Laurea in Infermieristica (Bolzano)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Infermieristica clinica nella criticita' vitale - INFERMIERISTICA IN SITUAZIONI DI CRITICITA'

Codice insegnamento
4S000102
Docente
Pasquale Solazzo
crediti
1
Settore disciplinare
MED/45 - SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
BOLZANO
Periodo
INF BZ - 3° anno 1° sem dal 1-ott-2019 al 31-gen-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di approfondire aspetti fisiopatologici, clinici e assistenziali di situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica e di esemplarità nei vari contesti (territorio, domicilio, ospedale); si focalizza sull’individuazione dei rischi e sulla complessità degli interventi e complicanze post interventi di elezione e sull’urgenza e complessità assistenziale del paziente identificando le priorità di intervento

Programma

Paziente critico,
 Caratteristiche del paziente critico
 Area critica, definizione, competenze, assistenza
 Processo di riconoscimento del deterioramento delle funzioni vitali
 Algoritmo ABCDE
 Indicatori predittivi di outcome avverso
 Track and trigger systems, modelli , criticità
 Catena della sopravvivenza

Vigilanza e monitoraggio del paziente con instabilità neurologica
 Valutazione dello stato di coscienza: principali scale di valutazione, criticità scale di valutazione
 Valutazione e significato del diametro e della reattività pupillare
Monitoraggio neurologico in terapia intensiva
Valutazione dello stato di sedazione: principali scale di valutazione
Monitoraggio del delirium: principali scale di valutazione
Monitoraggio della pressione intracranica
Nursing nel paziente a rischio di ipertensione cranica

Vigilanza e monitoraggio del paziente con instabilità emodinamica
 Indicazioni per il monitoraggio emodinamico
 Monitoraggio emodinamico non invasivo
 Monitoraggio ECG continuo
 Monitoraggio emodinamico invasivo
 Pressione arteriosa invasiva, componenti del sistema, preparazione, azzeramento, test onda quadra, underdamping, overdamping
 Pressione venosa centrale (PVC), valori di riferimento, interpretazione valori, metodi di misurazione
 Gestione dei cateteri arteriosi periferici e dei dispositivi di monitoraggio pressorio

Monitoraggio e gestione della funzione respiratoria
 Assistenza e monitoraggio del paziente in ventilazione meccanica
 Mantenimento della pervietà delle vie aeree: umidificazione delle vie aeree, drenaggio posturale, aspirazione tracheobronchiale
 Prevenzione delle infezioni e delle lesioni: igiene del cavo orale, gestione del circuito di ventilazione, cura del tubo endotracheale e delle zone di pressione
 Monitoraggio del paziente: parametri respiratori, meccanica respiratori, qualità e quantità delle secrezioni tracheobronchiali, parametri ventilatore meccanico
 Ventilazione meccanica non invasiva
 Presidi utilizzati
 Preparazione ed assistenza al paziente sottoposto a NIV
 Monitoraggio, effetti emodinamici NIV
 Prevenzione complicanze

Approccio nutrizionale al paziente critico
 Malnutrizione in terapia intensiva
Valutazione stato nutrizionale
 La nutrizione enterale
 Tipologia miscele
 Gestione nutrizione enterale
 Controindicazioni
 Complicanze
 La nutrizione parenterale
 Complicanze

Assistenza al paziente con tracheotomia
 Indicazioni, scopi
 Tecniche
 Cannule
 Complicanze
 Assistenza al paziente con tracheotomia
 Sostituzione cannula
 Medicazione
 Umidificazione
 Aspirazione
 Cura del paziente
 Decannulazione
 Strumenti per parlare

Impatto sul paziente della permanenza in ambiente di terapia intensiva e modalità per favorire l’adattamento del paziente e bisogni della famiglia
 Fattori di stress per il paziente in area critica
 Sindrome post traumatica da stress: prevenzione
 Delirio: prevenzione, trattamento
 Terapia intensiva aperta: esiti sui pazienti, esiti sui familiari
Comunicazione con la famiglia del paziente critico

Modificazioni emodinamiche legate alle manovre di nursing
 Alterazioni parametri vitali: parametri emodinamici, parametri respiratoti, pressione intracranica, temperatura corporea
 Alterazioni parametri vitali dovute alla bronco aspirazione
 Consigli per la pratica

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Saiani, L., Brugnolli, A. Trattato di cure infermieristiche (Edizione 2) Idelson-Gnocchi 2014 978-88-7947-576-1

Modalità d'esame

Esame scritto: domande a risposta multipla





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits