Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia

Emergenze medico-chirurgiche (2017/2018)

Codice insegnamento
4S01142
Crediti
7
Coordinatore
Enrico Polati

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
CHIRURGIA D'URGENZA 1 MED/18-CHIRURGIA GENERALE Lezioni 1° semestre 2°- 6° anno Giovanni de Manzoni
MEDICINA D'URGENZA 3 MED/09-MEDICINA INTERNA Lezioni 1° semestre 2°- 6° anno Domenico Girelli
TERAPIA DEL DOLORE, INTENSIVA, ANESTESIOLOGIA 3 MED/41-ANESTESIOLOGIA Lezioni 1° semestre 2°- 6° anno Leonardo Gottin
Enrico Polati

Obiettivi formativi

Modulo: MEDICINA D'URGENZA
-------
Condurre lo studente alla conoscenza delle principali urgenze in Medicina, dei percorsi diagnostici essenziali nell’ambiente del Pronto Soccorso, e degli interventi assistenziali e terapeutici nei confronti del paziente critico.


Modulo: TERAPIA DEL DOLORE, INTENSIVA, ANESTESIOLOGIA
-------
Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze riguardanti il trattamento delle emergenze sia mediche che chirurgiche. Particolare attenzione viene rivolta all'inquadramento clinico-diagnostico delle singole patologie, al fine di fornire allo studente le nozioni per riconoscerle differenziarle e porre in atto un corretto e rapido iter diagnostico.
I singoli trattamenti terapeutici vengono individuati a seconda del contesto in cui il medico dovrà trovarsi ad agire (domicilio del paziente, territorio, ambulanza, pronto soccorso, reparto, rianimazione, ecc.).lnoltre, i diversi trattamenti vengono proposti in modo critico sulla base dell'Evidence Based Medicine a disposizione.
Durante il corso viene data allo studente l'opportunità di seguire un ciclo di lezioni di Advanced Lite Support, che si prefiggono l'obiettivo di fornire le nozioni basilari per una corretta rianimazione cardiocircolatoria e respiratoria.
Tra gli obiettivi del corso figurano anche la conoscenza delle tecniche anestesiologiche principali, della preparazione del paziente chirurgico sia d'elezione che d'urgenza e della fisiopatologia del dolore acuto e cronico.


Modulo: CHIRURGIA D'URGENZA
-------
Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze riguardanti il trattamento delle emergenze sia mediche che chirurgiche. Particolare attenzione viene rivolta all’inquadramento clinico-diagnostico delle singole patologie, al fine di fornire allo studente le nozioni per riconoscerle differenziarle e porre in atto un corretto e rapido iter diagnostico.
I singoli trattamenti terapeutici vengono individuati a seconda del contesto in cui il medico dovrà trovarsi ad agire (domicilio del paziente, territorio, ambulanza, pronto soccorso, reparto, rianimazione, ecc.).Inoltre, i diversi trattamenti vengono proposti in modo critico sulla base dell’Evidence Based Medicine a disposizione.
Durante il corso viene data allo studente l’opportunità di seguire un ciclo di lezioni di Advanced Life Support, che si prefiggono l’obiettivo di fornire le nozioni basilari per una corretta rianimazione cardiocircolatoria e respiratoria.
Tra gli obiettivi del corso figurano anche la conoscenza delle tecniche anestesiologiche principali, della preparazione del paziente chirurgico sia d’elezione che d’urgenza e della fisiopatologia del dolore acuto e cronico.

Programma

Modulo: MEDICINA D'URGENZA
-------
APPROCCIO AL DOLORE TORACICO ACUTO NEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA.
Riconoscimento rapido delle condizioni minacciose per la vita (Sindromi Coronariche Acute, Embolia Polmonare, Pneumotorace Iperteso, Mediastiniti, Dissecazione Aortica, Tamponamento Pericardico). Principi di diagnosi differenziale.
LE SINDROMI CORONARICHE ACUTE.
Infarto Miocardico Acuto con o senza sopraslivellamento del tratto ST, Angina Instabile.
Definizioni, fisiopatologia, sintomi. Linee generali di terapia. Riconoscimento e trattamento delle principali complicanze (aritmiche ed emodinamiche). I principali farmaci utilizzati nelle urgenze cardiovascolari (Antiaggreganti, Anticoagulanti, Trombolitici, Nitroderivati, Morfina, Inotropi, Diuretici, Antiipertensivi, Antiaritmici).
PRINCIPI PER L’INTERPRETAZIONE RAPIDA DELL’ELETTROCARDIOGRAMMA.
LA DISSECAZIONE AORTICA.
Definizioni, fisiopatologia, sintomi, principi di diagnosi e terapia.
EDEMA POLMONARE ACUTO CARDIOGENO.
Definizione, fisiopatologia, sintomi. Linee generali di trattamento.
EDEMA POLMONARE ACUTO NON CARDIOGENO (Acute Respiratory Distress Syndrome o ARDS).
Definizione, fisiopatologia, sintomi. Linee generali di trattamento. Gestione infermieristica.
MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA.
Trombosi Venose Profonde ed Embolia Polmonare. Fattori di rischio e prevenzione. Definizioni, fisiopatologia, sintomi. Principali procedure diagnostiche. Ruolo dei punteggi di probabilità clinica e del D-dimero. Principi di trattamento.
PRINCIPALI INSUFFICIENZE D’ORGANO ACUTE. INSUFFICIENZA EPATICA.
Definizione, eziologia, fisiopatologia, sintomi. Encefalopatia porto-sistemica. Principali complicanze acute nel paziente cirrotico. Linee generali di trattamento
URGENZE METABOLICHE. PRINCIPALI COMPLICANZE ACUTE NEL DIABETE MELLITO. LE DIVERSE FORME DI COMA METABOLICO.
Classificazione. Definizioni, fisiopatologia, sintomi. L’approccio in Pronto Soccorso. Linee generali di trattamento.
PRINCIPALI INTOSSICAZIONI.
Approccio in emergenza. Riconoscimento clinico in base ai principali segni obiettivi (pressione, polso, frequenza respiratoria, stato delle pupille, alito, temperatura corporea, colorito della cute). Intossicazione da paracetamolo. Intossicazione da oppioidi. Intossicazione da agenti simpatico-mimetici (cocaina). Intossicazione etilica acuta. Intossicazione da CO.



Modulo: TERAPIA DEL DOLORE, INTENSIVA, ANESTESIOLOGIA
-------
Obiettivi di attività professionalizzante e Programma Didattico
• Lo studente deve:
• riconoscere le situazioni cliniche di emergenza nell'uomo
• individuare le priorità di trattamento medico nelle situazioni di emergenza
• instaurare un corretto iter diagnostico
• identificare il trattamento medico e/o chirurgico più idoneo al contesto in cui è situato il paziente
• essere in grado di attuare una rianimazione cardiocircolatoria e respiratoria
• conoscere e risolvere le problematiche legate alla preparazione del paziente chirurgico
• conoscere le principali tecniche anestesiologiche
• essere a conoscenza delle implicazioni e psico-affettive del dolore, dei percorsi diagnostici da attuare per raggiungere una corretta identificazione della sindrome algica, nonchè dei presidi terapeutici a disposizione per il trattamento del dolore


Modulo: CHIRURGIA D'URGENZA
-------
• riconoscere le situazioni cliniche di emergenza nell’uomo
• individuare le priorità di trattamento medico nelle situazioni di emergenza
• instaurare un corretto iter diagnostico
• identificare il trattamento medico e/o chirurgico più idoneo al contesto in cui è situato il paziente
• essere in grado di attuare una rianimazione cardiocircolatoria e respiratoria
• conoscere e risolvere le problematiche legate alla preparazione del paziente chirurgico
• conoscere le principali tecniche anestesiologiche
• essere a conoscenza delle implicazioni e psico-affettive del dolore, dei percorsi diagnostici da attuare per raggiungere una corretta identificazione della sindrome algica, nonché dei presidi terapeutici a disposizione per il trattamento del dolore

Modalità d'esame

Orale ed unico. In linea di massima, lo studente verrà interrogato su 2-3 argomenti (emergenze mediche, emergenze chirurgiche, anestesia, terapia intensiva e terapia del dolore) da una commissione di 2 docenti sorteggiata il giorno stesso dell'appello.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Garibotto - Pontremoli - Biancone - AAVV Manuale di nefrologia (Edizione 2) Minerva Medica 2017 9788877118868
Corazza Gino Roberto, Perticone Francesco, Violi Francesco SIMI Handbook Terapia Medica (Edizione 1) EDRA 2017




© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits