Laurea in Logopedia
(abilitante alla professione sanitaria di logopedista) d.m. 270/04

Riabilitazione logopedica dei disturbi foniatrici dell'adulto (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000188
Crediti
6
Coordinatore
Anna Maria Rosa Aragno

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
LOGOPEDIA DEI DISTURBI DELLA VOCE 2 MED/50-SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE LOGO 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Stefania Brotto
PATOLOGIE OTORINOLARINGOIATRICHE 2 MED/31-OTORINOLARINGOIATRIA LOGO 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Daniele Marchioni
FONIATRIA E MALATTIE DELLA VOCE 2 MED/32-AUDIOLOGIA LOGO 3^ ANNO - 2^ SEMESTRE Anna Maria Rosa Aragno

Obiettivi formativi

------------------------
MM: LOGOPEDIA DEI DISTURBI DELLA VOCE
------------------------
1) fornire i criteri di scelta relativi alla valutazione e alla terapia logopedica, con particolare attenzione alle evidenze 2) fornire la metodologia di valutazione: percettiva, oggettiva, soggettiva 3) fornire le tecniche e metodologie riabilitative, con particolare attenzione a quelle fondate sulle evidenze
------------------------
MM: PATOLOGIE OTORINOLARINGOIATRICHE
------------------------
Fornire allo studente i fondamenti delle conoscenze e delle competenze necessarie per la comprensione degli atti diagnostico-terapeutici di pertinenza otorinolaringoiatrica di livello generale. Al termine del corso lo studente deve possedere conoscenze, per quanto di sua competenza, relative al campo della fisiopatologia e clinica delle principali patologie otorinolaringoiatriche, conoscere i fondamenti di semeiotica funzionale e strumentale, nonché della metodologia e terapia in otorinolaringoiatria, specialmente per le patologie con carattere d’urgenza. Deve infine possedere delle nozioni sulle principali tecniche chirurgiche utilizzate quotidianamente nel campo otorinolaringoiatrico.
------------------------
MM: FONIATRIA E MALATTIE DELLA VOCE
------------------------
Il Corso mira a fornire allo studente le conoscenze sulle principali patologie della voce e sulle loro caratteristiche di alterazione vocale, in modo che sia in grado di programmare un piano terapeutico riabilitativo specifico.

Programma

------------------------
MM: LOGOPEDIA DEI DISTURBI DELLA VOCE
------------------------
Definizione e funzioni della voce - Concetto di eufonia, disfonia, disodia - Parametri della voce - Classificazione delle turbe vocali - Eziopatogenesi delle disfonie disfunzionali/organiche - Presa in carico del paziente disfonico - Valutazione diagnostica strumentale - Valutazione logopedica , protocolli valutativi - Vari metodi riabilitativi a confronto - Trattamento dei disturbi disfunzionali della voce, forme ipercinetiche forme ipocinetiche - Trattamento di particolari patologie vocali - Trattamento delle disfonie da lesione organica - Logopedia negli esiti di chirurgia maggiore - La riabilitazione del paziente laringectomizzato Bibliografia 1) Slides lezioni frontali 2) F. Fussi, E. Turlà “Il trattamento delle disfonie: una prospettiva per il metodo Estill VoiceCraft” Ed. Omega, 2008 3) F. Fussi, M. Gilardone, Clinica della voce, ed libreria cortina, 2009 4) F. Fussi, S. Magnani, “Lo spartito logopedico ovvero la gestione logopedica della voce cantata” Ed. Omega, 2003 5) O. Schindler, “La voce. Fisiologia patologia clinica e terapia” Ed. Omega, 2010 6) S. Magnani, “ Curare la voce. Diagnosi e terapia dei disturbi della voce”, Ed. F. Angeli, 2006 7) S. Magnani, F. Fussi; “Ascoltare la voce” itinerario percettivo alla scoperta della qualità della voce, Ed. F. Angeli, 2008 8) W. De Colle, “Voce e computer”. Analisi acustica del segnale verbale (il sistema CSL-MDVP), Ed. Omega, 2001
------------------------
MM: PATOLOGIE OTORINOLARINGOIATRICHE
------------------------
Cenni di anatomia e fisiologia dell’orecchio. Otoscopia ed otoendoscopia. Classificazione delle ipoacusie. Diagnostica strumentale: audiometria soggettiva, oggettiva. Audiometria infantile. - Patologie dell’orecchio esterno e dell’orecchio medio. Cenni di otochirurgia. - Il neurinoma dell’acustico. - Cenni di anatomia e fisiologia dei seni paranasali. Patologia flogistica del naso e dei seni paranasali. Tumori benigni e maligni dei seni paranasali. - Anatomia e fisiologia della laringe. Patologie benigne e maligne della laringe. Chirurgia della laringe: cordectomie, laringectomie ricostruttive e totali. - Cenni di anatomia e fisiologia delle ghiandole salivari. Patologia flogistico-tumorale. Tecniche chirurgiche. - Cenni di anatomia del collo. Diagnostica delle masse del collo. Svuotamenti laterocervicali linfonodali. - Inquadramento della dispnea. Tracheotomia.
------------------------
MM: FONIATRIA E MALATTIE DELLA VOCE
------------------------
Concetto di eufonia e disfonia La fisiologia del vocal-tract Postura e voce La respirazione costo-diaframmatica La classificazione delle disfonie: disfonie congenite, acquisite, organiche e disfunzionali * Disfonie congenite: laringomalacia, diaframma glottico congenito, cri du chat, papillomatosi laringea dell'infanzia, sulcus e vergeture, cisti epidermoidi. * Disfonie acquisite. Organiche: flogosi laringee, noduli, polipi, cisti da ritenzione, laringocele, emorragie submucose, paralisi e alterazioni neurologiche laringee. Il carcinoma della laringe: la riabilitazione di voce e deglutizione dopo chirurgia laringea parziale,ricostruttiva e totale. * Disfonie acquisite. Funzionali: disfonie ipercinetiche e ipocinetiche, disfonie croniche infantili, disturbi della muta vocale, disfonie psicogene. Semeiotica strumentale per la valutazione dei disturbi della voce: Laringoscopia a fibre ottiche, stroboscopia laringea, esame spettroacustico della voce: Spettrografia, MDVP, Vocalgramma

Modalità d'esame

------------------------
MM: LOGOPEDIA DEI DISTURBI DELLA VOCE
------------------------
esame orale
------------------------
MM: PATOLOGIE OTORINOLARINGOIATRICHE
Esame orale.
------------------------
MM: FONIATRIA E MALATTIE DELLA VOCE
------------------------
L'esame consiste di una prova scritta basata su alcune domande a risposta multipla e su 2 a risposta aperta. Nelle risposte alle domande aperte è richiesta capacità di abbinare sintesi e chiarezza espositiva. Le domande a risposta chiusa assegnano 2 punti se la risposta è esatta; -0,4 se la risposta è sbagliata, 0 punti se non si risponde. Ciascuna delle domande a risposta aperta viene valutata da 0 a 10, secondo: a) la pertinenza della risposta b) la capacità di sintesi c) la proprietà di linguaggio

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Oskar Schindler “La voce. Fisiologia patologia clinica e terapia” omega 2010
Rossi Trattato di otorinolaringoiatria (Edizione 6) Minerva Medica 1997


© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234