Laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro (Trento - ex sede Ala)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro) d.m. 270/04

Laurea interateneo in Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro (Trento - ex sede Ala) (abilitante alla professione sanitaria di Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro) D.M. 270/04

Ergonomia e risk analysis

Codice insegnamento
4S000501
Crediti
5
Settore disciplinare
-

Obiettivi formativi

Il corso introduce lo studente ai complessi problemi dell’ergonomia nelle sue molteplici sfacettature associate all’area politecnica (ingegneria, architettura, design) all’area biomedica (antropometria, fisiologia, medicina del lavoro, igiene) e all’area delle conoscenze psicosociali (organizzazione del lavoro, interpretazioni psicologiche, interpretazioni sociologiche). Il corso verrà poi completato con un approfondimento sulla valutazione dei rischi. MODULO ERGONOMIA E FATTORI DI RISCHIO PSICOSOCIALE Obiettivi formativi: •Il corso intende far acquisire allo studente conoscenza e comprensione in tema di prevenzione, tutela e promozione e gestione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. •Lo studente acquisirà, anche attraverso esempi tratti dal campo, conoscenza e comprensione sui principi di medicina del lavoro, valutazione del rischio, sorveglianza sanitaria, giudizio di idoneità, legislazione specifica, educazione sanitaria, prevenzione primaria, secondaria e terziaria, con riferimento a differenti tipologie di rischio lavorativo e con focus su rischio ergonomico, psicosociale, infortunistico e sui gruppi vulnerabili (ad esempio gli immigrati ed i lavoratori anziani), in una prospettiva multidisciplinare. •Il corso intende far acquisire allo studente la consapevolezza che nella professione di tecnico della prevenzione nei luoghi di lavoro vi è necessità ed opportunità di collaborare, con gli altri professionisti della salute occupazionale, a specifici programmi di prevenzione primaria, secondaria e terziaria e di approfondire gli aspetti relativi a specifici fattori di rischio ed alla tutela di salute e sicurezza di particolari gruppi vulnerabili. MODULO METODI E TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'ANALISI E VALUTAZIONE DEI RISCHI Obiettivi formativi: Fare acquisire agli studenti le metodiche di analisi, di stima e valutazione dei rischi, evidenziandone le criticità. Conoscenze inerenti la formalizzazione della valutazione dei rischi. Al termine del modulo di insegnamento lo studente dovrà avere acquisito consapevolezza della ricaduta della valutazione, sia in termini di prevenzione che di repressione. Dovrà essere in grado di applicare i principi ed i metodi inerenti la VdR, comprendendone e, per quanto possibile, correggendone le distorsioni attraverso le tecniche più pertinenti anche utilizzando banche dati ufficiali di siti nazionali. MODULO PROCESSI E RISCHI INDUSTRIALI Obiettivi formativi: Il corso si propone di fornire gli aspetti essenziali dei processi chimici industriali più comuni, con un particolare interesse sugli aspetti relativi alla pericolosità dei sostanze e lavorazioni, sui sistemi di sicurezza attiva e passiva, sulla valutazione del rischio chimico associato.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits