Laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro (Trento - ex sede Ala)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro) d.m. 270/04

Organizzazione sanitaria e dei processi assistenziali - DEONTOLOGIA E REGOLAMENTAZIONE ESERCIZIO PROFESSIONALE

Codice insegnamento
4S000087
Docente
Marcello Cestari
crediti
1
Settore disciplinare
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
TPALL 3° ANNO 2° SEMESTRE dal 1-feb-2020 al 31-mag-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze di base relative all' insieme delle regole di autodisciplina e di comportamento che valgono per i membri della professione TPALL, che possano salvaguardare gli interessi dei professionisti stessi e degli utenti e che possano preservare i fondamenti della scienza, fornendo indicazioni generali sui comportamenti idonei ad una pratica eticamente corretta e dando un’immagine prototipa del TPALL etico, fornendo nel contempo gli strumenti per identificare il patrimonio di valori e le finalità della professione, di renderlo manifesto e di tutelare – fissandone i confini – la professione da interferenze esterne, oltre che l’obiettivo di regolamentare la professione alla luce di un’etica generalmente condivisa. Il corso è integrato dall'approfondimento sullo sviluppo professionale, sui requisiti e sul ventaglio delle diverse prospettive professionali.

Programma

La deontologia
Norme deontologiche e codice civile
Norme deontologiche e codice penale
Fonti
Responsabilità ed autonomia del tpall
Ambiti di competenza
Livelli di autonomia
Livelli di responsabilità
Dm 58 1997
Ips, pu, upg
Casi pratici di responsabilità
Codice deontologico
NEWS. Ordine professionale: i TPALL nella nuova "Federazione Nazionale Ordini professionale dei TSRM, delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione". Fonti: Legge 43/06, Legge Lorenzin n.3 del 2018, il DM salute 13 marzo 2018.
Ordinamento anticorruzione L.190
Approfondimento sui Piani triennali e sulle principali disposizioni operative anticorruzione
Sviluppo professionale
lavoro autonomo/subordinato, contratti
Competenze; Formazione professionale
Requisiti per specifiche funzioni: FORMATORI, CSP/CSE, ASPP, RSPP, RLS
Lavoratore subordinato SSN (TPALL – TPALL esperto -TPALL coordinatore - TPALL dirigente)
FORMAZIONE LAVORATORI PREPOSTO DIRIGENTI
CONSULENTE, VERIFICATORE, ABILITAZIONE USO ATTREZZATURE, CTU/CTP
La formazione e l’aggiornamento del TPALL
La formazione continua in medicina ECM

Modalità d'esame

Modalità d’esame:
Da concordare e definire con il coordinatore dell'insegnamento;
nell'ottica e nella tradizione giuslavoristica, in accordo e congiuntamente al docente del modulo di diritto del lavoro, l'esame avviene con modalità totalmente orale, anche per valorizzare la capacità dialettica e la proprietà di linguaggio.

Materiale di studio: fornito dal docente con approfondimenti possibili dalla letteratura di settore;

Ricevimento studenti: da effettuarsi previa richiesta mail al docente





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits