FORZARE I FENOMENI O FORZARE LE CATEGORIE? L’INTRODUZIONE DELLE NEUROSCIENZE IN AMBITO GIURIDICO

Relatore
Luca Casartelli - University of Geneva Institute for Biomedical Ethics, Geneva University Medical School
Data e ora
venerdì 18 maggio 2012 alle ore 14.00 - Aula B, Lente Didattica
Referente
Referente esterno
Data pubblicazione
10 maggio 2012
Dipartimento
Scienze Neurologiche e del Movimento  

Riassunto

Abstract:

Il rinnovato interesse per le neuroscienze cognitive e i recenti progressi delle tecniche di neuroimaging hanno ripercussioni non solo nella pratica clinica ma anche in ambito giuridico. In letteratura sono presenti numerosi “case report” che supportano/criticano il ricorso a dati sperimentali nella perizia forense. Molti studi si focalizzano sui biases metodologici e le limitazioni delle diverse tecniche (e.g. fMRI, MRI, PET, etc), trascurando le difficoltà concettuali che sopraggiungono nel momento in cui si utilizza un dato sperimentale per rispondere ad un quesito giuridico.

 

Partendo da alcuni studi recentemente pubblicati, cercherò di mostrare come la riflessione teoretico-concettuale sui dati sperimentali possa fornire uno strumento fondamentale per l’interpretazione dei fenomeni, forzando le categorie.

 






© 2002 - 2014  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits