Laurea in Fisioterapia (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Principi legali, bioetici e deontologici dell'esercizio professionale - SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO SANITARIO

Codice insegnamento
4S000034
Docente
Maria Gabriella Landuzzi
crediti
2
Settore disciplinare
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
FISIO VR 3A2S dal 9-mar-2020 al 3-apr-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende portare gli studenti a riflettere in termini sociologici sui concetti relativi ai processi lavorativi e organizzativi con particolare attenzione all'ambito sanitario, cercando di comprenderne la natura, le caratteristiche ed i rapporti con l’attuale contesto sociale, al fine di migliorare il loro agire come professionisti della riabilitazione in un contesto di complessità. Il corso intende promuovere la comprensione dei processi organizzativi in relazione alle più recenti trasformazioni, caratteristiche, rischi e sfide dell'attuale contesto sociale, all’interno del quale si muovono le organizzazioni complesse. Per questo, dapprima si forniranno agli studenti gli strumenti per riflettere sulle variabili che costituiscono un’organizzazione e sui modelli organizzativi; quindi si farà un approfondimento su alcuni processi organizzativi caratterizzanti l'intervento riabilitativo, e le relative dinamiche, con particolare attenzione al cambiamento organizzativo, all'organizzazione del lavoro e alla multietnicità. Obiettivo del corso è quindi quello di offrire agli studenti una sorta di "cassetta degli attrezzi" per affrontare l'odierna complessità, riflettendo sul proprio agire professionale, allargando il proprio punto di vista, sviluppando la propria capacità di giudizio, di comunicazione e relazione sia con il paziente sia con il contesto organizzativo.
Al termine del corso, i risultati di apprendimento attesi sono relativi a due ambiti:

A) CONOSCENZA E COMPRENSIONE
1. degli aspetti sociologici caratterizzanti il rapporto tra complessità e sistema sanitario
2. dei processi di cambiamento del lavoro dal punto di vista dei diversi attori coinvolti e delle loro relazioni con il contesto più generale;
3. dei processi caratterizzanti le organizzazioni con particolare riferimento a quelli di differenziazione e di integrazione;
4. dei processi culturali e comunicativi come fondamentali nel rapporto tra organizzazioni e complessità.

B) CAPACITÀ
1. di applicare le conoscenze apprese al fine di individuare e descrivere le organizzazioni in relazione al contesto attuale;
2. di analizzare e comprendere i processi organizzativi soprattutto quelli culturali e comunicativi e le relative dinamiche;
3. di riconoscere, osservando con punti di vista diversi, processi e linguaggi caratteristici dell'ambiente di lavoro in relazione alla diversità che li caratterizza, al fine di promuovere relazioni positive e virtuose all'interno dell'organizzazione e nei rapporti con l'esterno;
4. di utilizzare i concetti appresi come una sorta di "cassetta degli attrezzi" per affrontare l'odierna complessità, riflettendo sul proprio agire professionale, allargando il proprio punto di vista, sviluppando la propria capacità di giudizio, di comunicazione e relazione sia con il paziente sia con il contesto organizzativo.

Programma

PROGRAMMA
Il programma del corso prevede la riflessione sulle seguenti tematiche:
• La modernità "liquida" e gli effetti sulla società e l'individuo
• Il lavoro e le organizzazioni: dal contributo dei classici alle attuali prospettive di studio
• I processi e le dinamiche organizzative
• Gli aspetti culturali dell'organizzazione
• Il cambiamento organizzativo
• Le organizzazioni sanitarie in relazione al contesto: la multietnicità e le sfide della diversità


Le modalità didattiche adottate consistono in:
- lezioni frontali, dedicate alla trasmissione delle nozioni di base e delle categorie-chiave, utili all'implementazione delle conoscenze teoriche;
- lezioni interattive, mediante l'analisi di filmati e di materiali esemplificativi, la discussione comune, lavori di gruppo ed esercitazioni e laddove possibile, l'intervento di testimoni privilegiati, al fine di migliorare le capacità di apprendimento, di comprensione applicata, di lavoro in team, di relazione e comunicazione.
Durante tutto l'anno accademico, la docente è disponibile per il ricevimento individuale su appuntamento.
Il calendario mensile dei ricevimenti è pubblicato sul web alla voce “avvisi”.

Testi di riferimento
Per sostenere la prova sono necessari tre documenti che saranno forniti dalla docente a inizio corso.
1. Estratto da: Mintzberg H., La progettazione dell'organizzazione aziendale, il Mulino, Bologna, 1996 (cap.1)
2. Radicchi D., Cultura d’impresa e gestione del cambiamento: analisi e riorientamento dei valori e della cultura organizzativa, Gentes, anno I numero 1 - dicembre 2014 , PP.135-142
3. Geraci S., El Hamad I., Migranti e accessibilità ai servizi sanitari: luci e ombre, IJPH - Year 9, Volume 8, Number 3, Suppl. 3, 2011

Modalità d'esame

L'accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova scritta che consiste in un esame a test con risposta multipla, volta ad accertare la capacità di apprendere e il grado di conoscenza degli argomenti in programma. La valutazione finale è espressa in 30/trentesimi.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits