Laurea in Infermieristica (Verona)
(abilitante alla professione sanitaria di infermiere)

Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)

Area critica e dell'emergenza (2007/2008)

Codice insegnamento
4S01560
Crediti
7
Coordinatore
Enrico Polati

L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
Chirurgia d'urgenza 1,5 MED/18-CHIRURGIA GENERALE III° anno I° sem. Giovanni de Manzoni
Medicina d'urgenza 1 MED/09-MEDICINA INTERNA III° anno I° sem. Domenico Girelli
Malattie apparato locomotore 1 MED/33-MALATTIE APPARATO LOCOMOTORE III° anno I° sem. Pietro Olivi
Infermieristica clinica in area critica e dell'emergenza 1 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE III° anno I° sem. Assunta Biasi
Infermieristica clinica dell'emergenza 1 MED/45-SCIENZE INFERMIERISTICHE GENERALI, CLINICHE E PEDIATRICHE III° anno I° sem. Aldo Foschini
Rianimazione e terapia intensiva 1,5 MED/41-ANESTESIOLOGIA III° anno I° sem. Enrico Polati

Obiettivi formativi

Modulo: Malattie apparato locomotore
-------
conoscere i fondamenti dell’inquadramento eziopatogenetico,diagnostico e terapeutico delle principali patologie dell’apparato locomotore traumatiche e non; conoscere le basi teorico-pratiche della collaborazione infermieristica in ambiente traumatologico


Modulo: Infermieristica clinica in area critica e dell'emergenza
-------
Fornire elementi di comprensione del paziente critico e dell’area critica e criteri di scelta delle priorità assistenziali
Fornire contenuti assistenziali coerenti con le evidenze scientifiche relativi alla gestione del paziente portatore di vie aeree artificiali
Fornire contenuti relativi alla gestione del monitoraggio del paziente in area critica
Discutere le strategie per favorire l’adattamento del paziente in terapia intensiva


Modulo: Chirurgia d'urgenza
-------
Il corso si propone di approfondire aspetti fisiopatologici e clinici di alcune situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica ed esemplarità ai fini della pratica infermieristica. Rispetto alle situazioni cliniche scelte, gli studenti dovranno apprendere la capacità di rispondere ed agire in situazioni di criticità in vari contesti (territorio, domicilio, ospedale) che richiedono interventi tempestivi, complessi, coordinati e continuativi.
Il corso pone l’enfasi, soprattutto, sull’accertamento, sulla gestione dei problemi che mettono a rischio la vita della persona e che si presentano frequentemente in contesti di emergenza, sulla capacità di definire le priorità sia di accertamento che di intervento.


Modulo: Rianimazione e terapia intensiva
-------
Riconoscere le basi fisiopatologiche che consentono di interpretare i segni e sintomi del paziente critico, di identificare le compromissioni delle funzioni vitali e conseguentemente di definire i criteri di intervento in situazioni ad alta criticità assistenziale.


Modulo: Medicina d'urgenza
-------
Condurre lo studente alla conoscenza delle principali urgenze in Medicina, dei percorsi diagnostici essenziali nell’ambiente del Pronto Soccorso, e degli interventi assistenziali e terapeutici non dilazionabili, con particolare riguardo alle competenze specifiche dell’infermiere.


Modulo: Infermieristica clinica dell'emergenza
-------
Il corso si propone di approfondire aspetti fisiopatologici, clinici e assistenziali di alcune situazioni di urgenza/emergenza selezionate in base alla loro rilevanza epidemiologica ed esemplarità ai fini della pratica infermieristica. Rispetto alle situazioni cliniche scelte, gli studenti dovranno apprendere la capacità di rispondere ed agire in situazioni di criticità in vari contesti (territorio, domicilio, ospedale) che richiedono interventi tempestivi, complessi, coordinati e continuativi.
Il corso pone l’enfasi, soprattutto, sull’accertamento, sulla gestione dei problemi che mettono a rischio la vita della persona e che si presentano frequentemente in contesti di emergenza, sulla capacità di definire le priorità sia di accertamento che di intervento.

Programma

Modulo: Malattie apparato locomotore
-------
le manifestazioni cliniche, la classificazione, il primo trattamento e le complicanze delle fratture degli arti, del bacino e vertebrali ; cenni di traumatologia pediatrica ; i traumi muscolari, dei legamenti e delle articolazioni ; patologie ortopediche a grande rilevanza epidemiologica (es. artrosi, artrite reumatoide, scoliosi)


Modulo: Infermieristica clinica in area critica e dell'emergenza
-------
Area critica e paziente critico
Nursing del paziente portatore di vie aeree artificiali
Il monitoraggio emodinamico invasivo
Gestione della terapia infusionale e farmacologica
Favorire l’adattamento del paziente in terapia intensiva


Modulo: Chirurgia d'urgenza
-------
Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:
• Comprendere i segni e sintomi di una situazione patologica acuta al fine di dedurre i problemi del paziente per intervenire con criteri di priorità e monitorare l’evoluzione clinica.
• Dedurre dalle opzioni diagnostico-terapeutiche gli interventi assistenziali e di supporto (comprensivi anche dei trattamenti chirurgici miniinvasivi e dei drenaggi, esclusi i toracici) rispetto alle seguenti situazioni:
a) le emorragie gastrointestinali;
b) le occlusioni intestinali;
c) le peritoniti;
d) la pancreatite acuta;
e) i traumi addominali;
f) lo shock.


Modulo: Rianimazione e terapia intensiva
-------
Fisiopatologia cardiocircolatoria e respiratoria; lo shock; le infezioni e la sepsi; il politrauma; il bilancio idroelettrolitico e le soluzioni infusionali; l’insufficienza respiratoria e l’ARDS; l’insufficienza renale acuta; l’arresto cardiorespiratorio e la rianimazione cardiopolmonare; l’anestesia e la terapia del dolore.


Modulo: Medicina d'urgenza
-------
Principali Urgenze in Medicina Cardiovascolare, Urgenze Ematologiche, Insufficienze d’organo acute (Epatica e Renale), il Coma nel paziente Diabetico.


Modulo: Infermieristica clinica dell'emergenza
-------
Al termine del corso lo studente deve essere in grado di:
• Motivare i comportamenti adeguati alle diverse situazioni di emergenza ed urgenza che possono verificarsi in ambito territoriale.
• Riconoscere i criteri organizzativi che caratterizzano gli interventi d’urgenza e l’importanza dell’integrazione del team multiprofessionale.
• Definire i criteri e i codici del Triage.
• Descrivere gli aspetti organizzativi nella gestione dell’emergenza.
• Descrivere l’organizzazione dei soccorsi territoriali.
• Individuare gli interventi per l’arresto cardiocircolatorio e il Basic Life Support.
• Individuare gli interventi di primo soccorso al politraumatizzato e il trasporto alle unità di cura.
• Descrivere gli interventi per gravi emorragie esterne.
• Riconoscere gli interventi di primo soccorso alla persona ustionata.
• Descrivere gli interventi di primo intervento in caso di annegamento, folgorazione, morso di vipera.

Modalità d'esame

Modulo: Malattie apparato locomotore
-------
esame scritto ed orale


Modulo: Infermieristica clinica in area critica e dell'emergenza
-------
Esame scritto con domande chiuse a risposta multipla+ esame orale


Modulo: Chirurgia d'urgenza
-------
Esame scritto e orale.


Modulo: Rianimazione e terapia intensiva
-------
esame scritto + colloquio orale.


Modulo: Medicina d'urgenza
-------
L’esame, effettuato congiuntamente con gli altri docenti del Corso Integrato, si svolgerà attraverso l’esecuzione di un primo test scritto (domande a risposta multipla), seguito da una valutazione orale per coloro che supereranno la prima prova.


Modulo: Infermieristica clinica dell'emergenza
-------
Esame scritto e orale.





© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits