Laurea in Tecnica della riabilitazione psichiatrica (Rovereto - ex sede Ala)
(abilitante alla professione sanitaria di tecnico della riabilitazione psichiatrica) d.m. 270/04

Presentazione

CARATTERISTICHE E FINALITA' 
Il corso assicura la preparazione necessaria per lavorare nella realtà della salute mentale con particolare attenzione all'ambito riabilitativo. 
Il laureato sarà in grado di svolgere, con titolarità e autonomia professionale nei confronti dei singoli individui e della collettività attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e a procedure di valutazione funzionale dei disturbi nell'area della Salute Mentale (area infantile, adulta e anziani) e di aree “di confine” quali le dipendenze e i disturbi del comportamento alimentare. 
Queste competenze saranno raggiunte attraverso lo studio delle discipline di base, psicologiche, psichiatriche, sociologiche e pedagogiche, dei metodi del trattamento in psichiatria con particolare riferimento alla riabilitazione psichiatrica in età adulta, evolutiva e geriatrica, della legislazione e della organizzazione delle strutture e dei contesti in cui si troverà a operare.
A supporto della didattica tradizionale, il corso prevede laboratori, esercitazioni e attività formativa pratica e di tirocinio svolta con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente assegnati. 

AMBITI LAVORATIVI
Il corso mira a formare figure professionali competenti nell'ambito della salute mentale nelle diverse età evolutiva, adulta e geriatrica.
Possibili sbocchi lavorativi sono strutture e servizi pubblici e privati finalizzati alla riabilitazione e al reinserimento sociale delle persone con disagio psichico quali: Centri di salute Mentale, Centri Diurni, Comunità riabilitative, Servizi psichiatrici di Diagnosi e Cura, Servizi per le dipendenze, Servizi per i disturbi del comportamento alimentare, Servizi di Neuropsichiatria Infantile, Servizi per l'adolescenza, Residenze Sanitarie assistite e Servizi riabilitativi geriatrici.

DALLA SCUOLA ALL'UNIVERSITA' 
Il Corso di Laurea in Tecnica della riabilitazione psichiatrica è a numero programmato, è richiesta un'adeguata preparazione iniziale (saperi minimi) nell'ambito della biologia e della chimica. 

► Dati statistici relativi alla soddisfazione sul corso di studio da parte dei laureati e Percentuali di occupazione dei laureati (a cura di Almalaurea)

Scheda del corso

Durata
3 anni
Classe di appartenenza
L/SNT2 - Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione
Organo di controllo
Collegio didattico del Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione psichiatrica
Informazioni
Segreteria del Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione psichiatrica
Tipo
Corsi di laurea in professioni sanitarie della riabilitazione
Gestione didattica
Unità operativa Didattica e Studenti Medicina
Sede
ROVERETO
Altre sedi
Verona
Obiettivi formativi
Il laureato, al termine del percorso formativo, è in grado di: - identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali e valutare la necessità di aiuto delle persone di diversa età, cultura e stato di salute nei vari ambiti sociali; - collaborare alla valutazione del disagio psicosociale, della disabilità psichica correlata al disturbo mentale, oltre alla individuazione delle parti sane e potenzialità del soggetto; rilevare le risorse e i vincoli del contesto familiare e socio-ambientale; - collaborare alla identificazione degli obiettivi di cura e di riabilitazione psichiatrica nonché alla formulazione dello specifico programma di intervento mirato al recupero e allo sviluppo del soggetto in trattamento; - attuare interventi riabilitativi finalizzati alla cura di sé, all'adesione al progetto di cura, alle relazioni interpersonali di varia complessità, all'attività lavorativa e all'autonomia abitativa; - monitorare, prevenire, affrontare situazioni critiche relative all'aggravamento clinico della persona attivando tempestivamente, quando necessario, anche altri professionisti; - operare nel contesto della prevenzione primaria sul territorio al fine di promuovere le relazioni di rete, favorire l'accoglienza e la gestione delle situazioni a rischio e delle patologie manifeste; - realizzare interventi di educazione alla salute mentale rivolti a persone singole o a gruppi ed interventi di educazione terapeutica finalizzati all'autogestione del disturbo, del trattamento e della riabilitazione; - operare con le famiglie e con il contesto sociale dei soggetti per favorirne il reinserimento nella comunità. Stabilire e mantenere relazioni di aiuto con la persona assistita e con la sua famiglia applicando i fondamenti delle dinamiche relazionali; - utilizzare strumenti e metodologie di valutazione e revisione della qualità dell'assistenza collaborando alla valutazione degli esiti del programma di abilitazione e di riabilitazione nei singoli soggetti in relazione agli obiettivi prefissati ed al contesto sociale; - applicare i risultati di ricerca in campo riabilitativo per migliorare la qualità degli interventi; - dimostrare capacità didattiche e tutoriali orientate alla formazione del personale di supporto e all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale; - riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze propri e altrui al fine di collaborare con i colleghi della propria e di altre équipe multiprofessionali. Percorso formativo: 1° anno – finalizzato a fornire allo studente le conoscenze biomediche e igienico preventive di base, i fondamenti della disciplina professionale quali requisiti per affrontare la prima esperienza di tirocinio finalizza all'orientamento dello studente nell'ambito professionale psichiatrico e all'acquisizione delle competenze professionali di base; 2° anno – finalizzato all'approfondimento di conoscenze cliniche e competenze professionali riabilitative in ambito psichiatrico. Sono previste almeno due esperienze di tirocinio in Unità Operative di Psichiatria articolate in diversi contesti nei quali lo studente può seguire i percorsi del paziente dalla prima accoglienza alla dimissione e approfondire le conoscenze apprese sia in campo clinico, terapeutico e riabilitativo, che in campo organizzativo; 3° anno - finalizzato all'approfondimento specialistico, ma anche all'acquisizione di conoscenze e metodologie inerenti l'esercizio professionale e la capacità di lavorare in gruppo; lo studente può sperimentare una graduale assunzione di responsabilità con la supervisione di esperti. Acquisizione di competenze metodologiche di ricerca scientifica a supporto di elaborazione di tesi. Questa logica curriculare si é tradotta nella scelta di aumentare gradualmente dal 1° al 3° anno il numero di CFU assegnati al tirocinio.
Sbocchi professionali
Il tecnico della riabilitazione psichiatrica è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge, nell'àmbito di un progetto terapeutico elaborato da un'equipe multidisciplinare, interventi riabilitativi ed educativi sui soggetti con disabilità psichica. Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato in Tecniche della Riabilitazione Psichiatrica in un contesto lavorativo svolge le seguenti funzioni: - identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali e valutare la necessità di aiuto delle persone di diversa età, cultura e stato di salute nei vari ambiti sociali; - collaborare alla valutazione del disagio psicosociale, della disabilità psichica correlata al disturbo mentale, oltre alla individuazione delle parti sane e potenzialità del soggetto; rilevare le risorse e i vincoli del contesto familiare e socio-ambientale; - collaborare alla identificazione degli obiettivi di cura e di riabilitazione psichiatrica nonché alla formulazione dello specifico programma di intervento mirato al recupero e allo sviluppo del soggetto in trattamento; - attuare interventi riabilitativi finalizzati alla cura di sé, all'adesione al progetto di cura, alle relazioni interpersonali di varia complessità, all'attività lavorativa e all'autonomia abitativa; - monitorare, prevenire, affrontare situazioni critiche relative all'aggravamento clinico della persona attivando tempestivamente, quando necessario, anche altri professionisti; - monitorare, prevenire, affrontare situazioni critiche relative all'aggravamento clinico della persona attivando tempestivamente, quando necessario, anche altri professionisti; - operare nel contesto della prevenzione primaria sul territorio al fine di promuovere le relazioni di rete, favorire l'accoglienza e la gestione delle situazioni a rischio e delle patologie manifeste; - realizzare interventi di educazione alla salute mentale rivolti a persone singole o a gruppi ed interventi di educazione terapeutica finalizzati all'autogestione del disturbo, del trattamento e della riabilitazione; - operare con le famiglie e con il contesto sociale dei soggetti per favorirne il reinserimento nella comunità. Stabilire e mantenere relazioni di aiuto con la persona assistita e con la sua famiglia applicando i fondamenti delle dinamiche relazionali; - utilizzare strumenti e metodologie di valutazione e revisione della qualità dell'assistenza collaborando alla valutazione degli esiti del programma di abilitazione e di riabilitazione nei singoli soggetti in relazione agli obiettivi prefissati ed al contesto sociale; - applicare i risultati di ricerca in campo riabilitativo per migliorare la qualità degli interventi; - dimostrare capacità didattiche e tutoriali orientate alla formazione del personale di supporto e all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale; - riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze proprie e altrui al fine di collaborare con i colleghi della propria e di altre équipe multiprofessionali. Competenze associate alla funzione: Il laureato in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica dimostra capacità di applicare conoscenza e comprensione nell'esercizio della sua professione, in particolare: - integra le conoscenze le abilità e gli atteggiamenti per erogare interventi di riabilitazione sicuri, efficaci e basati sulle evidenze; - utilizza un corpo di conoscenze teoriche derivanti dalla psichiatria, dalle scienze psicolo-giche e sociali e da altre discipline per riconoscere le disabilità correlate a disturbi psichici delle persone in cura nelle varie età e nelle diverse fasi della vita; - utilizza (e quando possibile integra) i diversi modelli teorici di riferimento nella pratica riabilitativa per facilitare la crescita, lo sviluppo e l'adattamento della persona con disturbo psichico verso la migliore qualità di vita possibile; - è responsabile del proprio operato nel fornire e valutare gli interventi terapeutico riabilitativi in conformità agli standard professionali di qualità e considera le indicazioni legali e le responsabilità etiche così come i diritti della persona assistita; - interpreta e applica i risultati della ricerca psichiatrica alla pratica riabilitativa e collega i processi di ricerca allo sviluppo teorico della disciplina riabilitativa psichiatrica; - partecipa con l'équipe alla realizzazione del progetto terapeutico riabilitativo e si inserisce attivamente nelle fasi di: identificazione dei problemi, scelta delle priorità, individuazione degli obiettivi riabilitativi, scelta e attuazione degli interventi in relazione alle competenze professionali, individuazione dei criteri e sistemi di valutazione dei risultati raggiunti; - partecipa con l'équipe multiprofessionale alla valutazione dei risultati raggiunti nel pro-cesso terapeutico riabilitativo; - facilita lo sviluppo di un ambiente sicuro per l'assistito nei diversi contesti di cura, assicurando costante attenzione e vigilanza. Sbocchi occupazionali: Il Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica svolge la sua attività professionale finalizzata alla riabilitazione e al reinserimento sociale delle persone in cura, presso strutture e servizi sanitari pubblici o privati: - Centri di salute mentale - Centri diurni - Comunità riabilitative residenziali, - Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura - Ospedali Psichiatrici Giudiziari - Servizi per tossicodipendenti - Servizi per i disturbi del comportamento alimentare - Servizi di Neuropsichiatria Infantile - Servizi per l'adolescenza - Residenze Sanitarie Assistite e Servizi Riabilitativi geriatrici, strutture per minori, anziani, famiglie, ecc. e nella comunità per svolgere interventi preventivi, educativi e riabilitativi. Opera nel contesto del Territorio fornendo interventi di prevenzione primaria di educazione alla salute mentale a persone singole o gruppi, è in grado di intervenire con le famiglie in un contesto sociale per favorire l'integrazione dei soggetti svantaggiati nella comunità; utilizza strumenti di valutazione e revisione della qualità dell'assistenza in ambito riabilitativo e preventivo.
Macro area
Scienze della Vita e della Salute
Area disciplinare
Medicina e Chirurgia
Documenti Opinione studenti frequentanti

SUA-Cds


Opinione studenti frequentanti a.a. 2016/2017

Valutazione "COMPLESSIVA"

Frequenza delle risposte alla domanda: E' complessivamente soddisfatto/a di come è stato svolto questo insegnamento?







© 2002 - 2018  Università degli studi di Verona
Via dell'Artigliere 8, 37129 Verona  |  P. I.V.A. 01541040232  |  C. FISCALE 93009870234
Statistiche  |  Credits