Laurea in Infermieristica (Vicenza)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Fisiopatologia applicata all'infermieristica (2018/2019)

Codice insegnamento
4S000090
Crediti
9
Coordinatore
Claudio Sorio

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
FARMACOLOGIA GENERALE 2 BIO/14-FARMACOLOGIA INF VI - 1° anno 2° sem Laura Cuzzolin
SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA 2 MED/09-MEDICINA INTERNA INF VI - 1° anno 2° sem Elena Zoico
INFERMIERISTICA CLINICA 3 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE Vedi pagina del modulo Vedi pagina del modulo
PATOLOGIA GENERALE 2 MED/04-PATOLOGIA GENERALE INF VI - 1° anno 2° sem Claudio Sorio

Obiettivi formativi

L’insegnamento introduce lo studente alla comprensione dei concetti base riguardanti le principali malattie ed i processi patogenetici fondamentali, correlarli alle alterazioni cellulari, delle funzioni d’organo, dei meccanismi omeostatici, e alle manifestazioni cliniche di malattia. Si propone inoltre lo studio dei principi base della farmacologia, in particolare dei meccanismi di farmacocinetica e farmacodinamica e introduce lo studente a comprendere e valutare il profilo di benefico e rischio dei farmaci. Si propone inoltre di sviluppare nello studente un approccio orientato alla definizione dei problemi, alla scelta degli interventi di prevenzione e gestione delle alterazioni della funzione respiratoria e di eliminazione, alla rilevazione e accertamento multidimensionale del dolore.

MODULO FARMACOLOGIA GENERALE: Lo studente descriverà le nozioni acquisite sulle funzioni e sull’utilizzo dei farmaci, riferite alla farmacodinamica, farmacocinetica, farmaco epidemiologia e farmacovigilanza. Il modulo di farmacologia generale è propedeutico allo studio delle singole classi di farmaci, che inizia dai farmaci antiinfiammatori e antibatterici e che si completerà nel modulo di farmacologia clinica.

MODULO SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA: Lo studente sa descrivere i concetti fondamentali della fisiopatologia e della semeiotica implicati nello sviluppo delle principali malattie e li applica nella correlazione tra i meccanismi omeostatici cellulari e le alterazioni delle funzioni d’organo che conducono alle manifestazioni cliniche di malattia, descrivendo e interpretando i principali segni e sintomi di tali alterazioni. L’insegnamento si propone di favorire un approccio orientato alla definizione dei problemi, alla scelta degli interventi più opportuni di prevenzione e gestione delle alterazioni.

MODULO INFERMIERISTICA CLINICA I e II Il corso di Infermieristica Clinica I e II si propone di fornire agli studenti contenuti e metodologia assistenziale di base e clinica relativamente alle aree di bisogno della persona assistita e alle cure infermieristiche "primarie"". In particolare all’identificazione, valutazione dei bisogni e problemi derivanti da deficit delle funzioni di base, alla pianificazione e realizzazione di interventi alla valutazione degli esiti. Si propone inoltre di sviluppare nello studente un approccio orientato alla definizione dei problemi, alla scelta degli interventi di prevenzione e gestione, all’ identificazione dei dati utili per valutare l'efficacia degli interventi di gestione delle alterazioni della funzione respiratoria e di eliminazione, alla rilevazione e accertamento multidimensionale del dolore. Saranno privilegiate durante l’insegnamento metodi di didattica frontale associate a momenti di applicazione dei contenuti trattati a situazioni assistenziali (esercitazioni guidate, proiezioni di video, analisi di casi clinici, saranno utilizzate letture di testimonianze per analizzare e riflettere sulle percezioni e bisogni dei pazienti e famigliari).

MODULO PATOLOGIA GENERALE L’insegnamento introduce lo studente alla comprensione dei concetti base riguardanti le principali malattie ed i processi patogenetici fondamentali, e gli permette di correlarli alle alterazioni cellulari delle funzioni d’organo, dei meccanismi omeostatici, e alle manifestazioni cliniche di malattia. Verranno studiati principi generali dei disordini dell'omeodinamica dei sistemi complessi, principali fattori patogeni esogeni e endogeni, danno biologico, reazioni al danno, con particolare riferimento all'infiammazione, ai processi di guarigione o di cronicizzazione, immunità, emostasi e trombosi, patologia vascolare e nozioni di oncologia generale.

Programma

Il programma del Corso è costituito dai programmi dei singoli moduli di insegnamento.
---------------------------------------
MM: FARMACOLOGIA GENERALE
---------------------------------------
PRINCIPI GENERALI DI FARMACOLOGIA. Definizione di farmaco, specialità medicinale, farmaco generico, biosimilare, preparato galenico e magistrale. Origine dei farmaci e fasi che portano alla loro immissione in commercio. Farmaci sintomatici, curativi, preventivi e sostitutivi. Differenze tra le diverse azioni dei farmaci: azione sistemica o locale, diretta o indiretta, primaria o secondaria, collaterale, immediata o tardiva. Farmacocinetica: assorbimento (meccanismi, vie di somministrazione, formulazioni), distribuzione (legame farmaco-proteico, vascolarizzazione, barriere emato-encefalica e placentare), metabolismo ed eliminazione dei farmaci, parametri di farmacocinetica (biodisponibilità, volume di distribuzione, emivita, clearance). Farmacodinamica: meccanismi generali attraverso i quali i farmaci agiscono, concetto di recettore, interazione farmaco-recettore, agonismo e antagonismo, affinità e attività intrinseca dei farmaci.
REAZIONI AVVERSE DA FARMACI E CENNI DI TOSSICOLOGIA. Rischio clinico da farmaci: errori di terapia e classificazione delle reazioni avverse da farmaci. La farmacovigilanza: la segnalazione spontanea e il ruolo dell’infermiere. Farmacodipendenza. Tossicità embriofetale.
FARMACOTERAPIA. Concetti di rischio/beneficio e costo/beneficio applicati ai farmaci. Definizione dei termini “placebo” e “compliance”. Dose, dose massima, dose efficace, posologia, indice terapeutico. Livelli ematici terapeutici, picco ematico, finestra terapeutica, accumulo, concentrazioni tossiche. Monitoraggio della terapia. Interazioni tra farmaci. Variabilità nella risposta farmacologica: problematiche della terapia nel bambino, nell’anziano, nei pazienti con insufficienza renale o epatica. Chemioterapici antiinfettivi: tossicità selettiva, spettro d’azione, differenze tra batteriostatici e battericidi, resistenza batterica. Caratteristiche e reazioni avverse dei principali gruppi di antibiotici, antifungini e antivirali. Farmaci antinfiammatori non steroidei e paracetamolo.
----------------------------------------------
MM: SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA
----------------------------------------------
Fabbisogni fondamentali delle cellule: apporto di O2 e di nutrienti, eliminazione di metaboliti, mantenimento dell’equilibrio idro-elettrolitico ed acido-base. Anemie carenziali, iporigenerative ed emoglobinopatie. Equilibrio idroelettrolitico dell’organismo. Mantenimento dei volumi e distribuzione dei liquidi e loro alterazioni: sindromi da iperidratazione e disidratazione, equilibrio intra-extracellulare dei fluidi (soluzioni isotoniche, ipertoniche ed ipotoniche), mantenimento dell’equilibrio idroelettrolitico e acido-base. Semeiotica degli squilibri idro-elettrolitici. Apparato endocrino: principali ormoni con attività metabolica e di regolazione del circolo e dei volumi, iper ed ipofunzione delle principali ghiandole endocrine e risposta allo stress, diabete mellito, iper- ed ipoglicemia. Cenni di semeiotica dell’apparato endocrino. Apparato respiratorio: alterazione della ventilazione, della diffusione alveolo-capillare dei gas, del rapporto ventilazione-perfusione alveolare. Insufficienza respiratoria. Cenni di semeiotica dell’apparato respiratorio. Apparato cardiocircolatorio: controllo del tono vascolare e della pressione arteriosa, ipertensione arteriosa (cenni sulle ipotesi fisiopatologiche con richiami di fisiopatologia endocrina), patologia ischemica cardiaca, scompenso cardiaco destro e sinistro, shock. Semeiotica del cuore. Apparato urinario: cenni sulle malattie renali e sull’insufficienza renale cronica. Apparato digerente: malnutrizione, ipertensione portale (brevi cenni), ascite. Cenni di semeiotica dell’apparato digerente. ---------------------------------------
MM: INFERMIERISTICA CLINICA
---------------------------------------
Esame obiettivo: i metodi, concetto di valutazione testa-piedi. L’esame obiettivo di cute e annessi, torace e polmoni, addome, sistema vascolare.

La cura del corpo: accertamento della capacità di cura del corpo e gestione assistenziale del deficit della cura di sé.
Principi di detersione della cute. Attività di igiene e cura del corpo in bagno o a letto.
La cura del cavo orale.

Eliminazione urinaria: accertamento della funzione urinaria e procedure diagnostiche, segni e sintomi più frequenti nei disturbi urinari
Accertamento e gestione assistenziale di:
- infezioni delle vie urinarie (IVU)
- incontinenza urinaria
- ritenzione urinaria cronica e acuta
Cateterismo vescicale: posizionamento, cura, rimozione e prevenzione delle infezioni delle vie urinarie ad esso associate.

Eliminazione intestinale:
accertamento della funzione intestinale e procedure diagnostiche.
Segni e sintomi più frequenti nei disturbi intestinali.
Accertamento e gestione assistenziale di:
- stipsi (con approfondimento sui lassativi)
- diarrea
- incontinenza fecale
Esecuzione dell’enteroclisma evacuativo.

Funzione respiratoria: accertamento generale e definizione delle principali alterazioni.
La gestione dell’ossigenoterapia.

Il dolore: modelli di dolore e classificazione, modalità di accertamento del dolore cronico e acuto. La multidimensionalità del dolore, strumenti per la misurazione.
---------------------------------
MM: PATOLOGIA GENERALE
---------------------------------
INTRODUZIONE ALLA PATOLOGIA GENERALE. Ambiti e scopi della disciplina. La malattia: definizione, cause (determinanti, coadiuvanti, occasionali), patogenesi, decorso (recidive,ricadute), esiti (guarigione, cronicizzazione, morte), diagnosi (segni ed esame obbiettivo, sintomi ed anamnesi). La patologia cellulare: concetti generali, la malattia come espressione di danno cellulare; alterazioni degenerative delle cellule: cause (genetiche, nutrizionali, da agenti chimici, fisici, da carenza di ossigeno, da agenti viventi); danno cellulare reversibile, irreversibile, morte cellulare. Alterazioni morfologiche cellulari legate al danno: vari aspetti di degenerazione e necrosi. Modificazioni dello stato stazionario cellulare: stati stazionari cellulari, modificazioni molecolari (ipertrofia, ipotrofia, atrofia) e loro cause, modificazioni cellulari (iperplasia, ipoplasia, aplasia) e loro cause. Alterazioni dei processi di differenziamento cellulare: metaplasia, anaplasia, displasia. L'INFIAMMAZIONE. Concetti generali. Infiammazione acuta: manifestazioni locali e generali dell'infiammazione, cause, meccanismi patogenetici (la componente vascolare, la componente leucocitaria e i mediatori chimici). L'essudato e i tipi di flogosi. Le conseguenze sull' organismo. Infiammazione cronica: cause, meccanismi patogenetici, il granuloma e le malattie granulomatose. IMMUNOLOGIA: Le componenti del sistema immunitario, i meccanismi alla base della risposta immunitaria, i tipi di linfocita, il sistema HLA, le principali patologie dovute alle alterazioni del sistema immunitario. ONCOLOGIA. Definizione di cellula neoplastica. Tumori benigni e maligni. Storia naturale del tumore: promozione, crescita, progressione, effetti generali sull' organismo. Le metastasi.

Modalità d'esame

La modalità d'esame è scritta. Il compito prevede in totale 65 domande con risposte a scelta multipla (1-2 corrette tra 4-5 possibili) riferite ai programmi di tutti i singoli moduli: 20 domande di Infermieristica, 15 per ciascuno degli altri tre moduli. L'esame viene superato se si raggiunge la sufficienza (voto minimo 18) in tutti e quattro i moduli. Il modulo di infermieristica prevede prova orale una volta superata la prova scritta nella specifica materia. L'esame potrà prevedere, in alcuni casi definiti dalla commissione a richiesta del candidato o dei candidati, un colloquio orale ad integrazione del compito scritto per le altre tre prove.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
G.M. Pontieri Elementi di Patologia generale e Fisiopatologia generale (Edizione 4) Piccin 2018 978-88-299-2912-2
Conforti A., Cuzzolin L., Leone R., Moretti U., Pignataro G., Taglialatela M., Vanzetta M. Farmacologia per le professioni sanitarie Idelson-Gnocchi Sorbona 2015 978-88-7947-592-1
Rossi F., Cuomo V., Riccardi C. Farmacologia per le professioni sanitarie (Edizione 1) Minerva Medica 2014 978-88-7711-787-8
Albi, E., Amberi-Impiombato, F.S., Curcio F., Moncharmont, B., Palese, A. Le basi cellulari e molecolari delle malattie (Edizione 2019) Sorbona Idelson Gnocchi 2018 ISBN 978-88-7947-671-3 Per lauree triennali e magistrali




© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits