Laurea magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie

Epidemiologia e statistica - STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE

Codice insegnamento
4S01896
Docente
Giuseppe Verlato
crediti
2
Settore disciplinare
SECS-S/02 - STATISTICA PER LA RICERCA SPERIMENTALE E TECNOLOGICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
LMSRPS - 1° ANNO 1° SEM. dal 19-nov-2020 al 20-mar-2021.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
1. Misurare quantitativamente la diffusione di una malattia attraverso il calcolo della prevalenza e dell'incidenza
2. Valutare l'impatto sulla salute di fattori di rischio, attraverso il calcolo del rischio attribuibile, del rischio relativo e dell'odds ratio
3. Confrontare la mortalità di popolazioni con diversa struttura per età e sesso attraverso la standardizzazione diretta e indiretta
4. Individuare un nesso causa-effetto in ambito epidemiologico
5. Descrivere le caratteristiche, le indicazioni, i vantaggi e gli svantaggi dei principali tipi di studi epidemiologici (trasversali, di coorte, caso-controllo)
6. Valutare in modo critico degli articoli di ambito epidemiologico

Programma

INTRODUZIONE ALL’EPIDEMIOLOGIA
Definizione di Epidemiologia: l’epidemiologia come scienza della prevenzione. La transizione epidemiologica del XX secolo.
Esito o outcome, parametro di occorrenza, determinante, relazione di occorrenza

MISURE DI FREQUENZA DI MALATTIA
La malattia come stato e come evento: prevalenza e incidenza
Incidenza cumulativa e tasso d’incidenza
Relazione tra prevalenza, incidenza e durata

MISURE DI ASSOCIAZIONE
Rischio attribuibile, Rischio relativo, Frazione eziologica, Odds Ratio

STANDARDIZZAZIONE
Standardizzazione diretta e indiretta

RELAZIONE CAUSALE IN EPIDEMIOLOGIA
Concezione deterministica e probabilistica di causalità
Criteri di causalità di Hill, modello eziologico di Rothman
Confondente e modificatore d’effetto

PRINCIPALI ERRORI NEGLI STUDI EPIDEMIOLOGICI
Errore casuale (random)
Errore sistematico (bias): Bias di informazione, selezione e confondimento

PRINCIPALI TIPI DI STUDIO EPIDEMIOLOGICO
Studio trasversale (Cross-sectional)
Studio di coorte
Studio caso-controllo
Studio ecologico
Studi clinici controllati

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Jekel JF, Katz DL, Elmore JG, Wild DMG Epidemiologia, Biostatistica e Medicina Preventiva Elsevier-Masson 2009

Modalità d'esame

L’esame è scritto e costituito da circa 25 test a scelta multipla tra 5-8 possibili risposte, ed un problema di Epidemiologia con risposta libera. Le risposte fornite nel compito verranno discusse con lo studente.





© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits