Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica e Biochimica Clinica (D.I. 68/2015)

Microbiologia e microbiologia clinica

Codice insegnamento
4S01677
Docente
Giuseppe Lippi
Coordinatore
Giuseppe Lippi
crediti
3
Settore disciplinare
MED/07 - MICROBIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CLINICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
non ancora assegnato

Obiettivi formativi

Il corso si articola su lezioni in aula tenute dai docenti ufficiali del corso. Queste lezioni, si svolgono in orario mattutino ed affrontano tematiche proprie della disciplina. Nella fascia oraria mattutina (8.00-14.00) ogni studente parteciperà per 6 ore ad una serie di esercitazioni svolte sia in aula (con ausilio di sistemi audiovisivi e/o attrezzature portatili) sia presso differenti locali del Laboratorio, onde prendere diretta conoscenza del processo analitico nella sua integrità, delle attività e delle complessità che vi sono svolte e delle potenziali implicazioni cliniche. L’attività si esplicherà sempre con l’assistenza continuativa di un docente/tutor.

Obiettivi specifici del corso
Conoscenza dei meccanismi fisiopatologici e interpretazione dei test di laboratorio relativi a singoli organi ed apparati, riferiti soprattutto ai seguenti argomenti:
• Esame emocromocitometrico,
• Sistema emocoagulativo,
• Metabolismo glucidico e diabete,
• Metabolismo lipidico, malattia aterosclerotica e sue complicanze,
• Equilibrio acido-base ed idroelettrolitico,
• Proteine plasmatiche e indici di flogosi,
• Funzione renale,
• Funzione epatica,
• Infarto acuto del miocardio,
• Enzimi nella diagnosi e nel monitoraggio di malattia,
• Marcatori tumorali,
• Principali alterazioni endocrine (tiroide, surreni, gonadi, metabolismo fosfo-calcico),
• Monitoraggio della gravidanza,
• Applicazioni di biologia molecolare
• Cenni sulle principali malattie genetiche,
• Monitoraggio terapeutico

Programma

Alla fine del corso lo studente:
1) Conoscerà i presupposti ed i criteri generali di interpretazione degli esami di laboratorio basati sui concetti di normalità, intervalli di riferimento, variabilità analitica e biologica intra- ed interindividuale. Saprà interpretare il valore diagnostico delle prove di laboratorio, in termini di specificità, sensibilità, valore predittivo positivo e negativo.
2) Conoscerà i principi fondamentali delle metodologie di laboratorio in fase pre-analitica (prelievo, trattamento e conservazione dei campioni), in fase analitica (principi fondamentali e attuazione delle più importanti tecniche di laboratorio), e in fase post-analitica (raccolta, elaborazione e refertazione dei dati; interpretazioni dei risultati, controllo di qualità).
3) Conoscerà il significato fisiopatologico alla base delle alterazioni degli indici di laboratorio e saprà integrare tali alterazioni con i segni e i sintomi rilevati clinicamente dall’anamnesi e dall’esame obiettivo per giungere ad un’interpretazione diagnostica delle più importanti sindromi cliniche.
4) Sulla base del significato fisiopatologico e clinico dei test di laboratorio saprà riconoscere le motivazioni delle richieste d’esame, la logica operativa e il valore semeiologico dei singoli test in una casistica clinica tipica.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Ciaccio M, Lippi G Biochimica Clinica e Medicina di Laboratorio (Edizione 2017) EdiSES Edizioni Scientifiche ed Universitarie 2017 9788879599580

Modalità d'esame

Verifica orale





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits