Laurea specialistica in Medicina e Chirurgia (ciclo unico)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Metodologia clinica e medicina di laboratorio - Didattica pratica di Medicina di laboratorio

Codice insegnamento
4S01157
Docenti
Giancesare Guidi, Giuseppe Lippi, Gian Luca Salvagno
crediti
1
Settore disciplinare
- - -
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Lezioni e attività pratiche - 2° semestre (I-V anno) dal 23-feb-2009 al 29-mag-2009.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Lezioni e attività pratiche - 2° semestre (I-V anno)

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Conoscenza dei meccanismi fisiopatologici e interpretazione dei test di laboratorio relativi a singoli organi ed apparati, riferiti ai seguenti argomenti:
Esame emocromocitometrico, Sistema emocoagulativo, Metabolismo glucidico e diabete, Metabolismo lipidico e aterosclerosi, Equilibrio acido-base ed idroelettrolitico, Proteine plasmatiche e indici di infiammazione, Funzione renale, Funzione epatica, Gli enzimi nella diagnosi e nel monitoraggio, I marcatori tumorali, Principali alterazioni endocrine (tiroide, surreni, gonadi, metabolismo fosfocalcico), Monitoraggio della gravidanza, Cariogramma normale, applicazioni di Biologia Molecolare e cenni sulle principali malattie genetiche, Monitoraggio dei farmaci

Programma

Alla fine del corso lo studente:
1) Conoscerà i criteri generali di interpretazione degli esami di laboratorio basati sui concetti di normalità, intervalli di riferimento, variabilità analitica e biologica intra- e interindividuale. Saprà interpretare il valore diagnostico delle prove di laboratorio: specificità, sensibilità, valore predittivo positivo e negativo.
2) Conoscerà i principi fondamentali delle metodologie di laboratorio in fase pre-analitica (prelievi, trattamento e conservazione dei campioni), in fase analitica (principi fondamentali e attuazione delle più importanti tecniche di laboratorio), e in fase post-analitica (raccolta, elaborazione e refertazione dei dati; controllo di qualità).
3) Conoscerà il significato fisiopatologico alla base delle alterazioni degli indici di laboratorio e saprà integrare tali alterazioni con i segni e i sintomi rilevati clinicamente dall’anamnesi e dall’esame obiettivo per giungere ad un’interpretazione diagnostica delle più importanti sindromi cliniche.
4) Sulla base del significato fisiopatologico e clinico dei test di laboratorio saprà riconoscere le motivazioni delle richieste d’esame, la logica operativa e il valore semeiologico dei singoli test in una casistica clinica tipica.

Modalità d'esame

Scritto su testo strutturato in MCQ, brevi casi clinici integrati, con risposte a MCQ, interpretazione di dati di laboratorio e microbiologici, griglie di pertinenza. Breve colloquio orale di Metodologia clinica e di Medicina di Laboratorio previo superamento della prova scritta. Prova pratica di semeiotica fisica al letto del malato.





© 2002 - 2020  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits