Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia

Scienze propedeutiche alla professione medica (2018/2019)

Codice insegnamento
4S02599
Crediti
7
Coordinatore
Lidia Del Piccolo

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
PSICOLOGIA CLINICA 2 M-PSI/08-PSICOLOGIA CLINICA Lezioni 1° semestre 2°- 6° anno Lidia Del Piccolo
SCIENZE UMANE 2 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE Lezioni 1° semestre 2°- 6° anno Cristina Lonardi
TIROCINIO DI SCIENZE PROPEDEUTICHE ALLA PROFESSIONE MEDICA 3 NN-- Vedi pagina del modulo Vedi pagina del modulo

Obiettivi formativi

Modulo: SCIENZE UMANE
-------
Introdurre lo studente di medicina agli approcci adottati delle scienze sociali nello studio dei fenomeni inerenti la salute e la medicina.


Modulo: PSICOLOGIA CLINICA
-------
Sviluppare le competenze comunicative necessarie per condurre una consultazione clinica in modo accurato ed efficace, al fine di:
• Raccogliere tutte le informazioni cliniche rilevanti
• Gestire la relazione con il paziente
• Educare e favorire la collaborazione del paziente durante il processo clinico
• Acquisire consapevolezza degli aspetti personali nella relazione clinica

A tale scopo saranno approfonditi aspetti di processo:
a. Come strutturare l’intervista medica
b. Come raccogliere informazioni di contenuto bio-psico-sociale
c. Come costruire e gestire la relazione (alleanza terapeutica) con il paziente
d. Come fornire spiegazioni e creare una collaborazione con il paziente

E aspetti di contenuto:
a. Fattori connessi alla richiesta di cura e significato del curare (cure/care)
b. Il modello bio-psico-sociale
c. Emozioni e comunicazione non verbale
d. La teoria dell’attaccamento, i sistemi motivazionali e il loro ruolo nella relazione interpersonale
e. Evidenze sul ruolo della comunicazione nella relazione sanitaria
f. Consapevolezza personale e burn-out
g. Gestione di pazienti “difficili”: il paziente che somatizza, il paziente aggressivo, non collaborante; familiari interferenti.
h. Il processo di adattamento alla malattia


Modulo: TIROCINIO DI SCIENZE PROPEDEUTICHE ALLA PROFESSIONE MEDICA
-------
Acquisire la capacità di strutturare un colloquio con il paziente, raccogliendo informazioni e creando le premesse per una relazione terapeutica.

Programma

Modulo: SCIENZE UMANE
-------
Nel corso verranno trattati i seguenti temi:
- relazioni fra scienze sociali e medicina: ricadute biomediche di determnanti sociali e ricadute sociali di deterinanti biomediche;
- ricerca sociale e misure di outcome umanistico: qualità della vita correlata alla salute e i PRO nelle ricerche si popolazione e nella ricerca clinica;
- esemplificazioni di applicazioni specifiche.


Modulo: PSICOLOGIA CLINICA
-------
Lezioni frontali (24 ore)

Psicologia clinica in ambito medico, i fattori connessi alla richiesta di cura e significato del curare (cure/care), il modello bio-psico-sociale delle malattie.
L’intervista medica “integrata” e l’approccio centrato sul paziente, struttura dell’intervista medica, l’agenda del paziente e l’agenda del medico. Le tecniche comunicative per raccogliere informazioni.
Emozioni e comunicazione non verbale
La teoria dell’attaccamento, i sistemi motivazionali e il loro ruolo nella relazione interpersonale
Informare, educare e coinvolgere il paziente. Gestione di pazienti “difficili”: il paziente aggressivo, non collaborante.
La gestione dei familiari. Comunicare cattive notizie.
L'applicazione del modello biopsicosociale nella pratica clinica: il “Process Model of Stress and Coping”.
Consapevolezza e gestione delle proprie emozioni nella relazione con il paziente e con i colleghi. Il fenomeno del “burn out”



NB Si prega gli studenti di stampare il programma in forma estesa che verrà pubblicato sul sito relativo all'insegnamento e di portarlo alle lezioni in aula di attività pratica a piccoli gruppi.


Modulo: TIROCINIO DI SCIENZE PROPEDEUTICHE ALLA PROFESSIONE MEDICA
-------
Attività pratica di Psicologia Clinica (16 ore)

Lezioni interattive a piccoli gruppi
Primo incontro (3 ore)

Tecniche di colloquio con il paziente:
• Aspetti essenziali per costruire un’alleanza terapeutica con il paziente
• Come comprendere l'agenda del paziente e strutturare il colloquio
• Come raccogliere in modo accurato ed efficiente le informazioni utili
• Lavoro in piccoli gruppi


Secondo incontro (3 ore)

Gestione emotiva del paziente:
• Come riconoscere le emozioni espresse o segnalate dal paziente
• Come rispondere alle emozioni del paziente
• Come gestire il colloquio con il paziente anziano
• Lavoro in piccoli gruppi


Terzo incontro (2 ore)

Visita di un reparto di lungodegenza o di una casa di riposo per anziani, accompagnati da un medico referente
Individuazione con il medico referente di un anziano degente con il quale sarà effettuato un colloquio della durata di circa 20 minuti.


Quarto incontro (20 minuti colloquio e successiva elaborazione)

Colloquio con l’anziano degente identificato seguendo le indicazioni dell’allegato 16.
Compilazione dell’allegato in modo da avere chiare le caratteristiche del paziente intervistato.


Quinto incontro (2 ore)

Discussione in plenaria sulle difficoltà incontrate durante lo svolgimento del colloquio con il paziente degente e come sono state affrontate.
Role play tra studenti in aula: ogni studente, assume il ruolo del paziente che ha intervistato e si fa intervistare da un altro studente che svolge il ruolo del medico. Gli altri studenti assumono un ruolo di osservatori attivi.
Al termine gli studenti discutono sulle difficoltà incontrate tra loro e con il docente.

Modalità d'esame

Scritto su testo strutturato in MCQ e brevi domande aperte. Brevi casi clinici su specifiche situazioni comunicative affrontate durante il corso di Didattica Integrativa con risposte a MCQ o aperte. Il voto finale è pesato in base al numero di crediti dati dalla disciplina: 5 per Psicologia Clinica e 2 per Scienze Umane.
Ad ogni appello lo studente deve superare sia la prova di Psicologia Clinica che di Scienze Umane, non può rifare una sola delle due prove nella stessa sessione o in sessioni differenti.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Del Piccolo Lidia Competenze per comunicare con i pazienti Piccin 2015
Docente del corso Materiale didattico: slides delle lezioni e articoli suggeriti nel programma 2019
Lonardi C. Diseguaglianze sociali di salute: lo stigma «Salute e società» , vol. x, n. 3 2011 Franco Angeli 2011
Umberson D. Family Status and Health Behaviours: Social Control as a Dimension of Social Integration, Journal of Health and Social Behaviour, 28, 3: 306-319 American Sociological Association 1987 Durante le lezioni saranno date indicazioni sulle parti dell'articolo da considerare. Il numero delle pagine segnalate è comprensivo di bibliografia.
Di Nicola P. “Il ruolo delle reti sociali primarie nel controllo della malattia e protezione della salute”, in Donati P. (a cura di), Manuale di sociologia sanitaria, La Nuova Italia Scientifica 1987 Durante le lezioni saranno date indicazioni sulle parti di questo capitolo di libro da considerare.
August K.J., Sorkin D. Marital Status and Gender Differences in Managing a Chronic Illness: The Function of Health Related Social Control, Social Science and Medicine, 71,10: 1831-1838 2010 Durante le lezioni saranno date indicazioni sulle parti dell'articolo da considerare. Il numero delle pagine segnalate è comprensivo di bibliografia.
August K.J., Kelly C.S., Markey C.N. Marriage, Romantic Relationship and Health, Encyclopedia of Mental Health, 3: 46-52 2016 Il numero delle pagine segnalate è comprensivo di bibliografia.
Lonardi C. in (a cura di) Pagnotta F., Ecologia della rete. Per una sostenibilità delle relazioni on line Raccontare il corpo nel web: tra supporto sociale e paradossi. (Edizione 1) Erikson. Trento. 2018 9788859015598 Durante le lezioni saranno date indicazioni sulle parti di questo capitolo di libro da considerare.
Umberson D., Crosnoe R., Reczeck C. Social Relationship and Health Behaviour Across Life Course, Annual Review of Sociology 36,1:139-157 2010 Durante le lezioni saranno date indicazioni sulle parti dell'articolo da considerare. Il numero delle pagine segnalate è comprensivo di bibliografia.
Schwartzer C., Buchwald P. Social Support, Encyclopedia of Applied Psychology, 3: 435-441 2004
Lepore S.J. Social Support, Encyclopedia of Human Behavior, 493-496 2012
Editoriale What is health? The ability to adapt, The Lancet, 373: 781. 2009




© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits