Laurea in Fisioterapia (Vicenza)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Chinesiologia e valutazione funzionale - BIOMECCANICA E CHINESIOLOGIA SEGMENTALE

Codice insegnamento
4S007228
Docente
Sergio Rigoni
crediti
2
Settore disciplinare
MED/48 - SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VICENZA
Periodo
FISIO VI 1A2S dal 2-mar-2020 al 15-mag-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire al discente le informazioni teoriche inerenti la biomeccanica e la chinesiologia segmentale.

Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di/essere in grado di:
- Comprendere ed analizzare gli aspetti meccanici del movimento, basandosi su concetti legati alla cinematica ed alla dinamica del movimento umano.
- Descrivere i movimenti articolari fisiologici ed accessori.
- Comprendere i fattori biomeccanici che influenzano la capacità di un muscolo di erogare forza
- Descrivere le proprietà inerziali e le forze di attrito, e comprendere come queste influenzino il movimento umano, sia in un contesto locale che globale
- Conoscere le proprietà viscoelastiche dei tessuti, descrivendo concetti fondamentali come il “creep” e lo “stress relaxation”.
- Conoscere la Fisiologia articolare delle articolazioni del corpo umano, analizzando le azioni muscolari, gli stress e gli stiramenti della componente articolare e la biomeccanica specifica.
- Eseguire un'analisi del movimento dal punto di vista meccanico tenendo conto dei seguenti domini: Cinematica Ruoli muscolari; sistemi di leva; sistemi inerziali ed altre variabili; strutture antagoniste; analisi contestualizzate in ottica clinica.

Programma

-Definire i piani del movimento, la posizione anatomica e la classificazione dei movimenti articolari con le relative eccezioni. Definire i sistemi di riferimento ed i vettori.
- Classificazione delle articolazioni e dei muscoli.
- Muscoli e tendini secondo il modello viscoelastoplastico.
-Definire le caratteristiche delle leggi di gravità applicate al corpo umano.
-Individuare il principio di reciprocità muscolare e i principali fattori meccanici che influenzano l'intensità della tensione muscolare: tipo di contrazione, orientamento delle fibre muscolari; rapporto tensione/lunghezza e tensione velocità
-Definire le forze di attrito applicate al corpo umano, i concetti di catena cinetica chiusa e aperta e i principali esempi applicati al corpo umano, così come leve, inerza, momenti.
- Cenni di ergonomia del rachide.
-Descrivere la fisiologia articolare del cingolo scapolare nel suo insieme e delle relative articolazioni, i relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di esso, i fattori di coattazione articolare della gleno-omerale
-Descrivere la fisiologia articolare del complesso articolare del gomito e delle articolazioni radio-ulnari, i relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di essi, i fattori di coattazione articolare del gomito
-Descrivere la fisiologia articolare del polso, delle articolazioni delle dita lunghe e del pollice, i relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di esso
-Descrivere l'architettura e la posizione di funzione della mano nel suo insieme e la chinesiologia della prensione
-Descrivere l'architettura e la fisiologia articolare dell'articolazione coxo-femorale, i relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di esso
-Descrivere la fisiologia articolare del complesso articolare del ginocchio, i relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di esso, i fattori di stabilità del ginocchio
-Descrivere la fisiologia articolare della tibio-tarsica, relativi movimenti e i fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di essa, i fattori di stabilità della tibio- tarsica
-Descrivere la fisiologia articolare delle articolazioni del piede e delle dita, i relativi movimenti e fattori limitanti normali, l'azione dei muscoli agenti su di esse.
-Descrivere l'architettura generale della volta plantare, la ripartizione generale dei carichi e delle deformazioni, l'adattamento della volta plantare al terreno.
- Sistema paziente e modello biopsicosociale in biomeccanica

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
KAPANDJI I.A. Fisiologia articolare, 3 voll. Monduzzi, Bologna 1999
Kendall, McCreary, Provance I muscoli: funzioni e test 2005
Clarkson H.M. Valutazione cinesiologica. Esame della mobilità articolare e della forza muscolare. (Edizione 2) Edi-ermes 2002

Modalità d'esame

Obiettivi:
Per superare l'esame gli studenti dovranno dimostrare di aver appreso i contenuti teorici del presente insegnamento.

Contenuti:
I contenuti dell'esame riguardano tutti gli argomenti trattati a lezione e riportati per esteso nel programma di questo corso.

Modalità di accertamento:
- prova scritta (test a risposta multipla - 1 sola corretta)


Modalità di valutazione:
- prova scritta (punteggio da 0-30);

Non sono previste differenze di esame tra studenti frequentanti e non frequentanti.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits