Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia

Metodologia clinica e medicina di laboratorio - METODOLOGIA CLINICA, SEMEIOTICA MEDICA E CHIRURGICA

Codice insegnamento
4S01157
Docenti
Lucia De Franceschi, Claudio Lunardi, Giovanni Paolo Pollini, Mauro Zamboni
crediti
5
Settore disciplinare
MED/09 - MEDICINA INTERNA MED/18 - CHIRURGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Lezioni 1° semestre - 2°-6° anno dal 30-set-2013 al 20-dic-2013.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Lezioni 1° semestre - 2°-6° anno

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comprendere l’importanza di raccogliere in maniera approfondita i dati anamnestici e di eseguire correttamente le manovre semeiologiche, di registrare e interpretare i principali segni obiettivi: Semeiotica (da Semeion=segno) è infatti la disciplina che si occupa dello studio del malato mediante il rilievo e l’interpretazione dei sintomi e dei segni. Su tali premesse lo studente acquisirà le basi razionali e scientifiche del ragionamento clinico e la capacità di applicare un corretto processo metodologico per giungere alla diagnosi.

Programma

Attraverso l’attività formale e di tirocinio pratico, lo studente sarà in grado di effettuare un esame obiettivo completo, di rilevare ed interpretare i principali sintomi e segni di malattia, utilizzando tecniche e procedure standardizzate (clinical skills), di raccogliere dal paziente un’anamnesi completa, orientata per problemi, partendo dal motivo del ricovero, identificando i problemi attivi e quelli inattivi, storicizzandone il percorso, identificando le relazioni tra eventi, fornendo un peso ed un’interpretazione degli stessi, considerando sempre in modo globale i bisogni della persona, percependone e valorizzandone l’individualità. Svilupperà le competenze comunicative necessarie (interview skills) per identificare i problemi rilevanti del paziente in modo attendibile ed efficace, ed aumenterà le competenze comunicative interpersonali necessarie per creare una relazione di fiducia e collaborazione con il paziente. Sarà in grado di riconoscere in un ambiente clinico le varie figure professionali e le principali connotazioni logistiche della gestione del paziente in ambito ospedaliero. Lo studente sarà in grado di interpretare i principali indici di laboratorio correlati a diversi grandi gruppi di patologie (marcatori di problemi infettivi, infiammazione, tumore, cardiovascolare, immunologico). Inoltre acquisirà le conoscenze basilari delle indagini diagnostiche strumentali da utilizzarsi nel processo diagnostico.

Modalità d'esame

Medicina di Laboratorio: Scritto su testo strutturato in MCQ, brevi casi clinici integrati, con risposte a MCQ, interpretazione di dati di laboratorio. Breve colloquio orale di Medicina di Laboratorio previo superamento della prova scritta.
Metodologia Clinica: Raccolta dati anamnestici, seguita dalla discussione degli stessi e dalla prova pratica di semeiotica medica al letto del malato. Colloquio orale di Metodologia clinica.
Le singole parti positivamente valutate saranno mantenute valide per due sessioni contigue: es. sessione invernale ed estiva oppure estiva e autunnale e così via.
Il voto finale sarà dato dalla somma delle singole valutazioni nella percentuale di 40% per Medicina di Laboratorio e 60% per Metodologia Clinica.
L'iscrizione è necessaria anche per chi vuole sostenere solo una delle due parti dell'esame. Il giorno ufficiale dell'appello è quello della prova scritta: in quell'occasione lo studente comunica quale parte dell'esame intende sostenere.

Materiale didattico

Documenti





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits