Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia

Neurologia - NEUROCHIRURGIA

Codice insegnamento
4S01156
Docente
Mario Meglio
crediti
1
Settore disciplinare
MED/27 - NEUROCHIRURGIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Lezioni 2° semestre 1°- 5° anno dal 20-feb-2017 al 26-mag-2017.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Lezioni 2° semestre 1°- 5° anno

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Il Corso di Neurologia si propone di addestrare lo studente:
1. ad assimilare il metodo dell’analisi clinica e quindi del percorso analitico e deduttivo che conduce alla formulazione diagnostica;
2. ad apprendere le basi della semeiologia neurologica e a rilevare ed interpretare segni e sintomi di malattia in termini di fisiopatologia per riconoscere le principali sindromi anatomo-cliniche;
3. a valutare le modalità di insorgenza della malattia, il suo decorso e le eventuali patologie associate, per individuarne le possibili cause ed i meccanismi patogenetici;
4. alla conoscenza dei meccanismi di riorganizzazione nervosa in seguito a danni di varia eziologia e degli indici prognostici del recupero funzionale, motorio e cognitivo, nelle malattie neurologiche
5. a selezionare gli esami complementari utili alla formulazione diagnostica;
6. a conoscere i trattamenti farmacologici da somministrare, la modalità e la durata degli stessi, i sistemi di monitoraggio e gli effetti collaterali;
7. a conoscere le principali procedure di management neuroriabilitativo
8. a riconoscere condizioni neurologiche che possono necessitare di trattamento neurochirurgico.


Obiettivi di attività professionalizzante

Il Corso di propone di trasmettere allo studente:
1. la capacità di eseguire un esame neurologico obiettivo;
2. la metodologia di approccio alle problematiche neurologiche,
3. la capacità di formulare una diagnosi sulla base di criteri diagnostici semplici, utilizzabili da medico non specialista,
4. la capacità di riconoscere le emergenze neurologiche che necessitano di intervento immediato;
5. la capacità critica sulle indicazioni e sui limiti delle indagini strumentali e di laboratorio a fini diagnostici;
6. la conoscenza dei trattamenti farmacologici di base delle più frequenti patologie neurologiche e le indicazioni per eventuali, altre terapie di tipo riabilitativo o palliativo.

Programma

• DIAGNOSI DELLE MALATTIE NEUROLOGICHE

Il metodo clinico in neurologia e l’approccio al paziente neurologico
Coma e stati confusionali
Esame neurologico, esami strumentali e di laboratorio


• MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE

 Malattie cerebrovascolari
 Demenze primarie e secondarie
 Cefalee primarie e secondarie
 Algie cranio-facciali tipiche e atipiche
 Epilessie
 Malattie del motoneurone
 Disordini del movimento
 Sindromi atassiche
 Malattie demielinizzanti (sclerosis multipla, neuromielite ottica)
 Malattie infettive, paraneoplastiche e disimmuni
 Malattie da prioni
 Mielopatie
 Malattie del sistema nervoso autonomo
 Disturbi del sonno


• MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO

 Neuropatie genetiche e acquisite
 Radicolopatie, plessopatie e mononeuropatie
 Neuropatie autonomiche
 Sindrome di Guillain-Barrè e altre neuropatie immune-mediate acute e croniche


• MALATTIE DELLA GIUNZIONE NEUROMUSCOLARE E DEL MUSCOLO

 Miastenia gravis e altre malattie della GNM
 Distrofie muscolari
 Miopatie infiammatorie


• NEURORIABILITAZIONE

 Lesioni cerebrali e riorganizzazione nervosa post-lesionale
 Riabilitazione cognitiva
 Deambulazione fisiologica e pattern patologici della deambulazione nelle malattie neurologiche
 Neuroriabilitazione nelle paralisi cerebrali infantili


• NEUROCHIRURGIA

 Patologia degenerativa del rachide
 Tumori spinali e tumori cerebrali
 Traumi.
 Neuromodulazione

Modalità d'esame

1a parte - PRATICA: verifica dell'apprendimento della semeiotica neurologica e di quanto assimilato durante la settimana di frequenza del reparto di Neurologia B per la didattica pratica.

2a parte - TEORICA: verifica delle conoscenze principali delle patologie e sindromi neurologiche trattate durante le lezioni frontali e i seminari; verifica dell'apprendimento degli argomenti indicati dal programma di Neurologia.
Lo studente sarà esaminato da almeno due commissari di cui uno è il presidente della commissione di esame.


Testi consigliati

1. Kasper Gl, et al. Harrison's Principles of Internal Medicine, 19th Edition, Mc Graw Hill, 2015
2. Aminoff MJ, Greenberd DA, Simon RP, Clinical Neurology, Mc Graw Hill, 2015
3. Angelini C, Battistin L, Neurologia Clinica, Società Editrice Esculapio, 2014
4. Federico A, Neurologia Pratica, Edises, 2014

Opinione studenti frequentanti - 2016/2017






© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits