Laurea in Infermieristica (Legnago)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere)

Corso disattivato non visibile

Discipline medico-legali, bioetica e deontologia professionale - MEDICINA LEGALE

Codice insegnamento
4S01577
Docente
Federica Bortolotti
crediti
1
Settore disciplinare
MED/43 - MEDICINA LEGALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
LEGNAGO
Periodo
LEZIONI 3° ANNO 2°S dal 1-feb-2012 al 30-mar-2012.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

LEZIONI 3° ANNO 2°S

Non inserito.

Obiettivi formativi

Il Corso di Medicina Legale e Bioetica si propone di aiutare lo sviluppo nel laureando in Infermieristica di una "forma mentis" capace di considerare l'attività sanitaria non solo come contributo "tecnico" al mantenimento e al recupero della salute delle persone, ma anche come attività umana che si inserisce in un contesto sociale, dove giocano pienamente il loro ruolo insostituibile realtà individuali e collettive, giuridiche ed economiche, etiche e psicologiche, ciascuna con i propri ambiti di competenza e le proprie norme, tra loro in relazione, talvolta conflittuali.
A tale scopo, lo studente dovrà possedere conoscenze dei profili essenziali di diritto, penale e civile, e di bioetica.

Programma

Le lezioni frontali si svolgono con il massimo coinvolgimento possibile degli studenti, anche con elaborazione di osservazioni casistiche, e riguardano i seguenti argomenti:
- diritto alla tutela della salute; il significato di atto sanitario; l'atto sanitario e i suoi fondamenti etici, deontologici e giuridici
- liceità dell'atto sanitario: i presupposti oggettivi e soggettivi, il consenso dell'avente diritto e lo stato di necessità
- le fonti del diritto, i reati, l’ordinamento giudiziario
- il nesso di causalità materiale e causalità psichica (imputabilità)
- i doveri del professionista sanitario di fronte alla legge: le varie previsioni di reato che possono avere attinenza con l'espletamento dell'attività sanitaria
- l'attività sanitaria nell'ambito delle prove documentali (certificazioni, cartelle cliniche, referto, rapporto, denuncia sanitaria, pareri tecnici)
- il segreto professionale
- i reati contro la persona: omicidio, infanticidio, lesioni personali; la violenza sessuale, ecc.
- gli atti di disposizione del proprio corpo: trapianti da vivente, sterilizzazione volontaria; la sperimentazione sull'uomo
- i trattamenti sanitari obbligatori
- alcune speciali previsioni di legge di rilevanza nella professione medica: interruzione volontaria di gravidanza, infezioni da HIV, indennizzi per danni conseguenti a vaccinazioni o ad emotrasfusioni, trapianti d'organo
- significato e rilevanza delle attività mediche nei confronti dei problemi posti dalle varie normative sulla pensionistica di invalidità o di privilegio, sui portatori di handicap, sul rilascio di patente di guida, sulle certificazioni per attività sportiva, ecc.
- una rilettura dei concetti di vita e di morte: dall’assistenza al prodotto di concepimento che abbia capacità di vita autonoma alla cura dei malati terminali
- le cure palliative e il dibattito nei vari Paesi e nelle organizzazioni mediche mondiali a proposito dell'eutanasia
- principi della responsabilità professionale e del risarcimento del danno alla persona, con elettivo riferimento al ruolo della professione sanitaria

Modalità d'esame

Esame scritto mediante quiz a scelta multipla.





© 2002 - 2021  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits