Laurea in Fisioterapia (Rovereto)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Fondamenti educativi, relazionali e organizzativi nella disabilità - AUSILI E TECNOLOGIE PER L'AUTONOMIA E LA DISABILITA'

Codice insegnamento
4S007312
Docente
Barbara Gasperini
crediti
1
Settore disciplinare
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
ROVERETO
Periodo
FISIO ROV 1A2S dal 5-mar-2020 al 5-giu-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

• Acquisire alcune nozioni teoriche di base che sottendono al percorso di fornitura di tecnologie assistive;
• Conoscere gli step di cui si compone il percorso di fornitura di un ausilio;
• Conoscere le caratteristiche delle principali categorie di tecnologie assistive.
• Capire quando ambiente, ausilio e assistenza sono facilitatori e quando barriere all’autonomia della persona.

Programma

Le tecnologie assistive possono essere considerate come componente essenziale del progetto assistenziale individualizzato per i pazienti con disabilità permanente o progressive di varia entità. Esse possono contribuire efficacemente all’incremento dell’autonomia del paziente e/o alla riduzione del carico assistenziale sul care-giver.

La valutazione del bisogno del paziente soddisfabile attraverso l’impiego di tecnologie assistive, l’elaborazione del progetto di autonomia, la proposta di adattamenti ambientali, il processo di prescrizione – fornitura - addestramento all’uso - verifica dell’efficacia anche a medio e lungo termine di ausili, sono attività che richiedono conoscenze e competenze specifiche.

Un ausilio proposto in modo frettoloso, non personalizzato, non accompagnato da un adeguato addestramento e non supportato da un buon servizio di consulenza e/o manutenzione può infatti creare problemi anziché risolverli (problemi medici, ergonomici, relazionali o ambientali).

Questo modulo di insegnamento si propone di approfondire gli aspetti sopraesposti nei diversi domini di vita dell’utente al fine di permettere agli studenti di progettare e attuare le soluzioni tecnologiche più efficaci ed efficienti per rispondere ai bisogni di salute degli utenti e dei loro care-givers.

La prima dell’insegnamento sarà più introduttiva:
Il ruolo dell’ausilio nel miglioramento della qualità di vita della persona;
Il momento progettuale: il processo di valutazione degli ausili;
Il momento decisionale: prescrizione ed autorizzazione;
Il nomenclatore della protesica e le regole su rinnovi e sostituzioni;
Il momento attuativo: fornitura, collaudo e training;
Il momento verificativo: follow up.

La seconda parte si propone di presentare le caratteristiche di base delle principali categorie di ausili:
Tecnologie assistive per la mobilità (ausili per la deambulazione, carrozzine manuali, carrozzine basculanti, carrozzine elettriche, cuscini antidecubito);
Tecnologie assistive per la movimentazione dei pazienti (sollevatori, montascale, ausili minori per il trasferimento);
Tecnologie assistive per l’igiene e l’alimentazione (ausili per il bagno da gara d’appalto, tecnologie assistive per l’igiene, breve cenno a ausili ed adattamenti ambientali per l’assunzione di cibi/bevande e per la preparazione degli stessi);
Riflessioni operative sulle caratteristiche ambientali e eventuali adattamenti.

Modalità d'esame

esame scritto, domande aperte a risposta breve





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits