Laurea in Infermieristica (Trento)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Fisiopatologia applicata all'infermieristica (2012/2013)

Codice insegnamento
4S000090
Crediti
9
Coordinatore
Stefano Dusi

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
FARMACOLOGIA GENERALE 2 BIO/14-FARMACOLOGIA Lezioni 1° anno II° sem. Ugo Moretti
SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA 2 MED/09-MEDICINA INTERNA Lezioni 1° anno II° sem. Cristiano Fava
INFERMIERISTICA CLINICA 3 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE Lezioni 1° anno II° sem. Letizia Prosperi
PATOLOGIA GENERALE 2 MED/04-PATOLOGIA GENERALE Lezioni 1° anno II° sem. Stefano Dusi

Obiettivi formativi

Modulo: SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA
-------
Fornire le basi fisiopatologiche delle principali condizioni morbose. Appreso il funzionamento della cellula, il concetto potrà essere estrapolato a diversi stipiti cellulari al fine di spiegare le principali patologie con un continuo riferimento al modello cellulare.


Modulo: FARMACOLOGIA GENERALE
-------
Fornire allo Studente nozioni di farmacologia generale, farmacodinamica e farmacocinetica propedeutici per lo svolgimento del ruolo dell'infermiere nella gestione e nel controllo delle terapie farmacologiche e nel compito dell'educazione farmacologica nei confronti dei pazienti.


Modulo: PATOLOGIA GENERALE
-------
Conoscere le cause di malattia, le principali alterazioni delle cellule, le manifestazioni locali e generali della flogosi, i meccanismi di guarigione delle ferite, le cause e le conseguenze sull’organismo dei processi neoplastici, emorragici e trombotici; Conoscere i meccanismi con i quali si attiva la risposta immunitaria


Modulo: INFERMIERISTICA CLINICA
-------
Al termine del corso gli studenti dovrebbero essere in grado di descrivere e motivare la modalità di esecuzione dell’esame obiettivo; descrivere i modelli di dolore e le modalità di valutazione
Per ogni bisogno di salute: cura di sé e del corpo, respirazione, eliminazione urinaria ed intestinale:
descrivere l’accertamento generale, sullo stile di vita abituale e mirato al problema, effettuare collegamenti tra segni e sintomi, cause e/o fattori di rischio per elaborare una sintesi di problema. Descrivere le caratteristiche e le modalità di utilizzo di eventuali strumenti a supporto dell’accertamento e le modalità di raccolta di specifici campioni biologici; descrivere le basi fisiopatologiche dei principali problemi e il loro impatto sulle dimensioni sociali ed emotive ed infine descrivere e motivare gli interventi assistenziali di prevenzione, soluzione, riabilitazione e monitoraggio.
Rispetto alle seguenti procedure: cura del cavo orale e dei denti, ossigenoterapia, enteroclisma evacuativo, cateterismo vescicale,lo studente sarà in grado di descrivere la preparazione della persona, la descrizione delle principali fasi operative, il razionale, le istruzioni da dare all’assistito (sia prima che dopo la procedura), cosa documentare delle seguenti procedure:

Programma

Modulo: SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA
-------
Concetto di omeostasi. Fabbisogno cellulare. Alterazioni dell’apporto di ossigeno. Regolazione della componente idro-elettrolitica. Regolazione dell’equilibrio acido-base. Alterazioni cardiocircolatorie.
Alterazioni dell’apporto di nutrienti. Malattie epatiche. Funzione emuntoria e di controllo dell’omeostasi da parte del rene.



Programma in forma estesa:
1.Fabbisogni fondamentali delle cellule: apporto di O2, apporto di nutrienti ed eliminazione di metaboliti, mantenimento dell’equilibrio idro-elettrolitico ed acido-base. Anemie: in particolare anemie carenziali, iporigenerative ed emoglobinopatie
2.Equilibrio idroelettrolitico dell’organismo: mantenimento dei volumi e distribuzione dei liquidi e loro alterazioni: sindromi da iperidratazione e disidratazione, equilibrio intra-extracellulare dei fluidi (soluzioni isotoniche, ipertoniche ed ipotoniche), sistemi tampone intra ed extracellulari, mantenimento dell’equilibrio idroelettrolitico e acido-base. Semeiotica degli squilibri idro-elettrolitici.
3. Apparato endocrino: principali ormoni con attività metabolica e di regolazione del circolo e dei volumi, iper ed ipofunzione delle principali ghiandole endocrine e risposta allo stress, diabete mellito, iper- ed ipoglicemia. Cenni di semeiotica dell’apparato endocrino.
4. Apparato respiratorio: alterazione della ventilazione, della diffusione alveolo-capillare dei gas, del rapporto ventilazione-perfusione alveolare. Insufficienza respiratoria. Cenni di semeiotica dell’apparato respiratorio.
5.Apparato cardiocircolatorio: controllo del tono vascolare e della pressione arteriosa, ipertensione arteriosa (cenni sulle ipotesi fisiopatologiche con richiami di fisiopatologia endocrina), patologia ischemica cardiaca, scompenso cardiaco destro e sinistro, shock. Semeiotica del cuore.
6. Apparato urinario: brevissimi cenni sulle malattie renali e sull’ insufficienza renale cronica.
7.Apparato digerente: malnutrizione, ipertensione portale (brevi cenni), ascite. Cenni di semeiotica dell’apparato digerente
8. Sofferenza del sistema nervoso centrale a seguito di alterazioni metaboliche (ipossia, ipercapnia, ipoglicemia, ipertonia ed ipotonia extracellulare, iperammoniemia)

Modulo: FARMACOLOGIA GENERALE
-------
Principi generali di farmacologia e situazione del mercato dei farmaci in Italia. Cenni di farmacodinamica (meccanismi con cui i farmaci funzionano). Farmacocinetica (somministrazione, assorbimento, distribuzione, metabolismo, eliminazione dei farmaci). Calcolo di problemi relativi al dosaggio. Concetti di rischio/beneficio. Le reazioni avverse da farmaci e il sistema di segnalazione spontanea.

Modulo: PATOLOGIA GENERALE
-------
Programma in forma sintetica (n° 4 righe max):
1) La malattia: cause e patogenesi; 2) Patologia cellulare: stato stazionario cellulare e sue alterazioni; 3) La flogosi: infiammazione acuta e cronica: caratteristiche e conseguenze; 4) Guarigione delle ferite; 5) Oncologia generale: La cellula neoplastica; Tumori benigni e maligni; 6) Patologia generale dell’emostasi: Le emorragie; La trombosi venosa e arteriosa; 7) Immunologia: Immunità naturale e specifica; Autoimmunità e reazioni immunopatogene

Programma in forma estesa:

Durante il Corso si tratteranno i seguenti argomenti:
1) Parte generale
Introduzione alla Patologia Generale
Concetti di omeostasi e riserva funzionale d’organo
La malattia: definizione, cause (malattie congenite e acquisite); concetto di patogenesi

2) Patologia cellulare:
Concetti generali: stato stazionario cellulare e tessutale e sue alterazioni:

3) La flogosi:
Concetti generali: la flogosi come risposta dell’organismo ad agenti dannosi
Tipi di flogosi:
a) Infiammazione acuta:
Caratteristiche generali e momenti fondamentali (iperemia, essudazione, chemiotassi)
Cenni sui mediatori chimici della flogosi
Aspetti particolari della flogosi acuta (flogosi eritematose, sierose, catarrali, purulente, fibrinose, emorragiche e necrotizzanti) e loro conseguenze sull’organismo (formazione di ascessi, flemmoni, fistole, aderenze, sinechie, versamenti…)
Evoluzione della flogosi acuta
b) Infiammazione cronica:
Caratteristiche e meccanismi patogenetici
I granulomi. Principali malattie granulomatose
Effetti utili e dannosi della flogosi
Manifestazioni generali della flogosi (febbre, leucocitosi, sintesi di proteine di fase acuta, catabolismo muscolare, modificazioni di sideremia e zinchemia, turbe endocrine, ecc…

4) processo di guarigione di una ferita

5) Oncologia generale:

6) Patologia generale dell’emostasi:

7) Immunologia
Immunità naturale e specifica. Organi linfoidi primari e secondari. Cellule NK.
Linfociti B e T : origine caratteristiche e modalità di attivazione
Concetto di antigene. Anticorpi : caratteristiche e ruolo nei processi difensivi
Cenni sui deficit immunitari. Autoimmunità: cause ed esempi di malattie autoimmuni.
Reazioni da ipersensibilità: meccanismi generali delle reazioni da ipersensibilità locali e generalizzate (anafilassi, reazioni citotossiche, da immunocomplessi, ipersensibilità ritardata): esempi delle più comuni reazioni da ipersensibilità.


Modulo: INFERMIERISTICA CLINICA
-------
L’assistenza al paziente con alterazioni della funzione respiratoria, del sistema urinario, fecale: l’accertamento globale e mirato, la definizione dei problemi, del monitoraggio nonché degli interventi di prevenzione e gestione. Gestione delle tecniche correlate a tali sistemi. Vedi programma in forma estesa.


Programma in forma estesa:
I contenuti che verranno trattati durante le lezioni saranno:
1. Esame obiettivo: i metodi, concetto di valutazione testa-piedi. L’esame obiettivo dei seguenti sistemi:

2. La cura del corpo e la gestione assistenziale del deficit di cura di sé


3.Il dolore: modelli di dolore (acuto, post-operatorio, da procedura, oncologico e cronico - ricorrente), modalità di accertamento del dolore cronico e acuto: principi guida, valutare le dimensioni del dolore, strumenti per la misurazione.

4.Eliminazione urinaria: i segni e sintomi più frequenti nei disturbi urinari (poliuria, oliguria,disuria,…) e le principali alterazioni (IVU, incontinenza e ritenzione urinaria)


5.Eliminazione intestinale: i segni e sintomi più frequenti nei disturbi intestinali (flatulenza, melena, tenesmo…) e le principali alterazioni (stipsi, fecaloma, diarrea, incontinenza fecale e emorroidi)
a) accertamento della funzione intestinale e procedure diagnostiche
b) stipsi: dati specifici di accertamento presenza/rischio e interventi assistenziali con focus sui lassativi
c) diarrea: interventi assistenziali
d) Esecuzione dell’enteroclisma evacuativo

6.Respirazione: accertamento generale e definizione delle principali alterazioni (ipossia, cianosi, dispnea, tosse, emottisi, ostruzione bronchiale, espettorato e respiri patologici).
a) accertamento della respirazione
La gestione dell’ossigenoterapia

Modalità d'esame

Modulo: SEMEIOTICA E FISIOPATOLOGIA
-------
esame scritto (questionario a scelta multipla)


Testi consigliati:
G. Covi, G. Montesi. Fisiopatologia. L’essenziale per la clinica e l’assistenza. Edizioni Sorbona 2008.
Pontieri G.M., Patologia e Fisiopatologia Generale, Padova: Ed. Piccin, 2000
Miller M.J. Fisiopatologia. Principi della Malattia. Ed. Ambrosiana, Milano.


Modulo: FARMACOLOGIA GENERALE
-------
esame scritto (questionario a scelta multipla) + colloquio orale


Modulo: PATOLOGIA GENERALE
-------
esame scritto (questionario a scelta multipla)


Testi consigliati:

Pontieri G.M., Patologia Generale e Fisiopatologia Generale,: Ed. Piccin, Padova, II edizione 2007



Riferimenti del Docente e Ricevimento studenti:

 045-8027124
Fax: 045-8027127
e-mail: stefano.dusi@univr.it

Giorno e orario di ricevimento : mercoledì ore 9-11

Luogo : Dipartimento di Patologia e Diagnostica, Sezione Patologia Generale, Università di Verona, Strada Le Grazie 8, Verona


Modulo: INFERMIERISTICA CLINICA
-------
Esame scritto a risposta multipla e aperta breve


Testi consigliati:
Saiani L., Brugnolli A., (2010). Trattato di Cure Infermieristiche. Napoli: Casa Editrice Idelson Gnocchi, Sorbona.
In base agli argomenti trattati potranno essere proposti alcuni articoli che verranno consigliati dal docente nel corso delle lezioni.





© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits