Consiglio della Scuola di Medicina e Chirurgia

Presidente
Alfredo Guglielmi
Tipo organo
Consiglio della Scuola
Segreteria
Presidenza Scuola di Medicina e Chirurgia
Scuola
Medicina e Chirurgia
Competenza
Il Consiglio della Scuola dura in carica per un triennio ed è composto da:
  1. il Presidente che lo presiede;
  2. i Direttori dei Dipartimenti afferenti;
  3. una rappresentanza elettiva degli studenti iscritti ai corsi di studio coordinati pari al 15% dei componenti il Consiglio della Scuola;
  4. un rappresentante dei Direttori delle scuole di specializzazione di area medica;
  5. un rappresentante dei Direttori delle scuole di specializzazione di area chirurgica;
  6. un rappresentante dei Direttori delle scuole di Specializzazione dell’area dei servizi;
  7. i Presidenti dei Collegi Didattici dei corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria;
  8. una rappresentanza dei Presidenti dei collegi didattici degli altri corsi di laurea afferenti alla Scuola, selezionati in base alla numerosità degli iscritti fino ad un massimo di tre;
  9. un Professore Associato e un Ricercatore per ciascuno dei Dipartimenti che abbiano concorso alla attivazione della Scuola.
Il Consiglio della Scuola ha le seguenti funzioni:
  1. Elegge il Presidente della Scuola e i componenti della Commissione paritetica docenti-studenti;
  2. Approva il regolamento di funzionamento della Scuola e il piano triennale, la relazione annuale sulle attività, redatta dalla Commissione paritetica;
  3. Propone al Consiglio di amministrazione e al Senato accademico l'istituzione, attivazione e disattivazione dei corsi di studio, e i rispettivi ordinamenti e regolamenti;
  4. Definisce e presidia, in collaborazione con i Dipartimenti afferenti, le iniziative di internazionalizzazione;
  5. esprimere parere obbligatorio sulla programmazione in materia di reclutamento dei Dipartimenti, ai fini di valutarne la coerenza e l’integrazione con la programmazione aziendale;
  6. formulare proposte da inoltrare ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie coinvolte nella rete formativa per quanto attiene l’organizzazione e lo svolgimento delle attività assistenziali ai fini di conseguire la loro migliore integrazione con le esigenze didattiche e scientifiche dell’Università;
  7. esprimere parere obbligatorio da inviare a Rettore sull’istituzione o soppressione di Unità operative rilevanti per l’attività di ricerca e didattica;
  8. esprimere parere obbligatorio su tutte le deliberazioni dell’Università attinenti i rapporti contrattuali e convenzionali con il Servizio sanitario.

Pagine collegate al corso



Componenti






© 2002 - 2018  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits