Laurea in Fisioterapia
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) (rovereto)

Corso disattivato non visibile

Tirocinio guidato (secondo anno)

Codice insegnamento
4S01567
Docente
Maria Gloria Ferrari
Coordinatore
Maria Gloria Ferrari
crediti
19
Settore disciplinare
NN - -
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
ROVERETO
Periodo
non ancora assegnato

Obiettivi formativi

Nel corso del secondo anno lo studente, attraverso le esperienze di Tirocinio con la guida delle figure preposte, acquisirà le competenze professionali che gli permetteranno di:

1. Raccogliere i dati anamnestici-clinici ed interpretarli attraverso le conoscenze teoriche–scientifiche apprese e ricercare eventuali approfondimenti in letteratura
2. Eseguire una valutazione clinica funzionale del paziente
3. Individuare la correlazione fra Impairments, Disabilities e Partecipations (menomazione, disabilità, partecipazione sociale) (ICF)
4. Formulare gli obiettivi riabilitativi
5. Documentare il processo riabilitativo
6. Individuare aspetti riabilitativi meritevoli di studi approfonditi per un confronto della realtà con l’evidenza scientifica
7. Pianificare interventi coerenti con il ragionamento clinico definito
8. Acquisire competenze gestuali che consentano di attuare parte del trattamento
9. Assistere la persona nel rispetto delle norme vigenti e del Codice Deontologico
10. Relazionarsi con la persona assistita, con i familiari e con i membri dell’équipe mettendo in atto comportamenti finalizzati alla relazione di aiuto

Programma

1. Raccogliere i dati anamnestici-clinici ed interpretarli attraverso le conoscenze teoriche– scientifiche apprese e ricercare eventuali approfondimenti in letteratura al fine di :
a) Conoscere gli strumenti d’indagine diagnostica (radiografie, T.C., risonanza magnetica, elettroencefalogramma, elettromiografia e potenziali evocati, ecc.)
b) Individuare le problematiche funzionali
c) Formulare più ipotesi diagnostiche funzionali

2. Eseguire una valutazione clinica funzionale del paziente che permetta di:
a) Applicare gli strumenti valutativi pertinenti all’inquadramento clinico
b) Individuare le cause specifiche
c) Scegliere l’ipotesi diagnostica funzionale più verosimile
d) Identificare i problemi riabilitativi prioritari

3. Individuare la correlazione fra Impairments, Disabilities e Partecipations (menomazione, disabilità, partecipazione sociale) (ICF):
a) Mettere in relazione quanto la menomazione condiziona l’autonomia funzionale e strumentale
b) Mettere in relazione quanto la menomazione condiziona l’attività lavorativa

4. Formulare gli obiettivi riabilitativi in relazione a:
a) Rilevare le aspettative del paziente
b) Rispettare il tempo disponibile
c) Progettare l’intervento fisioterapico senza perdere di vista l’intero percorso riabilitativo del paziente

5. Documentare il processo riabilitativo:
Compilare la cartella fisioterapica ispirata ai principi ICF per le competenze richieste

6. Individuare aspetti riabilitativi meritevoli di studi approfonditi per un confronto della realtà con l’evidenza scientifica:
a) Svolgere attività di ricerca - report di approfondimento su argomento specifico

7. Pianificare interventi coerenti con il ragionamento clinico definito:
a) Utilizzare le conoscenze teoriche per motivare la scelta dell’azione terapeutica
b) Identificare le risorse necessarie per attuare la proposta terapeutica, predisporre il setting e preparare la persona
c) Identificare interventi riabilitativi di natura preventiva, educativa, palliativa, fisioterapica
d) Collaborare nel promuovere l’assistenza alla persona prima, durante e dopo la proposta terapeutica
e) Riconoscere i principi di una proposta terapeutica
f) Sviluppare capacità creativa nella proposta terapeutica

8. Acquisire competenze gestuali che consentano di attuare parte del trattamento:
a) Stabilire le modalità ergonomiche per il paziente e il fisioterapista al fine di attuare il trattamento fisioterapico in sicurezza
b) Conoscere ed utilizzare le procedure operative-fisioterapiche presenti nell’Unità Operativa di tirocinio
c) Conoscere la tipologia delle ortesi e degli ausili, le loro indicazioni e l’addestramento all’uso degli stessi

9. Assistere la persona nel rispetto delle norme vigenti e del Codice Deontologico:
a) Assicurare e tutelare la riservatezza delle informazioni relative alla persona
b) Agire riconoscendo i limiti delle proprie conoscenze e competenze
c) Adottare norme di sicurezza per evitare danni alla persona
d) Diffondere i risultati, all’interno dell’equipe, in merito agli approfondimenti relativi ad un problema evidenziato

10. Relazionarsi con la persona assistita, con i familiari e con i membri dell’équipe mettendo in atto comportamenti finalizzati alla relazione di aiuto:
a) Riconoscere le persone di riferimento per l’assistito
b) Porsi in un atteggiamento di ascolto attivo nei momenti in cui la guida di tirocinio si relaziona con il paziente, con il caregiver, e con l’équipe
c) Rispettare la puntualità ed avere cura della propria persona

Modalità d'esame

Prova Scritto-orale.



© 2002 - 2022  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234