Laurea in Infermieristica (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere) d.m. 270/04

Metodologie di intervento nella comunita' (2012/2013)

Codice insegnamento
4S000083
Crediti
7
Coordinatore
Cristina Lonardi

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
INFERMIERISTICA DI COMUNITA' 1 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE Lezioni 3° anno 2° sem. Renata Lavarini
INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE 1 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE Lezioni 3° anno 2° sem. Luciano Liziero
SOCIOLOGIA DELLA SALUTE E DELLA FAMIGLIA 2 SPS/07-SOCIOLOGIA GENERALE Lezioni 3° anno 2° sem. Cristina Lonardi
PSICOLOGIA DEI GRUPPI 2 M-PSI/01-PSICOLOGIA GENERALE Lezioni 3° anno 2° sem. Alessandra Galmonte
PSICHIATRIA 1 MED/25-PSICHIATRIA Lezioni 3° anno 2° sem. Corrado Barbui

Obiettivi formativi

Modulo: INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE
-------
---


Modulo: PSICHIATRIA
-------
• Far conoscere l’organizzazione dell’assistenza psichiatrica in Italia;
• fornire i concetti basilari della pratica clinica in psichiatria (diagnosi e terapia);
• aiutare a capire come avere un approccio “integrato” al paziente psichiatrico


Modulo: INFERMIERISTICA DI COMUNITA'
-------
---


Modulo: SOCIOLOGIA DELLA SALUTE E DELLA FAMIGLIA
-------
Il corso propone un percorso attraverso il quale verranno illustrate le connessioni tra modelli di salute e atteggiamenti professionali, il rapporto tra nuove forme familiari e situazioni di salute e malattia, la relazione tra curanti, famiglie e curanti non professionisti (assistenti familiari e welfare grigio), la necessità di tenere in considerazione anche le diverse concezioni di salute, malattia, famiglia di culture "altre" (mediazione/mediatore culturale, esperienze di ricerca presso pazienti di diversa provenienza culturale rispetto a quella occidentale/italiana). Saranno puntualizzate tematiche legate alle reti sociali primarie e secondarie, alla community care, ai cambiamenti che hanno toccato la famiglia (con attenzione alle forme familiari oggi presenti nel tessuto sociale), alle relazioni che intercorrono tra rete familiare e salute/malattia degli afferenti a quella rete.


Modulo: PSICOLOGIA DEI GRUPPI
-------
La finalità generale del corso è quella di fornire un quadro articolato e critico delle principali aree di studio e di intervento della psicologia dei gruppi nei contesti lavorativi. Gli obiettivi specifici del corso sono quelli di approfondire i fenomeni psicosociali che regolano la vita dei piccoli e grandi gruppi, secondo una prospettiva che non si limita al gruppo ma prende anche in considerazione l'individuo. A tal fine verranno discussi gli aspetti principali delle dinamiche interne ai gruppi, dalla gerarchia di status alla differenziazione dei ruoli, alla costruzione di norme, alla leadership; così come i temi relativi all'individuo, dai processi di entrata e di socializzazione, alla costruzione di sentimenti di appartenenza, alla partecipazione alla vita di gruppo, all'uscita dal gruppo. Verrà inoltre approfondita la tematica della comunicazione all'interno dei gruppi.

Programma

Modulo: INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE
-------
---


Modulo: PSICHIATRIA
-------
• La legge Basaglia e l’organizzazione dei servizi psichiatrici in Italia dopo la riforma.
• I disturbi affettivi e i disturbi d’ansia.
• La schizofrenia e i disturbi dello spettro schizofrenico.


Modulo: INFERMIERISTICA DI COMUNITA'
-------
---


Modulo: SOCIOLOGIA DELLA SALUTE E DELLA FAMIGLIA
-------
Lonardi C. (2011), “Salute”, in Cipolla C. (a cura di ), I concetti fondamentali del sapere sociologico, Franco Angeli, Milano, pag. 318-332
Maturo A. (2007), Sociologia della malattia, Franco Angeli, Milano, pag. 111-121
Di Nicola P. (2008), Famiglia sostantivo plurale, Franco Angeli, Milano, pag. 11-37; pag. 113-131; pag. 132-152
Di Nicola P. (1987), “Il ruolo delle reti sociali primarie nel controllo della malattia e protezione della salute, in Donati P. (a cura di), Manuale di sociologia sanitaria, La Nuova Italia scientifica pag. 153-166
Colombo E. (2007), “L’estranea in casa: la relazione quotidiana tra datori di lavoro e badanti”, in Colombo E., Semi G. (a cura di), Multiculturalismo quotidiano. La cultura delle differenze, Franco Angeli, Milano
Gozzoli C., Regalia C. (2005), “Quali servizi e competenze per l’incontro con le diverse culture?”, in Gozzoli C., Regalia C., Migrazioni e famiglie. Percorsi, legami e interventi psicosociali, Il Mulino, Bologna, pag. 209-253
SLIDE UTILIZZATE A LEZIONE


Modulo: PSICOLOGIA DEI GRUPPI
-------
Il corso presenta la definizione di gruppo nell’ottica della psicologia sociale e le principali classificazioni dei gruppi. Si discute il tema dell’appartenenza ai gruppi e delle ricadute sull’identità personale e sociale. Si analizza il processo di socializzazione fra individuo e gruppo.
Principali argomenti trattati:
-Teorie sullo sviluppo dei gruppi e analisi della struttura di un gruppo
-Gerarchia di status e differenziazione dei ruoli
-Regole, norme e produttività di gruppo
-Competizione e cooperazione nei gruppi
-Coesione di gruppo
-Leadership
-Processi di comunicazione nei gruppi


Testi consigliati:
Speltini, G. e Palmonari, A. (2007). I gruppi sociali. Bologna: Il Mulino.
Speltini, G. (2002). Stare in gruppo. Bologna: Il Mulino.

Modalità d'esame

Modulo: INFERMIERISTICA IN SALUTE MENTALE
-------
---


Modulo: PSICHIATRIA
-------
Prova scritta con domande a risposta aperta (con possibilità di un’eventuale interrogazione orale ad integrazione).


Modulo: INFERMIERISTICA DI COMUNITA'
-------
---


Modulo: SOCIOLOGIA DELLA SALUTE E DELLA FAMIGLIA
-------
L'esame sarà scritto, a domande chiuse con risposta multipla. Per alcune domande sarà chiesto di motivare la scelta della risposta.


Modulo: PSICOLOGIA DEI GRUPPI
-------
Le slides delle lezioni saranno messe a disposizione degli studenti nella pagina web dedicata al materiale didattico on-line.
L’esame consiste in una verifica scritta sul programma svolto con domande a scelta multipla.
Gli studenti interessati all’approfondimento di alcune tematiche specifiche potranno concordare, anche via e-mail, una tesina, da consegnare almeno due settimane prima delle date degli appelli al fine di integrare il voto dello scritto.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Speltini, G. e Palmonari, A. I gruppi sociali Bologna: Il Mulino 2007
Speltini, G. e Palmonari, A. Stare in gruppo Bologna: Il Mulino 2002




© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits