Laurea in Ostetricia
(abilitante alla professione sanitaria di ostetrica/o) d.m. 270/04

Metodologia dell'ostetricia basata sulle evidenze (2019/2020)

Codice insegnamento
4S000032
Crediti
6
Coordinatore
Simone Accordini

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
CLINICA OSTETRICA 2 MED/40-GINECOLOGIA E OSTETRICIA 3° ANNO 1° Semestre Giovanni Zanconato
STATISTICA MEDICA ED EPIDEMIOLOGIA CLINICA 2 MED/01-STATISTICA MEDICA 3° ANNO 1° Semestre Simone Accordini
METODOLOGIA DELL'ASSISTENZA OSTETRICA BASATA SULLE EVIDENZE 2 MED/47-SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO-GINECOLOGICHE 3° ANNO 1° Semestre Francesca Gaudino

Obiettivi formativi

------------------------
MM: CLINICA OSTETRICA
------------------------

------------------------
MM: STATISTICA MEDICA ED EPIDEMIOLOGIA CLINICA
------------------------
L'insegnamento “Statistica medica ed epidemiologia clinica” si propone di fornire gli strumenti teorici e pratici indispensabili per valutare la diffusione delle malattie nelle popolazioni umane e i fattori di rischio associati. L'insegnamento mira quindi a fornire competenze nell'ambito dell'epidemiologia e della bio-statistica. Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà dimostrare di aver compreso i metodi bio-statistici di base applicati all'epidemiologia e gli elementi di un'indagine epidemiologica.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELL'ASSISTENZA OSTETRICA BASATA SULLE EVIDENZE
------------------------
Lo studente, al termine del corso, sarà in grado di porsi domande relative all’assistenza ostetrica e ricercare in maniera logica le evidenze scientifiche per tradurle in Evidence Based Practice in relazione al contesto operativo e all’esperienza professionale.

Programma

------------------------
MM: CLINICA OSTETRICA
------------------------

------------------------
MM: STATISTICA MEDICA ED EPIDEMIOLOGIA CLINICA
------------------------
L'insegnamento è strutturato in lezioni teoriche frontali (24h). La raccolta e organizzazione di dati biomedici: - fasi di una ricerca statistica; - popolazione, campione ed unità statistiche; - misurazione di un fenomeno e scale di misura; - validità, accuratezza e precisione di uno strumento di misura; - frequenze assolute, relative e cumulate; - tabelle di frequenza ad una e due vie. La rappresentazione grafica di dati biomedici: - diagramma circolare; - diagramma a barre; - istogramma; - poligono di frequenze cumulate. Misure di posizione e di variabilità: - moda; - percentili e mediana; - media aritmetica semplice e ponderata; - intervallo di variazione; - distanza interquartile; - devianza, varianza e deviazione standard; - coefficiente di variazione. Introduzione al calcolo delle probabilità: - definizioni di probabilità; - teoria assiomatica delle probabilità; - regole del calcolo delle probabilità; - probabilità indipendenti e condizionate; - distribuzione di Bernoulli e di Gauss. Test diagnostico e di screening: - sensibilità e specificità. Gli oggetti dell’epidemiologia: - outcome; - misure di frequenza (prevalenza, incidenza cumulativa, tasso di incidenza); - determinante. La relazione di occorrenza: - misure di effetto assoluto (rischio attribuibile); - misure di effetto relativo (rischio relativo, odds ratio). Gli studi epidemiologici: - studio ecologico; - studio trasversale; - studio caso-controllo; - studio di coorte; - sperimentazioni cliniche. Introduzione all’inferenza statistica: - stima puntuale; - intervallo di confidenza; - test statistico.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELL'ASSISTENZA OSTETRICA BASATA SULLE EVIDENZE
------------------------
Diagnosi infermieristiche/ostetriche Il governo clinico Introduzione alla ricerca e processo di ricerca Pianificazione della ricerca La pratica basata sulle evidenze Formulazione di ipotesi e delle domande di ricerca Ricerca delle evidenze scientifiche clinicamente rilevanti Disegni di studi di ricerca Valutazione delle evidenze scientifiche approccio evidence-based tappe di ricerca: formulazione delle domande ricerca sistematica delle evidenze: pubblicazioni primarie e secondarie valutazione critica delle evidenze raccolte ritorno al paziente, integrando le evidenze con la nostra esperienza, il contesto organizzativo e le presenze del paziente il disegno degli studi di ricerca clinica: studi osservazionali studi sperimentali revisioni sistematiche e meta-analisi studi di validità diagnostica la ricerca su Internet: principali motori di ricerca laboratori informatici guidati con applicazione pratica delle teorie acquisite

Modalità d'esame

------------------------
MM: CLINICA OSTETRICA
------------------------

------------------------
MM: STATISTICA MEDICA ED EPIDEMIOLOGIA CLINICA
------------------------
L'accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova scritta con domande a risposta aperta e domande a risposta multipla. L'obiettivo della prova è di verificare la conoscenza di tutti gli argomenti trattati. La valutazione finale è espressa in 30esimi.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELL'ASSISTENZA OSTETRICA BASATA SULLE EVIDENZE
------------------------
scritto seguito da colloquio orale

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Materiale didattico Appunti delle lezioni 2020
APPUNTI DELLE LEZIONI Appunti delle lezioni forniti dal docente. 2019
Lantieri PB, Risso D, Ravera G Elementi di Statistica Medica McGraw-Hill 2007
Jekel JF, Katz DL, Elmore JG, Wild DMG Epidemiologia, Biostatistica e Medicina Preventiva Elsevier-Masson 2009
Verlato G, Zanolin ME Esercizi di Statistica Medica, Informatica ed Epidemiologia Libreria Cortina Editrice, Verona 2000
Lo Biondo-Wood G, Haber J. Metodologia della ricerca infermieristica. Ed. Mc Graw Hill, Milano 2003
Fowler J, Jarvis P, Chevannes M Statistica per le Professioni Sanitarie EdiSES srl, Napoli 2006




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits