Laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche - Verona

Metodologie didattiche e tutoriali (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000456
Crediti
6
Coordinatore
Luisa Saiani

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
PSICOLOGIA CLINICA E DEI GRUPPI 2 M-PSI/08-PSICOLOGIA CLINICA 1°anno 2°semestre LMSIO Lidia Del Piccolo
MODELLI DI APPRENDIMENTO DALL'ESPERIENZA 2 M-PED/01-PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE 1°anno 2°semestre LMSIO Rosi Bombieri
METODOLOGIE DIDATTICHE E TUTORIALI 2 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE 1°anno 2°semestre LMSIO Luisa Saiani

Obiettivi formativi

L'insegnamento è finalizzato ai seguenti obiettivi:
- approfondire le teorie/scuole dell'apprendimento da una prospettiva psicopedagogica
- approfondire i processi di apprendimento dell'adulto
nei contesti professionali
- acquisire strumenti e competenze per l'apprendimento situato, riflessivo e trasformativo
- sviluppare competenze tutoriali per facilitare processi di formazione infermieristica e ostetrica di base e avanzata nei setting clinici
- perfezionare le abilità comunicative funzionali all'instaurarsi di una relazione di collaborazione con il paziente e i familiari
L'insegnamento si suddivide nei seguenti moduli:
- psicologia clinica e dei gruppi
- metodologie didattiche e tutoriali
- modelli di apprendimento dall'esperienza
per un totale di 6 crediti

Programma

Teorie psicologiche e modelli di apprendimento
Il sapere esperienziale e la formazione riflessiva
Tecniche comunicative, per la gestione dei conflitti, tecniche di negoziazione e assertività
Dinamiche di gruppo
Tutorship e sue declinazioni (tutor, coach, mentor, counselor)
Tutorialità e apprendimento organizzativo
Metodologie tutoriali (briefing, debriefing, feedback strutturato, piano di autoapprendimento, portfolio)

Modalità d'esame

L'esame si articola in una prova scritta con domande chiuse a risposta multipla per l'accertamento delle conoscenze ed un colloquio orale teso a verificare profondità e ampiezza delle conoscenze maturate, proprietà di linguaggio, abilità di integrare e collegare le conoscenze, capacità di trasferire le competenze apprese al loro contesto di pratica professionale, capacità analitica e argomentativa. La prova orale verte sull'intero programma.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Del Piccolo Lidia Competenze per comunicare con i pazienti Piccin 2015
G.P. Quaglino, S.Casagrande, A.Castellano Gruppo di Lavoro Lavoro di Gruppo Raffaello corina Editore 1992
Docente del corso Materiale didattico: slides delle lezioni e articoli suggeriti nel programma 2020
Sanavio Ezio; Cornoldi Cesare Psicologia clinica (3 ed.) (Edizione 3) Il Mulino, Bologna 2017
Mortari L. Apprendere dall’esperienza. Il pensare riflessivo nella formazione Carocci, Roma. 2003
F. Santoianni Modelli e strumenti di insegnamento Carocci 2010
Fraccaroli, F. Apprendimento e formazione nelle organizzazioni. Il Mulino. Milano. 2007
Zannini L. Fare Formazione nei contesti di prevenzione e cura Edizioni pensa Multimedia 2015
Zannini L. La tutorship nella formazione degli adulti uno sguardo pedagogico Milano: Guerrini Scientifica 2009
Knowles, M., Holton, E.F. & Swanson, R.A. Quando l'adulto impara. Andragogia e sviluppo della persona. (Edizione 9) Franco Angeli. Milano 2008




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits