Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive - ordinamento dall'a.a. 2008/2009

Propedeutica chinesiologica e sportiva - PROPEDEUTICA CHINESIOLOGICA E SPORTIVA (TIROCINIO INTERNO)

Codice insegnamento
4S02427
Docente
Massimo Lanza
crediti
6
Settore disciplinare
NN - -
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
I semestre dal 3-ott-2016 al 27-gen-2017.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

I semestre

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Lo scopo del corso è far acquisire a studentesse e studenti padronanza della natura, dei contenuti, dei linguaggi, degli strumenti di misura e degli scopi della ricerca nelle scienze motorie (chinesiologia). Si intende, inoltre, far acquisire loro consapevolezza dell’ampiezza e del significato della motricità nell'esperienza umana, ampliare le loro competenze motorie in un ampio ambito della motricità socializzata, orientarli allo studio delle diverse discipline che analizzano il movimento umano, introdurli alle professioni delle scienze motorie e far loro conoscere i concetti base dell'epistemologia delle Scienze Motorie (Chinesiologia).

Programma

Lezioni teoriche
- Epistemologia della Kinesiologia
- Forme socializzate dell'attività fisica
- Terminologia della pratica professionale

Moduli Practici:
- Ginnastica Educativa
- Potenziamento muscolare
-Tecniche di ginnastica su base musicale
-Mobilizzazione articolare
-Pre-acrobatica
-Pre-atletica
- Attività Motorie Espressive
- Alfabetizzazione per la ricerca bibliografica

Modalità d'esame

1. Accertamento della presenza (70%) e verifica del livello di padronanza delle esercitazioni di tirocinio. La padronanza deve intendersi come conoscenza operativa dei principi e delle regole delle diverse attività ed esecuzione dei principali schemi di movimento in funzione delle proprie capacità motorie.
2. Verifiche scritte in itinere relative ai moduli teorici e colloquio conclusivo. In carenza delle verifiche in itinere il colloquio costituirà prova d’esame complessiva.
3. Tutti gli accertamenti e le verifiche contribuiranno alla definizione della valutazione finale.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits