Master in Neuropsicologia clinica e sperimentale (II livello)

Presentazione

Lo scopo del Master in neuropsicologia clinica e sperimentale è quello di formare ai partecipanti (psicologi, medici, etc.) competenze per trovare sbocchi occupazionali in diversi contesti:
1. Contesti clinici: strutture ospedaliere (ambulatori UVA-CDCD, reparti/servizi di neurologia e/o neuroriabilitazione) e centri riabilitativi, che si occupano di pazienti affetti da patologie neurologiche (demenza, malattie neurodegenerative, esiti di ictus, sclerosi multipla, esiti di traumi cranici, etc.) in cui sono presenti disturbi neuropsicologici, servizi sociosanitari e assistenziali (RSA, centri diurni) che prendono in carico tale tipologia di pazienti.
2. Contesti di ricerca: centri universitari e di ricerca, IRCCS, etc. che si occupino di ricerca negli ambiti della neuropsicologia clinica e sperimentale, eventualmente anche in centri di ricerca traslazionale.
 
OBIETTIVI FORMATIVI
 
Gli obiettivi formativi del Master in neuropsicologia clinica e sperimentale sono i seguenti:
1. fornire le conoscenze anatomiche e fisiologiche alla base del funzionamento cognitivo normale e patologico;
2. fornire conoscenze sulle normali funzioni neuropsicologiche;
3. fornire conoscenze sulle principali patologie neurologiche (demenza di Alzheimer, demenze fronto-temporali, altre demenze neurodegenerative e secondarie, malattia di Parkinson e sindromi extrapiramidali, sclerosi multipla, malattie cerebrovascolari, traumi cranici, etc.), psichiatriche, geriatriche ed internistiche principali e sui quadri neuropsicologici ad esse associati o secondari;
4. fornire conoscenze teoriche e competenze pratiche per la conduzione dell’esame neuropsicologico (valutazione e diagnosi del paziente, stesura del profilo cognitivo, funzionale e comportamentale, pitfalls nell'esecuzione dell'esame, etc.);
5. fornire conoscenze teoriche e competenze pratiche per la definizione ed esecuzione di protocolli di riabilitazione cognitiva;
6. fornire conoscenze teoriche e competenze pratiche sulle principali metodiche di neuroscienze per lo studio dei deficit neuropsicologici (elettroencefalogramma, potenziali evocati, metodiche di neuroimaging strutturale e funzionale), e cenni sugli strumenti di analisi del segnale (EEGlab, FSL, SPM, etc.) in soggetti normali ed in patologia;
7. fornire conoscenze teoriche e competenze pratiche sulle metodiche statistiche (sample size analysis, principali test statistici, etc.) e su strumenti di indagine neuropsicologica (e-prime, etc.) necessari per il disegno di un protocollo sperimentale in ambito neuropsicologico/comportamentale in soggetti normali ed in patologia.
 

Scheda del corso

Durata
1 anni
Classe di appartenenza
MASTER - Classe per i Master (ateneo)
Organo di controllo
Comitato Scientifico del Master in Neuropsicologia clinica e sperimentale (II livello)
Tipo
Master
Gestione didattica e studenti
Unità operativa
Sede
VERONA
Dipartimento di riferimento
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Macro area
Scienze della Vita e della Salute
Area disciplinare
Medicina e Chirurgia






© 2002 - 2019  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits