Laurea specialistica in Medicina e Chirurgia ord. fino al 2004/2005 (ciclo unico)

Corso disattivato

Citologia e istologia

Codice insegnamento
4S01135
Docenti
Ubaldo Armato, Anna Maria Chiarini
Coordinatore
Ubaldo Armato
crediti
7
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° semestre dal 4-ott-2004 al 21-dic-2004.

Orario lezioni

1° semestre

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

La prima parte del corso ha il fine di far apprendere agli Studenti un insieme di nozioni fondamentali, approfondite ed aggiornate, relative agli elementi costitutivi delle cellule e dei tessuti degli Eucarioti ed alle metodologie impiegate per osservarli e studiarli. La seconda parte del corso mira a far sì che gli Studenti apprendano (a) le nozioni più rilevanti ed aggiornate sulla struttura microscopica e sull’istofisiologia dei diversi tessuti dell’organismo, in vista di un successivo, proficuo studio dell’anatomia microscopica, della fisiologia e della fisiopatologia e (b) le nozioni fondamentali sulle diverse fasi (ed i meccanismi sottostanti) dello sviluppo dell’embrione e del feto.

Programma

Generalità. Metodologie e strumenti impiegati per l’osservazione e lo studio di cellule e tessuti. Plasmalemma (o membrana plasmatica: struttura submicroscopica, doppio foglietto lipidico; segnali intercellulari e loro meccanismi di trasduzione intracellulare). Citoplasma: citosol e suoi componenti (ribosomi; materiali di deposito; corpi inclusi); organuli subcellulari (reticolo endoplasmatico liscio e rugoso; vescicole di trasporto; apparato di Golgi; trasporto vescicolare; esocitosi; endocitosi; fagocitosi; transcitosi; endosomi precoci e tardivi; lisosomi; perossisomi; mitocondri; citoscheletro [microtubuli, filamenti intermedi; microfilamenti]. Nucleo (involucro nucleare; lamina nucleare; scaffold nucleare). Cromatina (DNA; istoni; nucleosomi; eu- ed eterocromatina; replicazione e riparazione del DNA; espressione genica; topoisomerasi). Nucleolo. Cromosomi. Mitosi e ciclo cellulare mitotico (cicline e ciclinchinasi). Apoptosi (o morte cellulare programmata). Cellule staminali. Istogenesi (proliferazione e differenziazione cellulari; fattori di crescita e citochine; interazioni cellule-cellule e cellule-matrice extracellulare). Tessuto epiteliale di rivestimento (tipi di epiteli; processi di rinnovo e riparazione; specializzazioni della superficie cellulare). Ghiandole esocrine (tipi; istogenesi). Ghiandole endocrine (tipi; istologia; istogenesi ed istofisiologia). Tessuto connettivo propriamente detto (lasso; denso; componenti cellulari, fibrosi e amorfi). Tessuto adiposo bianco (o comune). Tessuto adiposo bruno. Tessuto cartilagineo (jalino; elastico; fibroso; istofisiologia). Tessuto osseo (istogenesi, struttura microscopica, composizione chimica, cito- ed istofisiologia delle diverse varietà). Sangue e cellule del sangue. Midollo osseo (emopoietico e non). Linfa e tessuti linfatici (sedi e varietà). Tessuto muscolare (scheletrico; cardiaco; liscio; stroma; istogenesi; cito- ed istofisiologia). Tessuto nervoso (generalità; neuroni; fibre nervose [centrali e periferiche; mieliniche ed amieliniche; meccanismi di mielinizzazione; sinapsi; terminazioni nervose periferiche nei muscoli, negli epiteli, nei tessuti connettivi]; sistema nervoso autonomo [citologia ed istologia]; cellule staminali e sviluppo intrauterino e postnatale del sistema nervoso; degenerazione e rigenerazione dei neuroni;; neuroglia (ependimociti [o cellule staminali]; astrociti; oligodendrociti; microglia; cellule satelliti; cellule di Schwann]; marker e caratteristiche morfofunzionali). Gametogenesi e meiosi. Fecondazione. Segmentazione dello zigote. Derivati dei tre foglietti embrionali. Placenta. Annessi fetali. Gravidanza (generalità). Clonazione. Sviluppo degli apparati: tegumentale, branchiale (tiroide, lingua, faccia e palato compresi), respiratorio, digerente, surrenalico, urinario, genitale (maschile e femminile), cardiovascolare (modificazioni alla nascita incluse), e nervoso (centrale e periferico).

Modalità d'esame

L’esame finale si articola su d’una prova scritta e sulla discussione orale di preparati istologici. In itinere lo Studente potrà sostenere facoltativamente due o tre prove scritte su argomenti di Citologia e di Istologia che serviranno per verificare il livello di preparazione raggiunto.

Materiale didattico

Documenti





© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits