Laurea in Fisioterapia (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Fisiologia - FISIOLOGIA GENERALE

Codice insegnamento
4S00120
Docente
Luigi Cattaneo
crediti
2
Settore disciplinare
BIO/09 - FISIOLOGIA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
FISIO VR 1^ ANNO - 2^ SEMESTRE dal 4-mar-2019 al 10-mag-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il Corso di Fisiologia Generale vuole fornire le conoscenze basilari del funzionamento dei tessuti e degli organi del corpo umano. Obiettivo principale è l’apprendimento del funzionamento del corpo umano come insieme distribuito di differenti organi, organizzati in sistemi e interagenti fra di loro, con particolare attenzione all’integrazione fra i sistemi cardiovascolare, polmonare, renale e digerente, nel gestire gli scambi fra ambiente esterno e ambiente interno e l’omeostasi dell’ambiente interno. Gli/le studenti/esse dovranno saper applicare le nuove conoscenze e capacità di ragionamento alla fisiologia del movimento.

Programma

1. Fisiologia cellulare
1.1. Composizione e caratteristiche biofisiche della membrana cellulare.
1.2. Trasporto passivo e attivo. Osmosi.

2. Apparato cardiovascolare
2.1. Generazione e conduzione dell'eccitamento. Pacemaker cardiaco. Riflesso barocettivo. Regolazione intrinseca ed estrinseca della funzionalità cardiaca: meccanismo di Frank-Starling, precarico, postcarico e contrattilità. Ciclo cardiaco. Gittata sistolica e gittata cardiaca.
2.2. Elementi di idrostatica e idrodinamica: pressione, flusso, resistenza e viscosità. Legge di Poiseuille. Flusso laminare e turbolento. Legge di Laplace.
2.3. Arterie, capillari e vene. Scambi transcapillari. Circolo venoso. Polso arterioso centrale e periferico; origine e propagazione dell’onda sfigmica.
2.4. Regolazione della pressione arteriosa. Regolazione a breve e lungo termine della pressione arteriosa: barocettori, sistema reni-liquidi corporei, sistema renina-angiotensina-aldosterone.
2.5. Ritorno venoso e fattori che favoriscono il ritorno venoso. Emodinamica del circolo polmonare.
3. Apparato respiratorio
3.1. Meccanica respiratoria. Pressione intratoracica e intrapolmonare e loro variazioni durante la respirazione.
3.2. Volumi e capacità polmonari: definizioni e misure.
3.3. Leggi dei gas. Composizione dell’aria inspirata, espirata e alveolare e pressioni parziali dei gas. Spazio morto anatomico e fisiologico. Ventilazione polmonare e alveolare. Diffusione dei gas tra polmoni e sangue. Trasporto dell'ossigeno.
3.4. Curva di dissociazione dell’ossiemoglobina. Influenza di pCO2, pH e temperatura. Aspetti quantitativi del trasporto dell’ossigeno nel sangue. Trasporto dell'anidride carbonica.
3.5. Controllo nervoso e chimico della respirazione: entri respiratori bulbo-pontini, chemocettori periferici e centrali.
4. Apparato renale
4.1. Nefrone: glomerulo e tubulo. Circolazione renale. Autoregolazione. Processo di ultrafiltrazione. Composizione dell’ultrafiltrato. Meccanismi di riassorbimento e secrezione. Clearance. Riassorbimento tubulare del glucosio. Riassorbimento dell’acqua.
4.2. Concentrazione e diluizione dell’urina. Regolazione ormonale: ADH, aldosterone, renina. Meccanismi di compenso renali alle alterazioni dell'equilibrio acido-base. Minzione.
4.3. Meccanismi di mantenimento del volume e della osmolarità dei liquidi extracellulari.
5. Apparato digerente
5.1. Secrezione salivare. Esofago. Riempimento e svuotamento dello stomaco. Secrezione gastrica: ghiandole della mucosa gastrica; composizione e funzioni del succo gastrico. Controllo nervoso e umorale della motilità e della secrezione gastrica. Vomito.
5.2. Secrezione esocrina del pancreas e secrezione biliare. Controllo nervoso e umorale della secrezione pancreatica. Composizione, controllo nervoso e umorale della secrezione biliare.
5.3. Controllo nervoso ed umorale della motilità e della secrezione intestinale. Defecazione.
5.4. Assorbimento intestinale di carboidrati, proteine, lipidi, vitamine, acqua ed elettroliti.
5.5. Controllo nervoso a breve termine e lungo termine dell’appetito.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Widmaier E.P., Raff H., Strang K.T. Vander Fisiologia (Edizione 2) Ambrosiana 2018

Modalità d'esame

L'esame è in modalità orale. La valutazione dello/a studente/ssa viene fatta con almeno 3 domande, ciascuna su uno dei 5 punti principali del programma. L'esame ha l'obiettivo di valutare la comprensione da parte dello studente dei meccanismi di funzionamento del corpo umano come insieme e in particolare della interazione fra i differenti sistemi. La sufficienza è valutata individualmente sul programma di Fisiologia Generale e non in media con la valutazione del modulo di Fisiologia del sistema nervoso.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018






© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits