Laurea in Fisioterapia (Rovereto)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Metodologie avanzate in fisioterapia neurologica (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007277
Crediti
8
Coordinatore
Cristina Rossi

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
NEUROPSICOLOGIA CLINICA 2 M-PSI/02-PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA FISIO ROV 2A2S Silvia Savazzi
STRATEGIE AVANZATE IN FISIOTERAPIA NELLE NEUROLESIONI E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE 2 MED/48-SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE FISIO ROV 2A2S Cristina Rossi
METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA NEI DISORDINI DELLE FUNZIONI COGNITIVE 1 MED/48-SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE FISIO ROV 2A2S Giulia Guglielmetti
ROBOTICA E ANALISI DEL MOVIMENTO IN FISIOTERAPIA 1 ING-INF/06-BIOINGEGNERIA ELETTRONICA E INFORMATICA FISIO ROV 2A2S Diego Quaglia
RIABILITAZIONE NEUROLOGICA 2 MED/34-MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA FISIO ROV 2A2S Jacopo Bonavita

Obiettivi formativi

Fornire conoscenze di base riguardanti la riabilitazione neurologica e la neuropsicologia clinica, le strategie di trattamento riabilitativo delle neurolesioni e delle malattie neurodegenerative (basate anche su tecnologie innovative quali l’analisi del movimento e la robotica) nonché dei disordini cognitivi.

MODULO: RIABILITAZIONE NEUROLOGICA Acquisire gli elementi per la comprensione dell’impatto delle patologie neurologiche sulla vita di relazione e partecipazione della persona, dell’importanza e necessità di un approccio olistico e interdisciplinare del team. Conoscere le alterazioni funzionali correlate agli eventi morbosi del Sistema Nervoso, conoscere i concetti di Atto motorio, comportamento e il concetto di neuroplasticità come presupposto del recupero funzionale. Conoscere e correlare i segni e sintomi alle patologie del Sistema Nervoso Centrale e Sistema Nervoso Periferico.

MODULO: STRATEGIE AVANZATE IN FISIOTERAPIA NELLE NEUROLESIONI E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE Analizzare criticamente, sotto il profilo storico e scientifico, le diverse teorie della riabilitazione che hanno condotto a diversi approcci riabilitativi. Conoscere i principi alla base dell’esame neuroriabilitativo; correlare le conoscenze teoriche con i dati che emergono dall’osservazione e dalla valutazione a carico dei vari sistemi funzionali del paziente. Conoscere e saper utilizzare le metodologie per la valutazione del paziente con problematiche neurologiche. Saper condurre la valutazione fisioterapica e programmare il trattamento in malattie neurologiche (es. Malattia di Parkinson, SLA, Sclerosi Multipla …) integrando agli esercizi terapeutici specifici la riflessione su possibili modifiche dei fattori ambientali e su strategie specifiche di educazione terapeutica nelle situazioni persistenti o degenerative.

MODULO: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA NEI DISORDINI DELLE FUNZIONI COGNITIVE Conoscere la metodologia di valutazione e trattamento delle principali disfunzioni cognitive di interesse fisioterapico (es. eminattenzione, emisomatoagnosia, aprassie….) e saper costruire o adattare l’esercizio terapeutico. Saper valutare l’impatto delle alterazioni delle funzioni mentali (es. stato di vigilanza, attenzione, memoria, ….) nel processo fisioterapico e adattarlo conseguentemente. Conoscere gli aspetti generali delle possibili alterazioni del linguaggio e della comunicazione in ambito neurologico e realizzare una efficace integrazione con il logopedista.

MODULO: NEUROPSICOLOGIA CLINICA Permettere l'apprendimento dei principi di base dei processi cognitivi correlandoli alle loro basi neurali. In particolare il modulo fornirà l’opportunità di analizzare alcuni comportamenti alterati di pazienti affetti da lesioni del sistema nervoso centrale e correlarli ai dati di imaging.

MODULO: ROBOTICA E ANALISI DEL MOVIMENTO IN FISIOTERAPIA Fornire conoscenze riguardanti l’applicazione in ambito riabilitativo di tecnologie innovative basate su dispositivi elettromeccanici e robotici per l’arto superiore ed inferiore. Conoscere i principi di utilizzo ed impiego in ambito riabilitativo di dispositivi per l’analisi dei parametri spazio-temporali, cinetici e cinematici del movimento basati sull’utilizzo di polielettromiografia di superficie e motion capture.

Programma

------------------------
MM: NEUROPSICOLOGIA CLINICA
------------------------
Gli argomenti trattati saranno i seguenti: agnosia, negligenza spaziale unilaterale, aprassia, disturbi del linguaggio, amnesia, neuropsicologia delle emozioni.
------------------------
MM: STRATEGIE AVANZATE IN FISIOTERAPIA NELLE NEUROLESIONI E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE
------------------------
- A partire da segni clinici ed effetti motori della lesione del 1°Mtn (paresi, contracture e iperattività muscolare), osservare e valutare come la patologia interferisce con i sistemi funzionali del paziente ed individuare i problemi fisioterapici correlati al deficit neurologico. - Conoscere le varie teorie della rabilitazione neurologica e i diversi approcci metodologici (teoria analitico-culturista, teoria neuromotoria e teoria cognitivista) -Conoscere origine, evoluzione e applicazione delle principali metodiche in neuroriabilitazione con particolare approfondimento del metodo Bobath e dell’Esercizio Terapeutico Conoscitivo. - Accenno ad altre metodologie : Brunnstrom, Vojta, Kabat, Affolter e Constraint Induced Movement Therapy - Il concetto Kabat e la sua elaborazione: esempi di facilitazioni neurocinetiche. - Il concetto Bobath : il tono muscolare, evoluzione del concetto di “schema patologico”, le reazioni di equilibrio e raddrizzamento, il balance, ; esempi di: allineamento posturale, facilitazioni, problem solving. - Perfetti e l’E.T.C.: valutazione dello specifico motorio e le funzioni da recuperare nel paziente emiplegico; ipotesi riabilitative a carico della motilità dell’arto superiore, tronco e arto inferiore. - Integrazione delle diverse modalità operative in considerazione di valori e bisogni del paziente. - Le criticità in itinere durante la valutazione e il trattamento riabilitativo con particolare attenzione alle problematiche legate a: trattamento della spasticità trattamento della spalla del paziente emiplegico trattamento del paziente con Pusher Sindrome - Integrazione delle linee guida nel ragionamento clinico
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA NEI DISORDINI DELLE FUNZIONI COGNITIVE
------------------------
- La riabilitazione delle funzioni cognitive, principi generali e applicabilità clinica - La riabilitazione nei disturbi dell’attenzione e NSU - La riabilitazione dell’aprassia - La riabilitazione dei disturbi di memoria - Attivazione cognitiva nelle demenze e disturbi del linguaggio - La sindrome frontale: strategie riabilitative
------------------------
MM: ROBOTICA E ANALISI DEL MOVIMENTO IN FISIOTERAPIA
------------------------
Razionale e applicazione delle tecnologie robotiche in neuroriabilitazione. Sistemi avanzati per la neuroriabilitazione: robot per la riabilitazione dell’arto superiore, robot per la riabilitazione degli arti inferiori e del cammino. Applicazione della realtà virtuale in riabilitazione. Nozioni per l’utilizzo in sicurezza delle tecnologie robotiche riabilitative. Sviluppi futuri delle nuove tecnologie in riabilitazione. Principali dispositivi per l’analisi strumentale del movimento. Gold standard per la valutazione del movimento in clinica. Approccio metodologico per l’esecuzione della Gait Analysis. Principali misure biomeccaniche di interesse in ambito clinico-riabilitativo: parametri spazio-temporali, cinematica, cinetica, forze, elettromiografia e basografia. Casi studio con applicazione pratica dei concetti esposti.
------------------------
MM: RIABILITAZIONE NEUROLOGICA
------------------------
1) Il controllo del movimento Definizione Neuroanatomia: i circuiti spinali, i riflessi spinali. Le vie spinali per il movimento ed il suo controllo, le vie sopraspinali Neurofisiologia: il ruolo delle varie strutture spinali e encefaliche Cenni sui modelli concettuali: modello riflesso, gerarchico, cibernetico, sistemico 2) L’apprendimento Motorio Definizione Il condizionamento Gli stadi dell’apprendimento Il feed-back Tipologia di compiti e di esercizio 3) Le sinergie Controllo nervoso della locomozione La regolazione dell’equilibrio posturale 4) La neuro lesione centrale Zona di danno primario, Zona di “penombra ischemica”, Diaschisi, Processi riparativi o riorganizzativi dopo una lesione del SNC: plasticità a lungo e breve termine, ruolo dell’ambiente sul recupero funzionale 5) Conseguenze motorie e funzionali delle neurolesioni del SNC Concetto di movimento normale ed anormale, menomazioni primarie e secondarie, disabilità Deviazioni motorie da sindrome del motoneurone superiore Lo stroke: tipologia di lesioni e menomazioni 6) Comportamento motorio del paziente emiplegico adulto: Fase acuta Fase spastica Movimenti sincinetici in schema Riflessi posturali Reazioni associate 7) La spasticità Neurofisiologia Caratteristiche cliniche Valutazione Cenni di terapia 8) Cenni di fisiopatologia e clinica delle principali categorie di patologie del SN Grave Cerebrolesione ed il Coma Atassie Sclerosi multipla Neuropatie periferiche Malattie neurodegenerative 9) Principi di ragionamento clinico basati su semeiotica e diagnosi di sede

Modalità d'esame

------------------------
MM: NEUROPSICOLOGIA CLINICA
------------------------
esame scritto con domande aperte
------------------------
MM: STRATEGIE AVANZATE IN FISIOTERAPIA NELLE NEUROLESIONI E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE
------------------------
esame orale
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA NEI DISORDINI DELLE FUNZIONI COGNITIVE
------------------------
Esame scritto con eventuale integrazione orale
------------------------
MM: ROBOTICA E ANALISI DEL MOVIMENTO IN FISIOTERAPIA
------------------------
La modalità di esame sarà tramite domande a risposta multipla e domande aperte sugli argomenti svolti a lezione.
------------------------
MM: RIABILITAZIONE NEUROLOGICA
------------------------
Esame scritto basato su domande a risposta multipla e domande aperte

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Elisabetta Làdavas, Anna E. Berti Neuropsicologia Il Mulino 2014 8815252290
Elisabetta Ladavas La Riabilitazione Neuropsicologica Il Mulino 2012
Perry et al Gait analysis: normal and pathological function Thorofare (New Jersey): Slack  
Bear, Connors, Paradiso Neuroscienze. Esplorando il cervello (Edizione 4) Edra 2016
Kandel e coll. Principi di Neuroscienze (Edizione 4) Ambrosiana 2015 9788808184450




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits