estrinseca (Self Determination Theory) (Ryan e Deci, 2000), teoria dell’orientamento motivazionale (Achievement Goal Theory) (Nicholls, 1984); ricadute applicative: linee-guida per rinforzare la motivazione all’esercizio fisico e allo sport praticati in gruppo.

3) Competizione e cooperazione nei gruppi: competizione come processo; effetti della competizione e della cooperazione sulla prestazione motoria e sportiva; rinforzare la cooperazione nei gruppi; la filosofia dei ‘giochi cooperativi’: l’esempio degli Special Olympics.

4) La prestazione nei gruppi sportivi e nei gruppi attivi: aspetti cognitivi e aspetti emozionali; lo sviluppo delle abilità mentali degli atleti che praticano sport di squadra; ricadute dell’attivazione sulla performance, sugli stati emozionali e sulle abilità cognitive degli atleti che praticano sport di squadra; l’esperienza del flow negli sport di squadra.

5) Coesione di gruppo: definizione e modelli concettuali; misurare la coesione nei gruppi; ricadute della coesione sulla prestazione sportiva e la pratica motoria; fattori correlati alla coesione: soddisfazione, conformità, supporto sociale, stabilità, capacità di raggiungere obiettivi; strategie e linee-guida per aumentare la coesione di gruppo nei contesti sportivi e motori.

6) Leadership nei contesti sportivi: approcci teorici e analisi delle ricadute sugli stili di coaching; valutare la leadership nello sport; antecedenti e conseguenze della leadership; stili di leadership e leader efficace nello sport e nei contesti motori.

7) Processo di comunicazione nei gruppi sociali e sportivi: comunicare in modo efficace; feedback, rinforzo e ricadute motivazionali nella pratica sportiva e motoria di gruppo; valutare le proprie capacità di comunicazione; migliorare la comunicazione: linee-guida per una comunicazione efficace; ascoltare in modo efficace: ascolto attivo, ascolto supportivo, ascolto consapevole; saper comunicare critiche in modo costruttivo; riconoscere gli insuccessi nella comunicazione; ricadute della comunicazione sulla relazione fra allenatore/preparatore e atleti e nella pratica motoria in gruppo.





© 2002 - 2020  Verona University
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistics  |  Credits