Laurea in Tecnica della riabilitazione psichiatrica (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della riabilitazione psichiatrica) d.m. 270/04

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Organizzazione dei servizi sanitari e sociali (2016/2017)

Codice insegnamento
4S000209
Crediti
8
Coordinatore
Francesca Moretti

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA SANITARIO E LEGISLAZIONE SANITARIA 2 MED/42-IGIENE GENERALE E APPLICATA TERP VR 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Francesca Moretti
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI 2 SPS/09-SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO TERP VR 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Giorgio Gosetti
ORGANIZZAZIONE DI SERVIZI SOCIALI 2 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE TERP VR 3^ ANNO - 1^ SEMESTRE Ernesto Guerriero
DIRITTO DEL LAVORO 2 IUS/07-DIRITTO DEL LAVORO TERP VR 3 ANNO - 1 SEMESTRE Marco Artioli

Obiettivi formativi

------------------------
MM: ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA SANITARIO E LEGISLAZIONE SANITARIA
------------------------
Acquisire le nozioni essenziali sull'evoluzione del sistema sanitario italiano che ha portato all'attuale organizzazione del Sistema Sanitario Nazionale Conoscere i principali riferimenti normativi riguardanti l’organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Conoscere i principali organi, assetti organizzativi e le competenze del SSN
------------------------
MM: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI
------------------------
Obiettivi del corso sono quello di conoscere gli strumenti dell’analisi organizzativa e le loro possibili applicazioni nell'ambito delle organizzazioni di servizio alla persona, e di saper contestualizzare l’utilizzo degli strumenti all’interno delle teorie organizzative. Specifica attenzione sarà dedicata all'analisi dei processi organizzativi.
------------------------
MM: ORGANIZZAZIONE DI SERVIZI SOCIALI
------------------------
Al termine del corso gli allievi saranno in grado di: • Riconoscere le caratteristiche fondamentali e l'evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia, il paradigma socio-culturale che ne sta alla base, il rapporto con l'esercizio della professione • Descrivere la tipologia e l'organizzazione dei servizi sociali e socio-sanitari alla persona • Cogliere le criticità dell'attuale sistema e la possibilità di un nuovo paradigma fondativo • Esercitare capacità riflessiva rispetto al nesso organizzazione dei servizi-bisogni dell'utenza-esercizio della professione
------------------------
MM: DIRITTO DEL LAVORO
------------------------
Acquisire nozioni di base in merito alle normative e il complesso sistema che regola il mondo del lavoro.

Programma

------------------------
MM: ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA SANITARIO E LEGISLAZIONE SANITARIA
------------------------
Tutela e promozione della salute del cittadino come interesse collettivo (Costituzione Italiana art. 32); Storia della evoluzione del Sistema Sanitario e principali tipologie di Sistema Sanitario Principali riferimenti normativi riguardanti l'evoluzione e l’organizzazione attuale del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Organizzazione del SSN/SSR a livello centrale, regionale e locale Piano sanitario nazionale, piano sanitario regionale, piano attuativo locale; relazione sullo stato sanitario del Paese. Aziendalizzazione: principi di base, riferimenti legislativi Il concetto di budget Livelli Essenziali di Assistenza (LEA); Organizzazione dell’Azienda Sanitaria Locale e concetto di rete Organizzazione della Azienda Ospedaliera Accreditamento istituzionale e all'eccellenza Sicurezza del paziente: evoluzione e implementazione
------------------------
MM: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI
------------------------
Il programma si articola in due parti. Nella prima si affrontano le specificità della lettura sociologica delle organizzazioni, i modelli e le variabili organizzative, con particolare riferimento ai servizi sanitari e sociali. Nella seconda parte sono approfondite alcune variabili significative e gli strumenti di lettura dei processi organizzativi.
------------------------
MM: ORGANIZZAZIONE DI SERVIZI SOCIALI
------------------------
1. Lo Stato sociale in Italia e il sistema dei servizi alla persona • L'evoluzione delle politiche sociali e del sistema dei Servizi: quadro culturale-storico-legislativo • I soggetti della programmazione e della gestione • La regolazione del sistema: LEA e LIVEAS, Piani di Zona, Accreditamento • I primi elementi di crisi, l'affermarsi del Terzo Settore e il welfare mix 2. L'offerta dei Servizi Sociali a) Servizi per minori e famiglie • servizi di sostegno alla vita quotidiana e alla genitorialità • servizi di sostegno in situazioni di disagio e di multiproblematicità b) Servizi socio-assistenziali e socio-sanitari per le persone anziane • quando si è considerati anziani; problematiche connesse alla presa in carico • servizi a sostegno della permanenza nel contesto socio-familiare • servizi residenziali c) Servizi per le persone con disabilità • cosa si intende per “disabilità”: criteri e percorsi di accesso ai servizi • sostegno all'inserimento scolastico e lavorativo • sostegno economico, Servizi diurni e Servizi residenziali, con particolare riferimento alla disabilità grave • quali prospettive per il “dopo di noi” d) Servizi di contrasto alla povertà e alla esclusione sociale • vecchie e nuove povertà • situazioni di disagio: servizi di sostegno e di prevenzione alla marginalità; l'esperienza dei “patti di reciprocità” • area della grave marginalità: servizi per l'inclusione sociale e approccio di rete 3. I Servizi ad elevata integrazione socio-sanitaria a) Servizi per la salute mentale • dal manicomio alla psichiatria di comunità: Legge 180/78 e successive evoluzioni • servizi di prevenzione, cura e riabilitazione per minori e per adulti b) Servizi per le dipendenze • vecchie e nuove dipendenze • Servizi di prevenzione, cura e riabilitazione 4. Il manifestarsi di una crisi di sistema e un possibile nuovo paradigma • Inadeguatezza del sistema sul piano della sostenibilità economica e della pertinenza • Il paradigma relazionale e sussidiario; i gruppi di auto-aiuto fra protagonismo e reciprocità; il rapporto fra sistema dei servizi formali e realtà informali • Le possibili ricadute sull'esercizio della professione; gli “operatori di confine” Testi di riferimento PER L'ESAME Franzoni F. e Anconelli M. (2014), La rete dei servizi alla persona. Dalla normativa ai servizi alla persona, Carocci-Faber, Roma. Materiale fornito dal docente BIBLIOGRAFIA CONSIGLIATA Burgalassi M. (2007), Il welfare dei servizi alla persona in Italia, FrancoAngeli, Milano. Burti L. and Guerriero E., “Psychiatric Rehabilitation. An Open-Network Orientation”, in Epidemiologia e Psichiatria Sociale, 3, 2003. Colozzi I. e Bassi A. (2011), Da terzo settore a imprese sociali, Carocci Faber, Roma. Donati P. (2013), Sociologia della relazione, Il Mulino, Bologna. Ferrario P. (2014), Politiche sociali e servizi, Carocci Faber, Roma. Ferrera M. (2006) Le politiche sociali, Il Mulino, Bologna. Folgheraiter F. (2000), L'utente che non c'è. Lavoro di rete e empowerment nei servizi alla persona, Erickson, Trento. Gori C. et al. (2014), Il welfare sociale in Italia. Realtà e prospettive, Carocci Faber, Roma. Guerriero E., “Servizi Psichiatrici e Privato Sociale: nuovi rapporti per nuove prospettive”, in Epidemiologia e Psichiatria Sociale, 3, 1998. Messia F. e Venturelli C. (a cura di) (2015), Il welfare di prossimità. Partecipazione attiva, inclusione sociale e comunità, Erickson, Trento. Rossi P. (2014), L'organizzazione dei servizi socio-assistenziali, Carocci Faber, Roma.
------------------------
MM: DIRITTO DEL LAVORO
------------------------
Nozioni di base della giurisprudenza e le fonti del diritto del lavoro, tipologie contrattuali, il pubblico impiego, il lavoro autonomo, diritti e doveri del lavoratore, sicurezza sul luogo di lavoro, sindacati, studio di sentenze di casi concreti.

Modalità d'esame

------------------------ MM: ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA SANITARIO E LEGISLAZIONE SANITARIA ------------------------ Test scritto con domande a risposta multipla e domande aperte ------------------------ MM: SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ORGANIZZATIVI ------------------------ L’esame, sostenuto in forma orale, prevede la conoscenza del testo: G. Gosetti, M. La Rosa, Sociologia dei servizi. Elementi di organizzazione e programmazione, FrancoAngeli, Milano, 2006 Per quanto riguarda eventuali approfondimenti sono da concordare con il docente modalità e contenuti specifici. ------------------------ MM: ORGANIZZAZIONE DI SERVIZI SOCIALI ------------------------ L'esame prevede un colloquio orale. L'obiettivo è di verificare in quale misura lo studente ha fatto propri i contenuti del testo di base e del materiale fornito dal docente, se ha conseguito una visione globale e organica dei temi trattati, se è in grado di esprimere riflessività sul rapporto fra i contenuti del modulo e l'esercizio della propria professionalità.  Nella esposizione, lo studente dovrà dimostrare di avere elaborato in maniera personale i vari argomenti e di saperli esprimere con un proprio linguaggio, evitando di ricalcare mnemonicamente i testi studiati. ------------------------ MM: DIRITTO DEL LAVORO ------------------------ Esame scritto

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Manuela S.Macinati Le aziende sanitarie pubbliche. La ricerca dell'economicità tra vincoli e margini d'azione (Edizione 2011) Franco Angeli 2007 9788846492555
Sharon Podesva Manuale di Legislazione Sanitaria (Edizione 1) Edizioni Giuridiche Simone 2013
Gianfranco Damiani - Walter Ricciardi Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria (Edizione 2) Idelson-Gnocchi 2011 978-88-7947-526-6
Francesco Avallone e Alessia Paplomatas Salute Organizzativa Raffaello Cortina Editore 2005




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits