Laurea in Ostetricia
(abilitante alla professione sanitaria di ostetrica/o) d.m. 270/04

Fondamenti morfologici e funzionali della vita - ISTOLOGIA ED EMBRIOLOGIA

Codice insegnamento
4S000039
Docente
Raffaella Mariotti
crediti
3
Settore disciplinare
BIO/17 - ISTOLOGIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° ANNO 1° Semestre dal 1-ott-2019 al 8-dic-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone l’obiettivo di far apprendere agli studenti l’organizzazione morfologica e strutturale della cellula e dei tessuti, e la conoscenza sullo sviluppo dell’embrione umano. Al termine del corso lo studente dovra’ essere in grado di: 1) Riconoscere e descrivere dal punto di vista strutturale la cellula, assegnando a ciascuna componente la sua specifica funzione; 2) comprendere il concetto di differenziamento cellulare e correlare le differenze morfologiche e strutturali dei diversi tipi cellulari con le rispettive attivita’ funzionali; 3) riconoscere e descrivere i principali tessuti dell’organismo umano, enfatizzando la comprensione del significato funzionale di ciascun aspetto morfologico osservato; 4) descrivere le principali fasi della gametogenesi, della fecondazione, e delle prime 4 settimane di gestazione dell’embrione.

Programma

1. Introduzione e metodi
• Ordine di grandezza delle strutture biologiche oggetto di studio in istologia
• Ingrandimento degli oggetti e la risoluzione delle immagini ingrandite
• Microscopi ottici e microscopi elettronici
• Allestimento di un preparato istologico: fissazione, taglio, colorazione
2. Citologia
• Struttura e significato funzionale della membrana plasmatica (trasporto, canali ionici e recettori)
• Struttura del nucleo, del nucleolo e dell’involucro nucleare
• Struttura e correlati funzionali dei seguenti organuli citoplasmatici
• reticolo endoplasmatico
• complesso di Golgi
• mitocondri
• ribosomi
• lisosomi
• Mitosi e meiosi
• Cenni sul differenziamento cellulare
3. Istologia
• Tessuto epiteliale di rivestimento:
• generalità e distribuzione
• classificazione
• caratteri citologici
• Tessuto epiteliale ghiandolare:
• ghiandole esocrine: classificazione, caratteri citologici
• ghiandole endocrine: caratteri citologici
• Tessuto muscolare:
• scheletrico
• cardiaco
• liscio
• Tessuto nervoso:
• caratteri citologici del neurone
• guaine mieliniche
• cellule della nevroglia
• sinapsi
• Generalità sui tessuti di origine mesenchimale (tessuti connettivi in senso lato):
• Connettivo propriamente detto
• Tessuti di sostegno (cartilagine e osso)
• Sangue e linfa
• Cellule, sostanza fondamentale amorfa e fibre del tessuto connettivo propriamente detto:
• Connettivo lasso
• Connettivo denso
• Connettivo con caratteri speciali (tessuto adiposo)
• Cellule e matrice extracellulare della cartilagine:
• Cartilagine ialina
• Cartilagine elastica
• Cartilagine fibrosa
• Cellule e matrice extracellulare del tessuto osseo:
• Osso non lamellare
• Osso lamellare
• Ossificazione membranosa e condrale
• Cellule e matrice extracellulare del sangue e della linfa
• globuli rossi
• globuli bianchi
• piastrine
• plasma
• tessuto emopoietico
4. Embriologia
• ovogenesi e spermatogenesi
• fecondazione
• 1a settimana: morulazione, blastocisti e impianto
• 2a settimana: formazione del disco germinativo bilaminare
• 3a settimana: gastrulazione, formazione del disco germinativo trilaminare
• ectoderma, neurulazione, tubo neurale, creste neurali e ectoderma superficiale
• mesoderma parassiale (somiti), intermedio e laterale
• endoderma e ripiegamento dell’embrione
• membrane fetali e placenta.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Armato e Coll Embriologia umana Idelson-Gnocchi 2012
Di Primio e Coll Istologia Umana Idelson-Gnocchi 2017

Modalità d'esame

L'esame è scritto e prevede l'utilizzo di quesiti a risposta multipla ( 5 risposte per ogni quesito di cui una soltanto risulta corretta). I quesiti sono 20 per ogni insegnamento ripartiti per argomento.
Ad ogni quesito corretto viene assegnato un punto e non sussistono penalità in caso di risposta sbagliata. Il raggiungimento della metà da la sufficienza. In caso di dubbio o incertezza nella preparazione del candidato o di risposte non congruenti su quesiti riguardati uno stesso argomento il docente più convocare lo studente e verificare la sua preparazione oralmente.





© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits