Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia

Clinica chirurgica (2018/2019)

Codice insegnamento
4S01143
Crediti
6
Coordinatore
Claudio Bassi

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
UROLOGIA 1 MED/24-UROLOGIA Lezioni 2° semestre 1°- 5° anno Salvatore Siracusano
CHIRURGIA 2 MED/18-CHIRURGIA GENERALE Lezioni 2° semestre 1°- 5° anno Claudio Bassi
Salvatore Paiella
Roberto Salvia
DIDATTICA PRATICA DI CHIRURGIA E UROLOGIA 3 NN-- Vedi pagina del modulo Vedi pagina del modulo

Obiettivi formativi

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
Il modulo di Urologia ha come obiettivo di esporre lo studente alla conoscenza delle principali patologie urologiche. Tale esposizione non si limita alla definizione, etiopatogenesi, sintomatologia e dati di laboratorio ma contiene anche notizie sulla diagnostica, anatomia patologica, decorso clinico e prognosi delle principali malattie del rene e delle vie urinarie.
------------------------
MM: CLINICA CHIRURGICA
------------------------
Il corso si propone di trasmettere allo studente le competenze per:
- riconoscere nel paziente chirurgico i sintomi, i segni e le principali alterazioni funzionali, ed di gestire di conseguenza le ipotesi cliniche possibili
- analizzare e risolvere i problemi clinici in riferimento alle principali malattie chirurgiche del programma
- valutare il rapporto costo/beneficio in riferimento agli aspetti diagnostici e terapeutici delle principali patologie
------------------------
MM: DIDATTICA PRATICA DI CHIRURGIA E UROLOGIA
------------------------
Il corso si propone di trasmettere allo studente le competenze pratiche per:
- la visita clinica del paziente e riconoscere sintomi, segni e le principali alterazioni funzionali, ed di gestire di conseguenza le ipotesi cliniche possibili
- analizzare e risolvere i problemi clinici in riferimento alle principali malattie chirurgiche del programma teorico
- valutare il rapporto costo/beneficio in riferimento agli aspetti diagnostici e terapeutici delle principali patologie
- acquisizione delle principali competenze chirurgiche di base

Programma

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
INFEZIONI DELL'APPARATO URINARIO E GENITALE MASCHILE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - complicanze OSTRUZIONI CERVICO-URETRALI - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - complicanze - cenni di terapia CALCOLOSI URINARIA - la colica renale (diagnosi e terapia) - la calcolosi vescicale - complicanze della calcolosi urinaria - cenni di terapia urologica CARCINOMA DELLA PROSTATA - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - stadiazione clinica e patologica - fattori prognostici - cenni di terapia NEOPLASIE DEL TESTICOLO - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - stadiazione clinica e patologica - fattori prognostici - cenni di terapia CARCINOMA DELLA VESCICA E DELLA VIA ESCRETRICE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - stadiazione clinica e patologica - fattori prognostici - cenni di terapia CARCINOMA DEL RENE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - stadiazione clinica e patologica - fattori prognostici - cenni di terapia DISFUNZIONE ERETTILE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia INCONTINENZA URINARIA - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia PATOLOGIE DEL CONTENUTO SCROTALE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia REFLUSSO VESCICO-URETERALE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia DISFUNZIONI NEUROLOGICHE DELLA VESCICA - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia INFERTILITÀ MASCHILE - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia PATOLOGIE CONGENITE DELL’APPARATO URINARIO (ostruzione del giunto pielo-ureterale; malformazioni renali; malformazioni della via escretrice) - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia TRAUMI DELL’APPARATO URINARIO - epidemiologia - fisiopatologia - sintomi e segni clinici - diagnosi - cenni di terapia
------------------------
MM: CLINICA CHIRURGICA
------------------------
1. Patologia ulcerosa gastrica e duodenale; neoplasie gastriche
2. Patologia del Pancreas: pancreatite acuta e cronica, neoplasie pancreatiche
3. Patologia epatica e delle vie biliari: calcolosi della colecisti e sue complicanze, neoplasie vie biliari, neoplasie epatiche
4. Patologia della milza: traumi splenici, splenomegalie
5. Patologia del tenue, colon retto e ano: appendice acuta, malattie infiammatorie
6. intestinali, occlusioni intestinali, diverticolosi intestinali neoplasie del colon, retto, ano, prolasso rettale
7. Patologia anorettale benigna (fistole, ragadi, emorroidi)
8. Patologia erniaria inguino-crurale, ombelicale, laparoceli
9. Patologia mammaria benigna e maligna
10. Patologia delle Arterie: Aneurismi Aorta, Patologia steno occlusiva arterie periferiche, arteriopatie diabetica, insufficienza cerebrovascolare
11. Patologia delle vene: varici primitive, sindrome post-trombotica: TVP e prevenzione TVP in chirurgia
12. Patologia mediastinica e toraco polmonare: neoplasie polmonari, pneumotorace, sindrome mediastiniche
------------------------
MM: DIDATTICA PRATICA DI CHIRURGIA E UROLOGIA
------------------------
Obiettivi di attività professionalizzante - Chirurgia RESPONSABILE DEL COORDINAMENTO Prof.ssa Elda Baggio Ad ogni studente, all’inizio del tirocinio professionalizzante viene consegnato un libretto con gli obiettivi minimi dell’attività formativa che sono così sintetizzabili:
- Medicazione di ferite pulite e settiche
- Rimozione punti e agraphes
- Rimozione drenaggi
- Medicazione di ferite, piaghe, ulcere, fistole
- Trattare processi suppurativi esterni: (ascesso, flemmone, piodermite)
- Partecipazione all’attività di Sala operatoria (almeno a 4 sedute operatorie)
- Preparare un campo sterile per intervento piccola chirurgia
- Effettuare suture di ferite superficiali
- Eseguire esplorazione rettale
- Frequenza degli ambulatori divisionali (almeno 5 volte) SEMINARI: si tengono alle ore 12.30 in Chirurgia B secondo indicazioni che verranno pubblicate su web o che lo studente che inizia il tirocinio può richiedere alla segreteria di Chirurgia B - sig.ra Alessandra - tel. 045 8124695 Ernie inguinali e laparoceli Patologia ano-rettale benigna: fistole, ascessi, incontinenza anale Diagnostica vascolare La gestione del paziente chirurgico Lesioni ulcerose arti inferiori – Piaghe da decubito I drenaggi in Chirurgia

Modalità d'esame

------------------------
MM: UROLOGIA
------------------------
esame scritto + colloquio orale
------------------------
MM: CLINICA CHIRURGICA
------------------------
Esame orale Il colloquio finale verterà sugli argomenti relativi agli obiettivi del core curriculum. 1) verifica orale delle conoscenze dei principali argomenti indicati nel programma del corso 2)Verifica di quanto appreso durante l'attività professionalizzante 3)possibilità di test scritti a risposte multiple Urologia: prova d'esame scritta con integrazione orale

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Renzo Dionigi Chirurgia Masson Editore 2017




© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits