Laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche - Verona

Metodologia di analisi dei processi organizzativi (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000457
Crediti
4
Coordinatore
Giorgio Gosetti
Altri corsi di studio in cui è offerto

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
SOCIOLOGIA DELLE ORGANIZZAZIONI 2 SPS/09-SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO 2°anno 1°semestre LMSIO Giorgio Gosetti
PSICOLOGIA DEL LAVORO 2 M-PSI/06-PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI 2°anno 1°semestre LMSIO Riccardo Sartori

Obiettivi formativi

L’insegnamento si compone di due moduli, uno relativo alla sociologia delle organizzazioni e uno relativo alla psicologia del lavoro. Obiettivi della parte relativa alla Sociologia delle organizzazioni sono: 1) la conoscenza degli elementi costitutivi delle organizzazioni complesse appartenenti all’area dei servizi sanitari; (2) la conoscenza dei principali metodi e strumenti di analisi organizzativa, che consentono di leggere l’organizzazione nei suoi processi interni e nelle relazioni con il contesto di riferimento; (3) la capacità di contestualizzare l’utilizzo degli strumenti all’interno delle dinamiche organizzative, con particolare riferimento a quelle che caratterizzano i modelli organizzativi a rete; (4) la capacità di individuare i fattori determinanti della progettazione organizzativa. La parte relativa alla Psicologia del Lavoro ruota attorno al concetto di processo decisionale (problem-finding, problem-setting, problem-solving e decision-making), affrontato nei suoi aspetti cognitivi, emotivi e comportamentali, e si sviluppa secondo la direttiva “individuo – gruppo – organizzazione”.

Programma

Il modulo di sociologia delle organizzazioni si compone di due parti. Nella prima si affrontano le specificità della lettura sociologica delle organizzazioni, il concetto di modello organizzativo e i modelli organizzativi (funzionale, divisionale, a matrice, per processi e a rete), le caratteristiche del modello a rete e le sue diverse configurazioni (simmetriche e a-simmetriche), le variabili organizzative (variabili ambientali e variabili "interne" di primo e secondo livello) e la relazione fra organizzazione e ambiente. Nella seconda parte sono affrontati i principali aspetti della progettazione organizzativa, in relazione alle posizioni individuali e alla macrostruttura (e delle unità organizzative). Il modulo di Psicologia del lavoro affronta i temi dell’individuo al lavoro (percezione, valutazione e rappresentazione di sé e degli altri, caratteristiche emotive: bisogni e motivazioni ecc.), del gruppo al lavoro (cooperazione vs competizione, inclusione vs esclusione, ecc.) e dell’organizzazione (lo sviluppo organizzativo, la selezione, le culture, il clima, ecc.).

Modalità d'esame

Per il modulo di sociologia delle organizzazioni si svolge in forma orale, con voto in trentesimi, e prevede la verifica delle conoscenze e l'accertamento delle capacità dello studente previste dagli obiettivi formativi. L’esame del modulo di Psicologia del lavoro si svolge in forma scritta e comprenderà un numero variabile di domande aperte e domande chiuse tratte dai 5 capitoli del volume di Sartori e Rappagliosi il cui studio è previsto per l'esame.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
H. Mintzberg La progettazione dell’organizzazione aziendale il Mulino 1996
Sartori R. & Rappagliosi C.M. Orientamento, formazione e lavoro. Dalla psicologia alle organizzazioni (Edizione 1) LED, Milano 2012 978-88-7916-505-1
G. Gosetti, M. La Rosa Sociologia dei servizi. Elementi di organizzazione e programmazione (Edizione 1) FrancoAngeli 2006




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits