Laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro (Trento - ex sede Ala)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro) d.m. 270/04

Ergonomia e risk analysis - METODI E TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI

Codice insegnamento
4S000501
Docente
Giorgio Mattevi
crediti
1
Settore disciplinare
MED/50 - SCIENZE TECNICHE MEDICHE APPLICATE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
TRENTO
Periodo
TPALL 3° ANNO 1° SEMESTRE dal 1-ott-2018 al 21-dic-2018.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Fare acquisire agli studenti le metodiche di analisi, di stima e valutazione dei rischi, evidenziandone le criticità. Conoscenze inerenti la formalizzazione della valutazione dei rischi. Al termine del modulo di insegnamento lo studente dovrà avere acquisito consapevolezza della ricaduta della valutazione, sia in termini di prevenzione che di repressione. Dovrà essere in grado di applicare i principi ed i metodi inerenti la VdR, comprendendone e, per quanto possibile, correggendone le distorsioni attraverso le tecniche più pertinenti anche utilizzando banche dati ufficiali di siti nazionali.

Programma

Contesto tecnico e giuridico di riferimento. Gestione ed approfondimento della banche dati INAIL relativamente ai dati disponibili utili alla valutazione del rischio senza misurazioni. Distinzione tra le diverse tipologie di rischi, ripercussioni in termini preventivi e repressivi. Modello di valutazione dei rischi, esempi pratici di modelli in azienda. Il processo di valutazione dei rischi: metodi e criticità per individuare i fattori di rischio; esempi pratici. Come stimare i rischi, problematiche e tecniche per una valutazione obbiettiva del rischio specifico. Strumenti di indagine per la valutazione del rischio e la stesura dei documenti specifici di valutazione e, qualora necessario, interventi di contenimento o bonifica. Misure senza strumento. Gestione delle esposizioni.
Materiale selezionato e proposto dal docente
- D. Lgs 81/08 Titolo VIII Agenti Fisici. Disposizioni generali. Capo ed allegati specifici;
- http://www.portaleagentifisici.it/
Metodologia e interventi tecnici per la riduzione del rumore negli ambienti di lavoro. Ricerca INAIL Dipartimento Igiene del Lavoro. 2013

Modalità d'esame

Esame orale a risposta aperta con analisi di casi di rischio fisico specifici trattati e riferimenti normativi.
Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le nozioni teoriche relative alla tipologia di rischio fisico come rumore, vibrazioni, radiazioni ottiche, campo elettromagnetico e altro previsto nel D Leg. 81/08, ed essere in grado di esporle con linguaggio tecnico appropriato. Dovrà essere in grado di analizzare le situazioni di esposizione al rischio e proporre le soluzioni tecniche più congeniali relativamente alle criticità emerse in ordine alla riduzione del rischio e bonifica.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018






© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits