Laurea in Fisioterapia (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di fisioterapista) d.m. 270/04

Riabilitazione delle malattie osteoarticolari (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000135
Crediti
9
Coordinatore
Simone Cecchetto

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
PROTESIOLOGIA E ORTESIOLOGIA 1 MED/48-SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Valentina Lazzari
MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA E IMAGING 3 MED/33-MALATTIE APPARATO LOCOMOTORE FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Eugenio Vecchini
MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE DELL'APPARATO LOCOMOTORE 2 MED/34-MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Marialuisa Gandolfi
METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA DEI DISORDINI MUSCOLOSCHELETRICI 2 MED/48-SCIENZE INFERMIERISTICHE E TECNICHE NEURO-PSICHIATRICHE E RIABILITATIVE FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Simone Cecchetto
REUMATOLOGIA 1 MED/16-REUMATOLOGIA FISIO VR 2^ ANNO - 1^ SEMESTRE Domenico Biasi

Obiettivi formativi

------------------------
MM: PROTESIOLOGIA E ORTESIOLOGIA
------------------------
Fornire nozioni riguardanti la riabilitazione del paziente amputato di arto superiore e inferiore in un contesto di equipe multidisciplinare. Fornire informazioni base sui diversi tipi di protesi. Fornire nozioni riguardati le Ortesi e il loro utilizzo all'interno di un programma riabilitativo
------------------------
MM: MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA E IMAGING
------------------------
Inquadramento nosologico della patologia dell’apparato locomotore in ortopedia e traumatologia in età evolutiva e nell’adulto. Fornire elementi teorico-pratici per l’approccio per problemi al paziente, percorsi diagnostici e di valutazione dell’imaging e linee guida terapeutiche e riabilitative.
------------------------
MM: MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE DELL'APPARATO LOCOMOTORE
------------------------
Lo studente dovrà acquisire conoscenze sulla fisiopatologia delle disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche ivi compreso le sindromi algiche conseguenti a patologie acute e croniche di interesse riabilitativo. Dovrà essere in grado di acquisire conoscenze sulla valutazione funzionale al fine di identificare le disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche conseguenti a patologie acute e croniche di interesse riabilitativo. Dovrà essere in grado di comprendere gli obiettivi riabilitativi ed il piano di trattamento delle disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche ivi compreso le sindromi algiche, in un contesto di equipe multidisciplinare.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA DEI DISORDINI MUSCOLOSCHELETRICI
------------------------
- conoscere i diversi aspetti della valutazione differenziale e della pianificazione degli interventi fisioterapici in ambito muscolo-scheletrico; - conoscere definizioni, dimensioni, possibili determinanti, possibili conseguenze e principali trattamenti determinante-specifici delle principali menomazioni funzionali, limitazioni delle attività e restrizioni della partecipazione in ambito muscolo-scheletrico (rigidità articolare, stati contratturali, deficit muscolare, dolore, alterazioni della sensibilità e dell’immagine, instabilità articolare, alterazioni posturali, alterazioni della cinematica e compensi…); - conoscere il razionale e i principi essenziali di applicazione pratica delle tecniche di fisioterapia di base (terapia manuale, stretching, esercizio terapeutico …).
------------------------
MM: REUMATOLOGIA
------------------------
Conoscere gli aspetti patogenetici essenziali delle malattie reumatiche Riconoscere i segni clinici utili ai fini diagnostici delle malattie infiammatorie articolari e delle connettiviti Conoscere le linee generali di terapia e individuare il ruolo della riabilitazione nelle varie malattie

Programma

------------------------
MM: PROTESIOLOGIA E ORTESIOLOGIA
------------------------
Le ortesi: scelta e utilizzo all'interno di un programma terapeutico Il paziente amputato: nozioni di base La riabilitazione del paziente amputato Protesi di arto superiore Protesi di arto inferiore
------------------------
MM: MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA E IMAGING
------------------------
Inquadramento nosologico ed elementi di diagnosi e trattamento nella: - patologia ortopedica pediatrica dell’anca, rachiede e piede; - traumatologia nell’adulto ed in età evolutiva; - patologia ortopedica nell’adulto: anca, ginocchio, piede, spalla, rachide, cingoli scapolare e pelvico
------------------------
MM: MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE DELL'APPARATO LOCOMOTORE
------------------------
Fisiopatologia e classificazione delle sindromi algiche conseguenti a patologie acute e croniche di interesse riabilitativo: dolore nocicettivo. dolore neuropatico e misto. Fisiopatologia, valutazione e linee guida per il trattamento delle sindromi algiche muscolosheletriche del tratto lombo-sacrale (lombalgia aspecifica, lombo-sciatalgia, Failed Back Surgery Syndrome, Spondilolisi e spondilolistesi) Sindrome miofasciale e disfunzioni miofasciali: fisiopatologia, valutazione e principi di trattamento in riabilitazione. Sindromi compartimentali Regionali complesse e aldodistrofia: fisiopatologia, classificazione e linee guida per il trattamento riabilitativo. Sindrome del tunnel carpale: fisiopatologia, valutazione e principi di trattamento conservativo (terapie fisiche, ortesi, esercizio terapeutico) Rizoartrosi: fisiopatologia, valutazione e principi di trattamento conservativo (terapie fisiche, ortesi, esercizio terapeutico) Linee guida per la gestione del paziente affetto da osteoporosi: ruolo dell'esercizio e dell trattamento ortesico. Sindromi algiche scapolo-omerali: fisiopatologia, diagnosi clinica e strumentale, valutazione e principi di riabilitazione.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA DEI DISORDINI MUSCOLOSCHELETRICI
------------------------
PREMESSE METODOLOGICHE. Definizioni: Fisioterapia; movimento come fine e come mezzo; mobilizzazione e movimentazione; recupero funzionale e rieducazione funzionale; compensazione e riabilitazione. Disordini chinesiopatologici e patochinesiologici, conseguenti a evento acuto e cronico-degenerativi. Applicazione della teoria dei sistemi complessi adattativi alla Fisioterapia. Il paziente come sistema complesso adattativo. ICF e riabilitazione nei disordini muscolo-scheletrici. Il PROCESSO FISIOTERAPICO. Valutazione funzionale, pianificazione e conduzione dell’intervento fisioterapico. ALTERAZIONI STRUTTURALI. Richiami di biomeccanica. Processi fisiopatologici e loro significati riabilitativi. RIGIDITÀ ARTICOLARE. Definizioni, dimensioni e strategie di valutazione. Valutazione differenziale delle possibili cause di rigidità articolare: retrazioni capsulo-legamentose, retrazioni miofasciali, contratture muscolari, contrazioni di difesa, dolore, aderenze cutaneo-fasciali, alterazioni della geometria ossea e articolare. Possibili conseguenze.Possibili interventi riabilitativi e loro significato: mobilizzazione articolare, stretching, tecniche di inibizione neuromuscolare, esercizio terapeutico conoscitivo. Prove pratiche delle tecniche presentate. STATI CONTRATTURALI. Definizioni. Cause e conseguenze. Valutazione differenziale degli stati contratturali. Possibili conseguenze e strategie di trattamento. DOLORE: Richiami di Fisiopatologia del dolore. Strategie di valutazione del dolore e della disabilità conseguente. Vvalutazione differenziale del dolore: nocicettivo, neuropatico, da sensibilizzazione centrale e viscerale. Possibili conseguenze. Possibili interventi fisioterapici sul dolore e relativo significato. ALTERAZIONI DELLA SENSIBILITÀ E DELL’IMMAGINE MOTORIA. Definizioni, possibili cause, conseguenze e trattamenti. DEFICIT MUSCOLARE. Definizioni, dimensioni e valutazioni. Possibili cause di alterazioni di movimenti volontari. Possibili determinanti di deficit muscolare: alterazioni da disuso, inibizione muscolare artrogenica. Possibili conseguenze. Trattamenti: dell'inibizione muscolare artrogenica; principi del rinforzo muscolare e progressione biomeccanica dell’esercizio terapeutico in ottica analitica e in ottica cognitiva. IPERMOBILITA’ INCOORDINAZIONE E INSTABILITÀ ARTICOLARE. Definizioni, possibili determinanti, possibili conseguenze e strategie di intervento. ALTERAZIONI POSTURALI: definizioni, possibili determinanti, possibili conseguenze e strategie di intervento. ALTERAZIONI DELLA CINEMATICA DEL MOVIMENTO E COMPENSI: definizioni, possibili determinanti, possibili conseguenze e strategie di intervento. LABORATORIO DI INTRODUZIONE AL RAGIONAMENTO CLINICO. Guida all’elaborazione del complesso causale e consegne per la prova orale.
------------------------
MM: REUMATOLOGIA
------------------------
Approccio ai pazienti con malattie reumatiche Artrite reumatoide,Spondiloartriti,artriti da cristalli,artriti infettive Artrosi Fibromialgia Connettiviti

Modalità d'esame

------------------------
MM: PROTESIOLOGIA E ORTESIOLOGIA
------------------------
esame scritto con domande a scelta multipla, a completamento e casi clinici
------------------------
MM: MALATTIE DELL'APPARATO LOCOMOTORE IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA E IMAGING
------------------------
SCRITTO
------------------------
MM: MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE DELL'APPARATO LOCOMOTORE
------------------------
Esame scritto in cui lo studente dovrà dimostarre di aver raggiunto gli obiettivi formativi previsti.
------------------------
MM: METODOLOGIA DELLA FISIOTERAPIA DEI DISORDINI MUSCOLOSCHELETRICI
------------------------
PROVA SCRITTA. Valutazione formativa in itinere con test con 18 domande a risposta multipla chiusa (1 corretta su 4 possibilità) e 3 domande a risposta aperta. PROVA ORALE. Valutazione certificativa in sessione con: - domande orali sugli argomenti che lo studente ha sbagliato nella prova scritta (o su tutto il programma, in caso di non partecipazione o non raggiungimento del voto minimo di 24/30 nella prova scritta); - discussione di un elaborato di un ragionamento clinico (complesso causale/mappa concettuale) in riferimento ad un caso clinico visto dallo studente durante il tirocinio di area ortopedica, analizzato secondo le conoscenze ricevute nel Corso e pre-inviato in forma scritta al docente almeno 7 giorni prima della prova orale.
------------------------
MM: REUMATOLOGIA
------------------------
Esame orale

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Carolyn Kisner, Lynn Allen Colby Esercizio terapeutico: fondamenti e tecniche (Edizione 3) Piccin 2013 978-0-803-62574-7
Giuseppe Anastasi, Paolo Castano, Sergio Castorina, Ottavio Cremona, Raffaele De Caro, Eugenio Gaudio, Guido Macchiarelli, Mario Rende, Domenico Ribatti, Chiarella Sforza, Carlo Tacchetti Anatomia Umana – Atlante – Volumi 1-3 Edi Ermes 2017 9788870513936
Robert Manske, Brent Brotzman La riabilitazione in ortopedia (Edizione 3) edra masson 2014 978-0-323-05590-1
Kathleen A. Sluka Mechanisms and Management of Pain for the Physical Therapist (Edizione 2) Wolters Kluwer 2016 978-1-4963-4323-9
Simeon Niel-Asher Trigger Point (Edizione 3) edi-ermes 2016 978-88-7051-562-6




© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits